Associazione Dirigibili Archimede  

Chi siamo

Il dirigibile

La storia

I record

Immagini

Filmati

Associazione Dirigibili Archimede

News

Associazione Dirigibili Archimede

Eventi

Glossario

Turismo

Associazione Dirigibili Archimede

Gli studi

I dati

I libri e le tesi

Associazione Dirigibili Archimede

Links


Contattaci

Notizie recenti




10 Settembre 2017 (18.58)
Gordon Bennett – La gara non continua
Alle 18,58, con l’atterraggio dell’ultimo equipaggio ancora in volo si conclude la 61° edizione della Gordon Bennett. Vincono con grande distacco (469 km sul secondo) i francesi di FRA1 Leÿs-Houver (1836 km). Secondi gli svizzeri Frieden-Witprächtiger (1367 km), terzi gli spagnoli Gonzalez Redondo – Aguirre Rial (1334 km). Premiata la decisione dei vincitori di seguire la via diretta rischiando il passaggio fra Russia e Bielorussia. Superato l’ostacolo hanno proseguito fino in Estonia. L’attraversamento della strettoia non è invece riuscito a tutti gli altri che avevano adottato la stessa strategia. Nè ha avuto successo il tentativo di diversi equipaggi di aggirare attraverso il Baltico le zone intransitabili. La Prossima edizione del trofeo, la 62°, si terrà a Berna dal 27 settembre al 6 ottobre 2018. Riusciremo a vedere anche un equipaggio italiano?


10 Settembre 2017
Gordon Bennett – La gara continua
Dopo la seconda notte rimangono in volo alle 12.30 ancora 5 equipaggi (Germania 2 e 1, Austria 2, Svizzera 1 e Spagna 1). Atterrati in Estonia i francesi di FRA1 Leÿs-Houver con un risultato di 1835 km che pone una forte ipoteca sulla vittoria, con il primo degli inseguitori a circa 600 km di distanza. I restanti equipaggi puntano ormai tutti sul “varco di Suwalki” fra Russia e Bielorussia. Da segnalare la doppia inversione a U di SVI 1, che abbandonato l’itinerario “baltico”, ha deciso di seguire la rotta degli altri inseguitori. Per seguire in tempo reale lo svolgimento della gara v. sempre sito della manifestazione


9 Settembre 2017
Gordon Bennett - aggiornamento ore 18.00
Dopo quasi una giornata di volo, i palloni sospinti verso nord-est hanno sorvolato la Svizzera, la Germania meridionale, con il grosso che ha proseguito verso Cechia e Polonia. Alle 18.00 in testa con 1.232 km Francia1 di Leÿs-Houver, diretti verso l’enclave russa di Kaliningrad (non sorvolabile) sperando forse di entrare in Lituania attraverso il varco fra Russia e Bielorussia (anche questa non sorvolabile). Alcuni equipaggi hanno seguito una rotta più a occidente (ma più lenta) nel tentativo di aggirare Kaliningrad e proseguire verso il Baltico e la Svezia, fra questi Polonia1 di Rekas-Bogdanski, Germania3 di Zenge-Eimers, Svizzera-1 di Frieden-Witprächtiger. Già atterrati Giappone1 e Lituania1. Sembra probabile che nelle prossime ore molti equipaggi debbano essere forzati all’atterraggio dai divieti di sorvolo. Per seguire in tempo reale lo svolgimento della gara v. sempre sito della manifestazione


8 Settembre 2017
Parte la 61° Gordon Bennett
Oggi alle 19,30, dall'aerodromo di Epagny nel cantone svizzero Friburgo, è iniziato il decollo dei palloni partecipanti alla 61° edizione della “Gordon Bennett”, la più importante gara per palloni a gas. La competizione nata nel 1906 mette a confronto equipaggi di due persone a bordo di palloni fino a 1.000 mc in una gara di distanza. Vince l’equipaggio che tocca terra nel punto più lontano da quello di partenza. All’edizione 2017 sono iscritti 21 equipaggi. Fra i paesi maggiormente rappresentati, Francia, Germania, Svizzera, con tre equipaggi ciascuna, Polonia e USA con due. Purtroppo anche per quest’anno nessun italiano alla partenza. La gara si può seguire in tempo reale sul sito della manifestazione che contiene molte altre informazioni sull'evento e sulla sua storia. In base alle condizioni meteo prevalenti nell’area si prevede che i palloni si dirigeranno verso nord est.


Agosto 2017
Lotta di brevetti fra giganti della distribuzione commerciale
Dopo il recente brevetto di Amazon su un dirigibile d’alta quota da utilizzare come magazzino volante (v. news del gennaio 2017), in agosto Amazon rilancia con un brevetto che prevede l’utilizzo di un dirigibile d’alta quota come stazione di monitoraggio per le proprie flotte di droni-corrieri (a nostro avviso applicazione più adatta a un dirigibile d’alta quota che non il trasporto). Sempre in agosto è stata pubblicata la domanda di brevetto di Walmart per un sistema di consegna dei prodotti con un dirigibile da trasporto e droni imbarcati per coprire il tratto finale. Il Progetto Walmart simile nelle linee generali a quello già ottenuto da Amazon, si differenzia per alcuni aspetti significativi come ad esempio la quota di volo, fra i 150 e i 300 m, cosa che aumenta di molto il grado di realizzabilità. Nella domanda di brevetto Walmart evidenzia inoltre la possibilità di impiego nelle emergenze per trasporti rapidi e supporto alle TLC. Per entrambi i competitors l’obiettivo è quello di superare i vincoli dei trasporti terrestri, aumentando la flessibilità rispetto ai magazzini fissi, riducendo i costi e accorciando i tempi di consegna. L’idea è quella di accoppiare la velocità e manovrabilità degli UAV con la lunga permanenza in volo dei dirigibili. Possiamo osservare di passaggio che le innovazioni proposte richiamano l’esperienza dei grandi dirigibili portaerei della US Navy degli anni ‘30


23 Agosto 2017
Per l’Airlander 10 3° test di volo 2017
L’Airlander 10, il dirigibile ibrido della HAV, comincia a essere una visione familiare nei cieli intorno a Bedford (e oltre). Proseguendo il programma di test, nel 2017 effettuati 3 voli di prova per quasi 500 km. Sempre in agosto condotta ispezione completa dell’involucro (alto 26m) all’aperto per verificare possibilità di manutenzione del mezzo anche fuori hangar. Mentre i test proseguono la società definisce meglio i programmi di produzione e i mercati-target per il mezzo da 10 tonn di carico e che dovrebbe costare intorno a 25 Mln di sterline. Si prevede in particolare di produrre 12 unità per anno. Oltre ai ruoli di monitoraggio e sorveglianza alcune versioni saranno in grado di portare fino a 48 pax. Per maggiori informazioni v.sito HAV/Media


Luglio 2017
Nuovo dirigibile in Brasile
La società brasiliana Airship do Brasil, attiva da diversi anni in campo aerostatico, annuncia per il prossimo 24 luglio il primo volo pubblico, dalla propria base di São Carlos, del dirigibile ADB-3-X01, il primo dirigibile finora costruito in America Latina. Il dirigibile da circa 4000 mc è in grado di trasportare fino a 6 persone e di raggiungere velocità fino a 90kmh. E’ stato costruito sui piani del 138-S, sviluppato da US-LTA e certificato FAA. La realizzazione dell’ADB-3-X01 rappresenta un’importante tappa iniziale di un più ambizioso programma (da 45 mln di $) per la realizzazione di un grande dirigibile da trasporto da 30 tonn, l’ADB-3-30, che dovrebbe essere avviato nel 2018 (ma i lavori sul progetto sono già iniziati). La formula tecnologica dell’ADB-3-30 dovrebbe essere quella del dirigibile convenzionale (non ibrido) sia per facilitare progettazione e certificazione, sia perché ritenuta preferibile in contesti del tutto privi di infrastrutture. In ADB si è convinti che il dirigibile possa essere una risposta di successo ai problemi logistici posti dal particolare ambiente brasiliano caratterizzato da grandi distanze e limitata copertura infrastrutturale. Per maggiori informazioni v. sito BBC


20 Giugno 2017
Impresa francese prenota dirigibili
In occasione del Salone aeronautico di Le Bourget l’impresa francese di logistica “Hybrid Air Freighters” ha firmato con “Hybrid Enterprises”, distributore esclusivo dei prossimi dirigibili Lockheed, una lettera d’intenti per l’acquisto di 12 dirigibili cargo LMH-1 di Lockheed Martin per un valore complessivo di 500 Ml di $. Il mezzo, che dovrebbe essere sul mercato entro il 2018, sarebbe destinato prioritariamente al trasporto di merci ingombranti in zone scarsamente dotate di infrastrutture. Per maggiori informazioni v. sito Hybrid Enterprises


13 Giugno 2017
Proseguono i test di Airlander
Airlander 10, il dirigibile ibrido di Hybrid Air Vehicles ha completato con successo il 2° test di volo del 2017. Nel corso della prova, durata 3h 23’, è continuata l’espansione dell’inviluppo di volo. Il dirigibile ha raggiunto una velocità di 69 kmh e una quota di 1.128 m. Ancora ampio il margine da esplorare rispetto alle specifiche di progetto. Per maggiori informazioni v. sito HAV


18 Giugno 2017
Stratobus: annunciato ingresso di Thales nel capitale di Airstar
Thales Alenia Space fa un ulteriore passo avanti nel progetto Stratobus di dirigibile stratosferico ed entra con una quota di minoranza nel capitale di Airstar impresa partner del progetto Stratobus, specialista nella progettazione e realizzazione di sistemi aerostatici e che nell’ambito del progetto curerà la realizzazione dell’involucro e dei sistemi connessi


15 Giugno 2017
USA - Incidente a dirigibile ad aria calda
Nei pressi di Milwaukee (Wisconsin), un dirigibile ad aria calda impegnato in attività pubblicitaria nell’area in cui erano in corso gli US Open di golf, ha perso lentamente quota e, una volta a terra si è incendiato. Il pilota, unico a bordo, pur avendo la tuta protettiva è stato ricoverato con serie ustioni ma non sarebbe in pericolo di vita. Non sono al momento certe le cause dell’incidente. Sembra che all’origine vi sia stato un cedimento dell’involucro che ha fatto perdere pressurizzazione e forma al dirigibile e che in un secondo momento il contatto del bruciatore con l’involucro abbia innescato l’incendio che si è propagato alle sostanze combustibili presenti a bordo. Per maggiori informazioni v. anche sito “Huffingtonpost”


3 Giugno 2017
Non dirigibili ma ...
A Torino, in piazza San Carlo, durante la finale di Champions, Real Madrid – Juventus, a fine partita, per cause ancora da accertare, si è scatenato il panico-attentati fra la folla. Risultato oltre 1.500 feriti di cui alcuni gravi. In questa come in altre analoghe circostanze sembra evidente l’utilità di impiego di sistemi aerostatici, come ad esempio palloni frenati, in grado di assicurare il controllo prolungato su eventi e manifestazioni, facilitarne la gestione, costituire elemento di deterrenza, fornire ausilio alle indagini. Si tratta di tecnologie mature, sperimentate, economicamente accessibili e con un’offerta ampia e diversificata.


Giugno 2017
Flying Whales ricerca esperti
La società francese “Flying Whales”, impegnata nella realizzazione dell’LCA60T, un dirigibile da trasporto di nuova concezione, pubblica sul proprio sito un lungo elenco di posizioni da coprire, prevalentemente area ingegneria aeronautica, avionica, management, operazioni. L’LCA60T, rientra nel programma del Governo francese “Nouvelle France Industrielle – Transport de demain” e vede, la presenza di operatori stranieri come la cinese “Avic General” e il gruppo marocchino “Marita Group”. Fra le caratteristiche previste dell’LCA60T: Capacità di carico 60T, Dimensione stiva m. 75x8x8, possibilità di carico e scarico anche in assenza di infrastrutture, prezzo previsto 25ml€, data obiettivo di commercializzazione 2020.


Maggio 2017
Un dirigibile per Brin?
Sembra (finora solo fonti ufficiose) che Sergey Brin, co-fondatore di Google sia impegnato nello sviluppo di un grande dirigibile da trasporto. Attraverso la sua controllata, LTA Research & Exploration, Brin ha affittato da Planetary Ventures, controllata di Google una parte del grande Hangar per dirigibili di “Moffett Field” nei pressi di San Francisco. All’interno dell’imponente struttura, sarebbero in corso i lavori per la realizzazione del progetto. Già costruito e testato un prototipo in scala 1 a 10, avviati i lavori per un esemplare a grandezza naturale. Il dirigibile dovrebbe essere un rigido o semirigido lungo circa 200 m. Gas di sostentazione sarà probabilmente l’elio, per ragioni di sicurezza e di vincoli normativi, anche se inizialmente si era pensato all’idrogeno, più economico e leggero. Per risolvere l’importante problema della gestione del galleggiamento sembra si stia pensando di ricorrere alla compressione e decompressione del gas. Sistema analogo a quello adottato nell’Aeroscraft di Igor Pasternak che avrebbe collaborato al progetto nei suoi stadi iniziali. Nei progetti di nuovi dirigibili da trasporto, due al momento le linee di sviluppo (spesso presenti congiuntamente). Oltre alla soluzione a variazione di pressione l’altra è quella degli ibridi, dirigibili a sostentazione parzialmente statica e parzialmente dinamica (Airlander, LMH-1, …). Fra le altre innovazioni tecniche del “Progetto Brin”, sembra si stia anche lavorando su sistemi per accrescere sostanzialmente la velocità dei dirigibili (sfida non semplice). I costi di sviluppo dovrebbero aggirarsi fra i 100 e i 150 mln$. Se l’iniziativa di Brin sarà confermata aumenteranno i progetti attualmente in competizione nel settore dirigibili da trasporto (ricordiamo a titolo di esempio l’Airlander 10-HAV, l’LMH-1 Lockheed, l’ML 866-Aeroscraft, l’Atlant 30-Rosaerosystems, il LCA60T-Flying Whales, …). Buon segno. Per maggiori informazioni v. sito “The Guardian”


Maggio 2017
In corso incontri per base dirigibili in Alaska
Nell’ambito del progetto di impiego di una flotta di dirigibili da trasporto per le aree settentrionali del continente americano, a cui sta lavorando PRL Logistics, società di trasporti con sede ad Anchorage, proseguono i colloqui con le autorità locali per l’individuazione della base principale. Al momento si sta valutando (analisi preliminari) la cittadina di Kenai, a sud di Anchorage, come sito in cui realizzare l’hangar e insediare le necessarie strutture di supporto. Preso in considerazione come possibile base anche il sito di Deadhorse sul Mar Glaciale Artico. Il servizio utilizzerebbe dirigibili cargo LMH-1 della Lockheed Martin, in grado di portare carichi di oltre 20 tonn. e che dovrebbero essere disponibili sul mercato fra la fine 2018 e il 2019. I dirigibili, acquistati dalla società inglese “Straightline Aviation” dovrebbero essere ceduti in leasing a PRL. Fra i vantaggi attesi dall’uso di questi mezzi, particolarmente interessante la possibilità di un migliore accesso ad aree con infrastrutture insufficienti. Per maggiori informazioni v. sito “Straightline Aviation”


Maggio 2017
Annuncio 11° International Airship Convention e “call for papers”
Annunciata per il 19-21 ottobre, a Bedford (UK), l’11° International Airship Convention, l'evento biennale dedicato ai dirigibili, organizzato da "The Airship Association". Si tratta della principale occasione di approfondimento e confronto a livello internazionale sui diversi aspetti del tema dirigibili: tecnologia, economia, operazioni, impieghi, storia, normative, …. Date per i relatori: 30 giugno 2017 per l’invio degli abstract; entro il 31 luglio selezione dei papers; consegna elaborati definitivi il 20 ottobre. Nell’edizione di quest’anno sarà data particolare evidenza alla “Airship Regatta”, competizione indoor fra modelli di dirigibili (progettazione, realizzazione e manovra). Sarà anche probabilmente possibile visitare gli storici hangar di Cardington, sede dell’Airlander 10, uno dei principali progetti di dirigibili da trasporto attualmente in corso. Per maggiori informazioni v. sito “The Airship Association”


10 maggio 2017
L’Airlander 10 riprende i voli
Sono ripresi i voli di prova dell’Airlander 10 di Hybrid Air Vehicles (HAV), dopo le modifiche apportate a seguito dell’analisi delle cause del brusco atterraggio dello scorso agosto. Il test della durata di 3 ore è stato pienamente soddisfacente e ha permesso in particolare di verificare l’efficacia delle innovazioni introdotte (soprattutto sistema pneumatico di ausilio all’atterraggio e pilone di ormeggio mobile) e di ulteriormente verificare le caratteristiche di volo del dirigibile. Prosegue intanto l’avvicinamento alla quotazione di borsa della HAV che ha recentemente aderito al programma ELITE della Borsa di Londra. Per maggiori informazioni v. sito HAV


6 aprile 2017
Dirigibili su Marte?
Fra i 22 progetti “Early Stage” selezionati dalla NASA nell’ambito del programma di finanziamento di Concetti Innovativi NIAC (Nasa Innovative Advanced Concepts) è presente un progetto di utilizzo di dirigibili per l’esplorazione di Marte. La proposta presentata da J-P Clarke del Georgia Institute of Technology prevede che il galleggiamento del dirigibile sia assicurato non da una gas più leggero dell’aria come elio o idrogeno ma facendo il vuoto nell’involucro. L’idea del dirigibile a vuoto è assai antica (Padre F. Lana 1670) e scientificamente fondata ma non è stata fin qui realizzata in quanto l’elevata pressione atmosferica sul nostro pianeta richiederebbe strutture di contenimento con peso troppo elevato. Diverso il caso di Marte che presenta una serie di condizioni favorevoli (gravità, pressione, densità, temperatura, composizione dell’atmosfera) che fanno ritenere possibile ai proponenti la realizzazione di un tale mezzo. L’involucro avrebbe una struttura a due strati, con un’intelaiatura intermedia di irrigidimento. Le variazioni di quota si otterrebbero attraverso immissione ed espulsione di aria dall’involucro. L’energia dovrebbe essere assicurata da pannelli fotovoltaici disposti sulla grande superficie dell’involucro. I proponenti valutano che il dirigibile a vuoto avrebbe una capacità di carico doppia rispetto ad un dirigibile ad elio di pari dimensioni. Fra i vantaggi dell’uso del dirigibile per esplorazione vengono indicati: la maggiore velocità rispetto ai mezzi terrestri, l’indipendenza dalle caratteristiche del terreno, la possibilità di osservazione dall’alto e di supporto alle telecomunicazioni, fino alle possibilità di trasporto dei rover. Si è anche considerato il vantaggio di poter collocare apparecchiature sensibili all’interno dell’involucro, al riparo da agenti atmosferici e radiazioni. Per ciascuno dei 22 progetti selezionati è previsto per la fase 1 un piccolo finanziamento di125.000 $ e nove mesi di tempo per sviluppare il “concept” fino alla fase 2. Maggiori informazioni su scheda progetto nel sito NASA/NIAC


4 aprile 2017
Airlander guadagna due zampe
A seguito dell’incidente del 24 agosto durante il secondo volo di prova (brusco atterraggio di prua, senza danni alle persone – v. news stessa data), sono stati apportati numerosi (63) adeguamenti e modifiche sia ai materiali, sia, soprattutto a processi, sistemi di addestramento, procedure. Fra le innovazioni si segnala l’aggiunta di due airbag esterni (Auxiliary Landing System - ALS) sui lati della cabina, come protezione in caso di atterraggi con angoli indesiderati. Le due appendici (lunghe 3m e con volume di 15 mc) si gonfiano in 20 secondi al momento dell’atterraggio. Altre modifiche hanno riguardato il sistema mobile di ormeggio e il sistema di recupero del cavo di ormeggio. Prosegue intanto in modo soddisfacente la raccolta fondi attraverso emissione di azioni (sottoscritti 5 dei 6 mln £ previsti). La ripresa dei voli di prova è prevista per la fine di aprile. Per maggiori informazioni v. sito HAV


17 marzo 2017
Aggiornamenti su progetto Stratobus – Thales
In un’intervista sul sito del gruppo Thales, J-P Chessel, responsabile di prodotto per lo “Stratobus” fornisce informazioni sullo stato e le prospettive del progetto. Lo Stratobus è un dirigibile stratosferico autonomo multimissione (soprattutto sorveglianza e TLC) per impieghi sia civili che militari. Il progetto procede rispettando i tempi previsti. Nel corso della fase SRR (System Readiness Review), conclusa lo scorso dicembre, si è deciso di apportare importanti modifiche al progetto iniziale come lo spostamento del concentratore solare (dall’interno all’esterno dell’involucro) e insieme il passaggio dell’involucro da trasparente a opaco. Il programma rimane quello di far volare un dimostratore da 34 m fra il 2018 e il 2019; il prototipo fra il 2020 e il 2021 e di avviare la produzione fra il 2021 e il 2022. Il mercato mondiale per sistemi di questo tipo (HAPS – High-Altitude Pseudo Satellites) è stimato in 1 mld di $ al 2020 con un tasso di crescita annuo del 12% fino al 2030. Il mezzo avrà una quota operativa di 20.000 m, una durata di missione a regime fino a 5 anni con una capacità di carico fino a 250 kg. La prima versione attrezzata con payload esistenti adattati. Successivamente (2025?) saranno sviluppati payload ad hoc per lo Stratobus. Il prototipo sarà prodotto presso gli stabilimenti di Istres nella Francia meridionale


9 marzo 2017
Pubblicato il rapporto AAIB sull’incidente “Airlander” 24.8.16
L’AAIB, organismo britannico di indagine sugli incidenti aerei ha pubblicato il rapporto sull’incidente del 24 agosto 2016 del dirigibile Airlander 10 in fase di atterraggio a Cardington. A conclusione del suo secondo volo di prova il dirigibile toccò terra lentamente in assetto picchiato vi furono danni alla cabina, nessuno alle persone a bordo. Nel ricostruire la sequenza di eventi che portarono all’incidente l’AAIB segnala che (1) a seguito di un malfunzionamento del verricello del pilone di ormeggio, che avrebbe dovuto agganciare il cavo del dirigibile, si dovette, in attesa della soluzione del problema, (2) procedere ad un secondo tentativo con il cavo di ormeggio ancora pendente. (3) Per evitare che questo si impigliasse in ostacoli al suolo il dirigibile arrivò sul campo troppo alto e (4) nel tentativo di facilitare all’equipaggio di terra il recupero del cavo assunse un assetto eccessivamente picchiato. A quel punto (5) la pesantezza statica del dirigibile non compensata dalla componente dinamica (mancanza di vento, insufficiente velocità rispetto all’aria) portò ad una lenta perdita di quota, fino al contatto con il suolo. Fra i suggerimenti esplicitati nel comunicato AIIB, il miglioramento dei sistemi di fissaggio del cavo di ormeggio a bordo, il miglioramento del sistema di manutenzione e segnalazione dei difetti per il materiale di terra, l’approfondimento degli aspetti connessi alla pesantezza statica del dirigibile. L’analisi dell’incidente ha consentito al produttore di apportare miglioramenti sia al mezzo, ad es. al sistema di atterraggio che ai sistemi di addestramento del personale. Per il testo del comunicato, v. sito AAIB


26 Febbraio 2017
A Roma primi passi corso dirigibili APR
Domenica 26 febbraio presso l’aviosuperficie “Fly Roma” si è svolta una giornata di valutazione e prove di un dirigibile unmanned da 12 mc. L’incontro, organizzato da Aerovision, centro addestramento APR, in collaborazione con Andrea De Fazi, che ha partecipato con il suo dirigibile (presente anche Associazione Dirigibili Archimede), aveva lo scopo di testare le caratteristiche tecniche del mezzo e di individuare le esigenze formative in vista della possibile attivazione di un corso per piloti di dirigibili a pilotaggio remoto. Soddisfacenti i risultati della giornata, di buon auspicio per lo sviluppo dell’iniziativa


22 Febbraio 2017
Aerostati per missione tedesca in Mali
Le forze armate tedesche intendono rafforzare la sicurezza del loro contingente impegnato nella missione di peacekeeping in Mali attraverso l’acquisizione di aerostati di sorveglianza. Si sta in particolare valutando l’acquisto di sistemi Lockheed PTDS impiegati dagli USA in Afghanistan e che potrebbero essere ceduti a prezzi ridotti. Fra le altre opzioni, l’acquisto da altri fornitori o il ricorso al leasing. I mezzi dovrebbero essere dislocati in Mali fra il 2019 e il 2020, fino a quel momento le esigenze di sorveglianza permanente saranno coperte attraverso torri alte 30 m


16 Febbraio 2017
Hangar gonfiabile per i nuovi Goodyear
La Goodyear ha annunciato il programma di potenziamento della propria base di Carson presso Los Angeles. L’investimento prevede, fra l’altro, la realizzazione di un hangar gonfiabile per i nuovi dirigibili Zeppelin NT con cui Goodyear sta sostituendo la precedente flotta dei GZ20 giunta a fine carriera. L’hangar, realizzato da Lindstrand Technologies, avrà una lunghezza di 113 m per 27 m di altezza e 41 di larghezza. Il corpo dell’hangar sarà in tessuto di poliestere rivestito di PVC e le porte, con apertura “a palpebra”, in policarbonato rivestito di Vectran. Tempi di fabbricazione stimati in 7 mesi, tempo di montaggio 1 giorno. Per il comunicato stampa e documentazione annessa, v. sito Goodyear


10 Febbraio 2017
Completate riparazioni su Airlander
HAV (Hybrid Air Vehicles) annuncia il completamento delle riparazioni dei danni subiti dall’Airlander 10 in occasione dell’incidente in atterraggio (senza danni a persone) del 24 agosto. Sono ora iniziati i test sul mezzo in vista della ripresa delle prove di volo bruscamente interrotte. Il comunicato precisa che sono ora chiare le cause dell’incidente, su cui non vengono tuttavia forniti dettagli. Può forse considerarsi un indizio l’annuncio che verranno apportate modifiche nelle procedure e nell’addestramento. Per maggiori dettagli v. comunicato HAV


23 Gennaio 2017
USA vendono ad Arabia aerostati di sorveglianza per 525 Milioni di $
L’Arabia Saudita ha manifestato interesse all’acquisto di 10 sistemi aerostatici di sorveglianza Lockheed PTDS 74K. Il PTDS (Persistent Threat Detection System) è un sistema basato su aerostati vincolati destinati a portare in quota sensori multimissione e dispositivi di comunicazione. Il sistema prevede due versioni: la 74k e la 420K, caratterizzate rispettivamente da aerostati da 2.100 mc e da 12.000 mc. Il 74K in particolare, impiegato con successo da diversi anni in teatri operativi critici come Irak e Afghanistan, è in grado di portare ad una quota operativa di 1.500 m (orizzonte radar di 160km) per lunghi periodi (fino a 20 gg), 500 kg di carichi di sorveglianza/telecomunicazioni. Il contratto proposto include oltre agli aerostati, le piattaforme mobili di ormeggio, le stazioni di terra, la sensoristica, i ricambi e quanto necessario al funzionamento del sistema, oltre alla presenza in loco per 6 anni di personale per il supporto tecnico logistico e la formazione. Il Dipartimento di Stato ha espresso parere favorevole. Per la conclusione del contratto si attende l’ok del Senato. Il comunicato stampa si trova sul sito DSCA (US Defense Security Cooperation Agency). La richiesta di acquisto conferma l’interesse che le peculiari caratteristiche dei sistemi aerostatici presentano quando si debba far fronte ad esigenze di sorveglianza prolungata di aree estese.


17 Gennaio 2017
Non dirigibili ma … Presentato a Davos il “Consiglio per l’idrogeno”
Tredici grandi industrie di diversi settori (auto, energia, gas industriali, …) hanno annunciato nel corso del World Economic Forum di Davos la creazione di un “Hydrogen Council” per la promozione delle tecnologie dell’idrogeno e delle celle a combustibile. Scopo è quello di favorire il rafforzamento dell’”alternativa idrogeno” come soluzione chiave per perseguire la transizione energetica. I firmatari dell’iniziativa si propongono di ampliare la loro presenza nel settore idrogeno (investimenti attuali 1,4 Md € per anno) e di sostenere e sollecitare l’impegno dei governi e la consapevolezza presso l’industria e il pubblico. Nell’occasione presentato anche il rapporto su idrogeno e transizione energetica. Per i dirigibili, l’idrogeno, anche se al momento non in uso nel settore, rimane un tema di grande interesse, tenuto conto degli avanzamenti tecnologici nel campo della sicurezza e delle nuove possibili applicazioni


17 Gennaio 2017
Accordo per applicazioni Stratobus
Firmato Memorandum of Understanding (Mou) fra Masdar Institute of Science and Technology (UAE), Thales Alenia Space e l’università tecnologica francese MINES ParisTech per lo sviluppo di applicazioni per il dirigibile stratosferico “Stratobus” attualmente in fase di sviluppo da parte di Thales e altri partners (orizzonte di certificazione 2020) e destinato a missioni di sorveglianza e telecomunicazioni. Il focus dell’accordo riguarda soprattutto le attività di monitoraggio ambientale. All’interno del progetto una dettagliata ricognizione dei bisogni dei potenziali utenti, la definizione di specifiche tecniche e lo sviluppo di algoritmi di controllo.


16 Gennaio 2017
Airlander punta sulla Borsa
HAV-Hybrid Air Vehicles, la società britannica che sta sviluppando il dirigibile ibrido da trasporto “Airlander 10” (e in prospettiva l’Airlander 50) ha in programma la quotazione alla borsa di Londra (segmento AIM). Obiettivo della quotazione è il reperimento dei fondi (50 Ml di Sterline) necessari al completamento dello sviluppo del mezzo. Al capitale di rischio dovrebbero affiancarsi anche risorse a credito per 30 Ml di sterline. L’operazione dovrebbe realizzarsi fra circa 1 anno Per approfondimenti v. sito City A.M.


Gennaio 2017
Amazon pensa ai dirigibili
Amazon, sviluppando il concetto di consegna prodotti attraverso droni, ha brevettato un sistema automatizzato basato su un dirigibile-madre che fa da magazzino volante (AFC-Airborne Fulfillment Center) e droni-postino incaricati di effettuare la consegna al cliente finale. Il sistema prevede una piattaforma aerea (dirigibile) permanentemente in volo ad alta quota (14.000m) sulle aree d’interesse, contenente magazzino prodotti e droni-postini. Al ricevimento dell’ordine il drone viene caricato e parte per il punto di consegna. A missione compiuta il drone torna alla base terrestre per essere imbarcato su navette (altri dirigibili) che fanno la spola terra-AFC. Fra i vantaggi prospettati la forte riduzione dei tempi di consegna, i minori tragitti per i “droni postini” portati in zona dal dirigibile e l’aumento della loro autonomia dovendo fare solo in discesa la tratta con carico. Aspetti critici: anzitutto la scelta della quota operativa. A 14.000m la densità dell’aria è il 20% di quella al livello del mare, cosa che rende improbabile l’utilizzo a quella quota di sistemi cargo aerostatici, escludendo comunque la presenza di personale a bordo. In ogni caso dirigibili stratosferici con le specifiche richieste non sono ancora sul mercato (il dirigibile non è oggetto del brevetto) e la loro realizzazione si presenta notevolmente complessa. Il sistema piattaforma-madre/navette di rifornimento sembra piuttosto farraginoso e poco adatto ai dirigibili. L’accettabilità normativa del sistema richiederà probabilmente tempi lunghi e importanti sperimentazioni. Il sistema dovrebbe avere costi rilevanti e si richiederà comunque un’approfondita analisi economica. Concludendo, positiva l’attenzione alla modalità dirigibile, forse maggiore fattibilità con operazioni a quote significativamente più basse.


Dicembre 2016
Proposta di gara fra dirigibili
La startup canadese Solar Ship, attualmente, impegnata nello sviluppo, con incentivi del governo canadese, di una serie di dirigibili ibridi solari di varie dimensioni, propone a Lockheed una competizione amichevole fra i rispettivi dirigibili (Wolverine e LMH-1) allo scopo di dimostrare le capacità di questi mezzi nel trasportare carichi su lunghe distanze, in zone difficilmente accessibili e con un basso impatto ambientale. La gara dovrebbe svolgersi in due tappe, la prima, su 3.500 km, nel 2018 da Johannesburg a Kampala, la seconda, su 22.000 km, nel 2019, dalla California all’artico canadese, ridiscendendo in Africa. Entrambi i mezzi dovrebbero arrivare sul mercato nel 2018. Da segnalare anche la significativa differenza dimensionale fra la startup canadese da 50 addetti e la Lockheed, che da parte sua, non ha ancora espresso una posizione ufficiale sulla proposta


Novembre 2016
Si parla di dirigibili – Zeppelin NT su “IL”
Il numero di dicembre del mensile “IL” del “Sole 24 Ore” dedica un ampio articolo (S. Deganello, foto A. Savojardo) allo Zeppelin NT, il più grande e moderno dirigibile in servizio (in attesa dei dirigibili di nuova generazione). Descritti gli utilizzi turistici, di ricerca, pubblicitari, di monitoraggio e le caratteristiche tecniche dell’NT. Cenni sulla storia e sul presente della Zeppelin e dei suoi dirigibili. L’articolo è accessibile in rete sul sito della rivista.


16 Novembre 2016
Canada: dirigibili per le miniere
La società mineraria canadese “Quest Rare Minerals” e l’inglese “Straightline Aviation” hanno firmato l’accordo (MOU) per l’utilizzo di dirigibili da trasporto a supporto dell’attività mineraria nel sito di estrazione di terre rare di “Strange Lake” nel Quebec settentrionale. L’accordo, di durata decennale e del valore di 850M di US$ riguarda il noleggio di 7 dirigibili ibridi LMH-1 della Lockheed Martin opzionati lo scorso marzo da Straightline Aviation e che dovrebbero essere consegnati a partire dal 2019. Il dirigibile sarà in grado di trasportare 20 tonn. di cargo e 19 passeggeri. Il tipo di impiego dovrebbe consistere nel trasporto di personale e rifornimenti nei viaggi di andata e di minerale concentrato al ritorno. La soluzione dirigibile è stata ritenuta particolarmente adatta per i suoi vantaggi logistici (possibilità di operare in aree prive di infrastrutture) e ambientali (bassi consumi ed emissioni)


6 Novembre 1850
Le news di ieri - Parigi: vola il primo dirigibile “unmanned”
Pierre Jullien dimostra con un piccolo dirigibile da 7 m di lunghezza, "Le Precurseur", la possibilità di costruire un aerostato in grado di dirigersi anche contro vento. Forma affusolata, 2 eliche laterali. Il motore … a molla fornisce la potenza necessaria ma non l’autonomia. Per il primo dirigibile occorrerà attendere Giffard che nel 1852 si avvicinerà alla soluzione del problema impiegando per la propulsione un motore a vapore


30 settembre 2016
Dirigibili a Dronitaly 2016
Nell’ambito di Dronitaly 2016, evento dedicato ai Droni (tecnologia, normative, applicazioni, prodotti, …) svoltosi a Modena nei giorni venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre, si è tenuto, a cura di “Dirigibili Italiani” e con la partecipazione di "Associazione Dirigibili Archimede", un workshop su dirigibili e aerostati. Accanto a un inquadramento generale della tecnologia e delle sue prospettive, particolare attenzione è stata riservata all'illustrazione delle caratteristiche di "inoffensività" di aerostati e dirigibili unmanned, che li contraddistinguono nel panorama dei mezzi a pilotaggio remoto e che aprono a questi sistemi interessanti spazi di applicazione. Dirigibili Italiani è una startup piemontese che ha come obiettivo lo sviluppo di dirigibili unmanned e aerostati vincolati e la relativa erogazione di servizi


19 settembre 2016
All’ISPRA dirigibili per la sorveglianza marina
Presso il Centro Comune di Ricerca (JRC) della Commissione Europea di Ispra sono in corso sperimentazioni per la messa a punto di un sistema di sorveglianza su piattaforme aerostatiche. Il dirigibile, di 9 m di lunghezza e in grado di sollevare 15 kg, dovrebbe essere dotato di strumentazioni come radar, GPS, magnetometro, sensori di movimento, ... Il progetto è sviluppato all’interno del laboratorio “Melissa”, la struttura del JRC dedicata alle applicazioni nnovative per la sorveglianza in campo marittimo


21 settembre 2016
60° Gordon Bennett – Vince "Svizzera 1"
Si conclude la 60° edizione della “Gordon Bennett”. Anche quest’anno grande affermazione svizzera, primo e secondo posto. Vincono (come nel 2015) Frieden/Wichtprächtiger con una distanza dal punto di partenza di 1804km, secondi Tieche/Sciboz 1590km, terzi gli spagnoli González-Aguirres 1586km. I vincitori hanno mantenuto per quasi tutta la gara la terza posizione nel terzetto superstite in volo il giorno 20 lungo le coste italiane, poi, spostandosi gradualmente a oriente, hanno sorvolato il Cilento e la Basilicata. Nel corso della notte hanno attraversato lo Jonio, quindi per Corfù e l’Epiro sono scesi nelle pianure della Tessaglia dove intorno alla 10.30 hanno concluso la gara. Gli altri due equipaggi, “Svizzera 2” e “Spagna 1”, raggiunta la Calabria nella giornata di ieri, dopo aver sorvolato la Sila hanno toccato terra all’inizio della notte fra Petilia Policastro e Crotone. Sabato 24 a Gladbeck cerimonia di chiusura e proclamazione dei vincitori


20 settembre 2016
60° Gordon Bennett – Secondo giorno
Alla fine della seconda giornata rimangono in gara solo i tre equipaggi che da subito avevano acquisito un forte vantaggio. Spagna 1, Svizzera 2 e Svizzera 1, dopo aver attraversato le Alpi nella serata di ieri hanno proseguito sul Tirreno lungo le coste della penisola. Alle 22.30 stanno sorvolando ad alta quota Calabria e Basilicata, intenzionati probabilmente a raggiungere la Grecia. Degli altri equipaggi, 3 sono atterrati in Italia (Emilia, Lombardia e Umbria), gli altri, passati a occidente delle Alpi hanno toccato terra in varie località della Francia centro meridionale. La gara si può sempre seguire in tempo reale sul sito della manifestazione.


19 settembre 2016
60° Gordon Bennett – In volo
Primo giorno di volo per i partecipanti alla Gordon Bennett 2016. Diretti a sud attraverso Francia e Svizzera puntano sulla pianura padana Alla fine della prima giornata (ore 22.30) rimasti in gara 14 equipaggi, sgranati fra la Lorena e le Alpi. In testa l’equipaggio spagnolo González-Aguirres che insieme ai due equipaggi Svizzera 2 e Svizzera 1 sta sorvolando le Alpi in direzione di Torino a una quota intorno ai 5.000 m


18 settembre 2016
60° Gordon Bennett – Stasera si parte
Dopo qualche giorno di rinvii in attesa di una favorevole finestra meteo, questa sera, dal campo di lancio di Gladbeck (DE), a partire dalle 22.00 avranno inizio le partenze dei palloni partecipanti alla edizione 2016 della Gordon Bennett, gara di distanza per palloni a gas, la più prestigiosa delle competizioni aerostatiche. In base alla “situazione venti” alla partenza i partecipanti dovrebbero muovere verso la Francia meridionale, proseguire fra Italia e Sardegna, con possibile (difficile) ultima meta a Creta. Ventiquattro gli equipaggi in gara, 3 per Belgio, Francia, Germania, Svizzera, USA, 2 per Gran Bretagna e Polonia, 1 per Australia, Austria, Spagna, Lituania, Paesi Bassi. Sull’eccellente sito della manifestazione, oltre a molto altro, si trova la mappa su cui seguire la gara in tempo reale (aggiornamenti delle posizioni ogni 10’)


1 settembre 2016
Il Nord Ovest canadese guarda ai dirigibili
Il Governo del “Territorio del Nord Ovest” canadese ha dedicato una seduta all’esame del contributo che i dirigibili di nuova generazione possono dare alla soluzione dei problemi logistici dell’area, in particolare nelle zone dell’estremo nord povere di infrastrutture. Considerati anche gli altri potenziali utilizzi di questi mezzi come il supporto alle attività di vigilanza della guardia costiera.


Agosto 2016
Dirigibili per lo sviluppo della Siberia
Il “Consiglio Russo per la Sicurezza”, organo consultivo della Presidenza, ha elaborato il progetto “United Eurasia” da oltre 220 Mld di $ per lo sviluppo del sistema logistico siberiano. Il piano prevede fra l’altro l’utilizzo di una flotta di dirigibili da trasporto, in particolare per i collegamenti fra la rotta marittima settentrionale e la Transiberiana. Il documento fa espresso riferimento all’”Atlant” di Augur-Rosaerosystems, attualmente in fase di sviluppo, con prevista operatività per il 2018 (payload 16 tonn, autonomia fino a 4.000 km, costo stimato 30Ml$). Fra le caratteristiche che rendono il mezzo interessante, la grande autonomia, la capacità di trasportare carichi ingombranti e di operare in aree poco infrastrutturate


30 Agosto 2016
Accordo per trasporti con dirigibili in Alaska
La compagnia britannica Straightline Aviation, che ha recentemente prenotato 12 dei nuovi dirigibili da trasporto LMH-1 della Lockheed Martin, con consegna 2018, ha firmato un accordo con la compagnia di trasporti Pacific Rim Logistics per l’utilizzo dei dirigibili a supporto delle imprese “oil & gas” operanti in Alaska. Per maggiori informazioni, v. sito Flightglobal


28 Agosto 2016
Kirzhach, vola il nuovo “Tiger”
Presso il sito di lancio di Kirzhach (RU), completati con successo i test per la nuova versione del sistema aerostatico vincolato “Tiger” di Augur-Rosaerosystems. Numerose e importanti le modifiche rispetto alla precedente versione fra cui il materiale d’involucro e il sistema di ormeggio. Le principali caratteristiche del Tiger: volume 3.000mc, vento max al suolo/in quota 150/108 kmh, durata in volo dai 15 ai 25 gg, quota max 3.000m, capacità di carico dai 100 ai 600 kg secondo la quota. Per maggiori informazioni v. sito Augur-Rosaerosystems


24 Agosto 2016
L’Airlander “tocca” durante il secondo test di volo
L’Airlander 10, attualmente impegnato nella campagna di test di volo per la certificazione, dopo un volo di 100' con soddisfacente svolgimento delle prove previste, ha concluso con un brusco atterraggio che ha prodotto danni alla cabina di pilotaggio ma nessun danno alle persone. Non è ancora chiaro se si sia trattato di un "errore umano", come sembra dai filmati, o di qualche malfunzionamento. Non corrispondenti a quello che mostrano i filmati alcuni titoli apparsi sulla stampa come "Si schianta ..." o "Cade ..."


17 Agosto 2016
Volo inaugurale per l’Airlander 10
Dallo storico hangar di Cardington (UK) si è alzato in volo, per l’avvio del programma di test che durerà diversi mesi, l’Airlander 10, il prototipo di dirigibile ibrido multiruolo sviluppato dalla società britannica Hybrid Air Vehicles. Nel corso della prima uscita, durata 19’, il dirigibile ha volato a 150 m di quota e fino a una velocità di 65 kmh. Fra le principali caratteristiche dell’Airlander 10: 38.000 mc di volume e 92 m di lunghezza, 4 diesel da 325 hp, velocità di crociera 148 kmh, payload 10 tonn. La sostentazione è parzialmente statica (60%), parzialmente dinamica (40%). I motori orientabili possono fornire una spinta aggiuntiva verso l’alto o verso il basso (30%). Particolarità del mezzo, il basso impatto ambientale, l’elevata autonomia (fino a 5gg con pilota a bordo, oltre 2 settimane in versione unmanned), la possibilità di operare anche al di fuori di specifiche infrastrutture. Nei piani di HAV l’Airlander 10 dovrebbe fare da battistrada per l’Airlander 50, dirigibile da trasporto con capacità di carico di 60 tonn. Ricordiamo fra gli altri progetti in corsa per un mercato che si prospetta interessante: l’Aeroscraft ML866 (USA), il Lockheed LMH-1, (USA), il Flying Whales LCA60T (FR), l’Atlant (RU). Per filmato volo e maggiori informazioni v. sito HAV


19 Luglio 2016
Canada: tempesta distrugge hangar dirigibili
Una violenta tempesta, con venti fino a 120 kmh, abbattutasi sull’area di Winnipeg ha distrutto l’hangar dirigibili della BASI (Buoyant Aircraft Systems International) che ospitava 3 prototipi di dirigibili impiegati per attività di ricerca finalizzata soprattutto allo sviluppo di dirigibili da trasporto. Presidente BASI (e co-fondatore con D. George) è il Prof. Barry Prentice, fra i principali esponenti della “comunità mondiale dirigibili”, noto soprattutto per l’intensa attività di ricerca e per l’organizzazione di convegni dedicati alle potenzialità d’impiego dei dirigibili. La parte buona della cattiva notizia è che stando alle prime reazioni i promotori non hanno alcuna intenzione di gettare la spugna - “no sense of crying over spilled milk” - ma prevedono di riorganizzarsi per fronteggiare le significative perdite economiche conseguenza della tempesta e proseguire l'attività.


Luglio 2016
Robot tappabuchi per dirigibili
Per affrontare efficacemente l’importante e onerosa sfida di verificare e ripristinare l’integrità dell’involucro dei dirigibili, Lockheed Martin, che sta per portare sul mercato il proprio dirigibilie ibrido LMH-1, ha sviluppato un robot che esplora sistematicamente la superficie degli involucri e procede direttamenta alla riparazione dei microfori, operazione fin qui condotta attraverso un lungo e necessariamente impreciso lavoro manuale. Il robot è costituito da due metà, una collocata all’interno, l’altra all’esterno dell’involucro, collegate magneticamente. Per articolo e filmato v. sito Digitaltrends.com


Giugno 2016
Grande giacimento elio in Tanzania
Buona notizia per il settore dirigibili (e non solo). La società norvegese “Helium One” ha annunciato di aver scoperto in Tanzania, nella zona del lago Rukwa, un maxi giacimento di elio da 1,52 Mld di mc. (consumi mondiali annui 227 Ml di mc, riserve mondiali stimate 35 Mld di mc). Il gas dovrebbe arrivare sul mercato a partire dal 2018. La scoperta riduce le preoccupazioni sulla futura disponibilità di elio, oltre che per le sue ragguardevoli dimensioni anche perché frutto di nuovi sistemi d’indagine che potrebbero portare ad ulteriori ritrovamenti. Attualmente la domanda di elio cresce con regolarità e i suoi utilizzi sono soprattutto per dispositivi sanitari (risonanza magnetica), saldatura, ricerca scientifica. Palloni e dirigibili si limitano al 5% dei consumi. I principali produttori: USA con oltre il 70%, Qatar, Algeria, Russia, Polonia.


Giugno 2016
Nuove norme ENAC sui droni
Prosegue l’attività ENAC di regolazione nel settore droni. Approvata la versione definitiva della Circolare “LIC-15” su “Centri Addestramento e Attestati Pilota”. Pubblicate sul sito ENAC anche le linee guida sui criteri per riconoscere le caratteristiche di inoffensività agli APR fino a 2 kg.


Giugno 2016
N° 190 – Primavera 2016 di "Airship"
Pubblicato il n. 190 – Primavera 2016 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: Un rapporto di A. Nayler sullo stato di avanzamento dell’Airlander AL10/HAV; un intervento del 2006 di J. Walker con una realistica visione di limiti difficoltà e prospettive nello sviluppo di un settore dirigibili; un’approfondita analisi di G. Camplin sul fondamentale tema della manovra dei dirigibili al suolo e dello scambio di carichi; un contributo di M. Bohn sulla purificazione dell’elio; un'interessante analisi del 1970 di P. Masefield sulla sostenibilità economica dei servizi di trasporto con il dirigibile


Giugno 2016
In Russia Aerostati per la difesa
Il Ministero della Difesa russo intende costituire un’unità speciale per l’acquisizione di sistemi aerostatici di nuovo tipo (sia palloni frenati che dirigibili) per le esigenze delle Forze Armate. V. Articolo in "SputnikNews"


10 giugno 2016
8° Forum Dirigibili a Royan
Nell’ambito della manifestazione aeronautica “Le Rêve d’Icare”, si è svolta a Royan (FR) l’8° edizione del "Forum Dirigeables", la manifestazione che a cadenza biennale riunisce coloro che (soprattutto in Francia) si occupano a vario titolo di dirigibili. L’edizione di quest’anno, organizzata dal Polo di Competitività “Safe Cluster” , rivestiva particolare importanza perché il 2016 ha visto l’avvio del Piano Dirigibili varato dal governo francese come parte dell’iniziativa di politica industriale “Nouvelle France Industrielle”. Numerosi i temi affrontati nel corso dell’incontro, dalla situazione del mercato alle ricerche condotte per la messa a punto del piano industriale alla certificazione dei mezzi, alla disponibilità di elio, dal tema (fondamentale) di un centro formazione dirigibili, alla propulsione elettrica, dai sistemi autonomi alle formule a geometria variabile.


Maggio 2016
Il Comitato “Armed Services” del Senato USA si esprime a favore dello sviluppo di dirigibili da trasporto
Il Comitato “Armed Service” del Senato USA, all’interno del rapporto sui finanziamenti 2017 per la Difesa Nazionale include fra gli “Argomenti di speciale interesse” lo sviluppo di dirigibili da trasporto a tecnologia avanzata, in relazione alle loro potenziali applicazioni (logistica, ISR, intervento nelle emergenze, …) e ricadute industriali. Il Comitato invita il Dipartimento della Difesa ad un ruolo attivo in questo campo, che non si limiti ad attendere gli sviluppi realizzati nel settore commerciale. Suggerisce in particolare che si realizzi un programma dimostrativo “Dirigibili a tecnologia avanzata” e invita il Segretario della Difesa “entro 180 gg”, a - Definire leadeship e responsabilità per le tecnologie dei dirigibili d’interesse della Difesa - Sviluppare una strategia per i futuri impegni tecnologici del DoD sui dirigibili - Sviluppare stime di tempi, costi e risorse necessarie per condurre dimostrazioni di sostenibilità tecnologica


31 Maggio 2016
Pallone Nasa completa il giro del Mondo
A 14 gg dalla partenza dalla base neozelandese di Wanaka, a una quota di 33 km, il SPB (Super Pressure Balloon), pallone stratosferico della Nasa da 532.000 mc, prodotto dalla Raven Aerostar, ha completato il primo giro del Mondo (il volo continua). Scopo del programma è testare e validare le tecnologie del pallone per voli di oltre 100 gg a quote stratosferiche. E’ stato inoltre caricato a bordo uno spettromentro COSI per l’osservazione delle emissioni di raggi gamma.


28 Maggio 2016
Definanziato il programma JLENS
Azzerato il finanziamento del principale Programma di sorveglianza antimissile basato su aerostati, il JLENS. Il programma è stato oggetto di un acceso dibattito in relazione alle ancora insoddisfacenti prestazioni del software di avvistamento e, da ultimo, all’incidente di ottobre scorso in cui uno dei due aerostati del sistema ha rotto gli ormeggi andando alla deriva per alcune ore. Al momento il Congresso USA ha deciso la cancellazione del finanziamento per il 2016, già in precedenza significativamente ridotto. Il Pentagono ha tuttavia richiesto un finanziamento aggiuntivo di 45Mln $ per riprendere le sperimentazioni nel 2017.


Maggio 2016
Airlander a Farnborough?
HAV accelera i test sull’Airlander 10 per riuscire a fare la sua apparizione, con un sorvolo, all’esposizione aeronautica di Farnborough a luglio. Condizione sarà quella di avere completato la fase 1 del programma di test (6 uscite da tre ore a una quota fino a 1.200 m e a una distanza fino a 28 km dalla base) e avere iniziato la fase 2 (80 ore a 3.000 m di quota e a una distanza dalla base fino a 140 km). L’Airlander 10, dirigibile ibrido con una capacità di carico di 10 tonn è l’evoluzione commerciale del soppresso programma militare USA LEMV. Nei piani di HAV, dopo l’arrivo sul mercato dell’Airlander 10, atteso per il 2018, il successivo obiettivo è lo sviluppo dell’Airlander 50, con una capacità di trasporto di 50 tonn.


13-15 maggio 2016
Associazione Dirigibili Archimede a Roma Drone 2016
Anche quest’anno, Associazione Dirigibili Archimede, proseguendo la sua attività di divulgazione, è stata ospite di Roma Drone Expo & Show, la principale esposizione nazionale sui droni, tenutasi (con pioggia e vento) dal 13 al 15 maggio presso l'Aeroporto dell'Urbe. L'Associazione ha tenuto una conferenza sul tema “Tecnologie e impieghi dei sistemi aerostatici unmanned: situazione attuale e prospettive” e, in collaborazione con “Syn-Up”, ha presentato un progetto per servizi innovativi da dirigibile. Allo stand, oltre a materiale illustrativo, spiegazioni, era possibile vedere uno dei dirigibili dell’Associazione


26 Aprile 2016
20Mln di euro per lo “Stratobus”
Thales Alenia Space avvia ufficialmente il progetto di ricerca e sviluppo per il dirigibile stratosferico “Stratobus”, con un finanziamento di 17Mln di euro, a valere sul programma “Investissement d’avenir” ed erogato attraverso la banca pubblica d’investimento BPIfrance (a cui dovrebbero aggiungersi altri 3 mln di fondi regionali). Lo Stratobus è uno dei quattro progetti selezionati all’interno del “Piano Dirigibili” previsto dal documento di politica industriale “Nouvelle France Industrielle” di fine 2014. Il progetto, che vedrà come partners diverse imprese, soprattutto francesi, come CNIM, Airstar, Solutions-F, , dovrà sviluppare, di qui al 2018, le tecnologie necessarie alla realizzazione di un mezzo autonomo destinato a operare a 20.000 m di quota, ed include la costruzione del dimostratore. Si stima la certificazione e l’arrivo sul mercato entro il 2020. Lo Stratobus, propulso da motori elettrici alimentati da pannelli fotovoltaici, sarà utilizzato prevalentemente per missioni di sorveglianza di lunga durata e come piattaforma per telecomunicazioni. Si valuta un mercato potenziale globale da 1Mld$ al 2020, e un tempo di ritorno dell’investimento al di sotto dei tre anni dall’avvio della commercializzazione.


21 Aprile 2016
In consultazione fino al 6 maggio bozza di circolare ENAC “Mezzi aerei a pilotaggio remoto – Centri di addestramento e attestati pilota”
L’ENAC prosegue la sua intensa attività normativa in materia di SAPR. In consultazione fino al 6 maggio (15 gg dalla pubblicazione sul sito) la bozza di circolare che in 10 articoli e 7 allegati definisce i requisiti e le modalità per l’ottenimento degli attestati da parte dei piloti e per l’approvazione ENAC dei centri di addestramento. La disciplina per l’ottenimento della licenza di pilota SAPR sarà stabilità con successivo atto. Da segnalare positivamente l’esplicito riferimento ai dirigibili nell’art. 5.1 “Classi/Categorie di APR".


25 Marzo 2016
In consultazione fino al 18 aprile bozza di circolare ENAC “Eventi e attività speciali”
Enac ha messo in consultazione sul proprio sito la bozza di circolare ATM-05B “Eventi e attività speciali interessanti il traffico aereo”. La proposta, che riguarda fra l’altro l’innalzamento di palloni e dirigibili senza equipaggio, liberi o vincolati e le operazioni con mezzi aerei a pilotaggio remoto, elaborata anche per tener conto delle innovazioni normative sui SAPR, rimarrà in consultazione fino al 18 aprile. Da segnalare come molto positiva la scelta di individuare la direzione aeroportuale competente come unico interlocutore del richiedente le autorizzazioni


30 Marzo 2016
Compagnia britannica prenota dirigibili Lockheed per 480M$
La compagnia britannica Straightline Aviation (SLA) ha sottoscritto una “lettera d’intenti” per l’acquisto di 12 dei nuovi dirigibili ibridi LMH-1 da trasporto della Lockheed Martin. Il contratto dovrebbe avere un importo complessivo di 480 M$ (40M$ per ogni unità) ed esecuzione con consegne fra il 2018 (primo anno di disponibilità del mezzo) e il 2021. La SLA prevede l’utilizzo dei dirigibili per trasporto merci soprattutto verso aree a bassa dotazione infrastrutturale, approfittando delle caratteristiche tecniche del mezzo, in grado di operare anche in assenza di superfici aeroportuali. L’LMH-1 sarà in grado di trasportare carichi di oltre 20ton a distanze di 2600 km. Fra i pregi del mezzo anche i bassi consumi e il basso impatto ambientale. Ricordiamo alcuni fra gli altri progetti di nuovi dirigibili da trasporto: l’Airlander 10 (HAV), l’Aeroscraft ML866 (AEROS), l’Atlant 30 (Rosaerosystems)


Marzo 2016
Test e crowdfunding per l'Airlander 10
All'interno dell'hangar di Cardington (UK) sono iniziati i test del nuovo dirigibile ibrido da trasporto multiruolo della HAV - Hybrid Air Vehicles. Il primo volo è previsto per i prossimi mesi. L'Airlander 10 dovrebbe essere il modello iniziale, con una capacità di carico di 10 tonn., di una famiglia che prevede l'aumento della capacità fino a 50 tonn. Fra le altre caratteristiche dell'Airlander 10: volume 38.000 mc, lungh. 92 m, motorizzazione diesel 4x350 hp, vel. di crociera 148 kmh, percentuali di sostentazione statica/dinamica 60/40. Fra i fornitori e sponsor del progetto si segnala la presenza di Finmeccanica. Il progetto fin qui è stato finanziato con fondi sia privati che pubblici (USA, UK, EU). Per l’ulteriore finanziamento delle fasi successive del progetto è stato lanciato il 29 marzo un “equity crowdfunding” da 500.000 £ sulla piattaforma Crowd Cube (quasi completamente sottoscritto a partire dal primo giorno di offerta). Per maggiori dettagli v. sito HAV


Marzo 2016
Iniziati i voli Zeppelin 2016
Col mese di marzo è iniziata la stagione 2016 di voli turistici dello Zeppelin NT sul lago di Costanza, con partenze dalla base di Friedrichshafen. Fra le novità l’aumento della capacità del dirigibile che passa da 12 a 14 persone Per informazioni e prenotazioni v.sito Zeppelin


Marzo 2016
N° 189 – Inverno 2015 di "Airship"
Pubblicato il n. 189 – Inverno 2015 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: il VII e ultimo articolo della lunga (e ottima) serie di C.R. Luffman dedicata alla sostentazione aerostatica. Un articolo di J. Bock su caratteristiche tecniche di un possibile dirigibile sferico. Un articolo di R. Knotts con una storia dei più leggeri dell’aria affiancata alla loro presenza nelle arti figurative. Un articolo di N. Hills su stato e caratteristiche del progetto Varialift


Febbraio 2016
Conclusa indagine sull’incidente JLENS
Il Pentagono ha diffuso informazioni sulle cause dell’incidente che lo scorso ottobre ha determinato la rottura del cavo di vincolo di un aerostato del sistema di sorveglianza JLENS in sperimentazione presso la base US Army “Aberdeen Proving Ground” a nord di Washington. Singolare la sequenza di eventi che si è conclusa con l’atterraggio morbido del pallone dopo una “fuga” di diverse ore: 1. Difetto nel dispositivo che rileva la pressione all’interno del pallone e, in caso di necessità, avvia automaticamente la ventola di gonfiaggio. 2. Calo di pressione interna del pallone che ha portato a una modifica della forma (non più aerodinamica) 3. Aumento della resistenza al vento dell'aerostato (a causa della perdita di forma) oltre il limite di resistenza del cavo di vincolo 4. Infine, mancato funzionamento del sistema di sgonfiaggio rapido, che avrebbe determinato l’atterraggio del pallone entro due miglia, causato dalla … mancanza delle batterie a bordo. Per maggiori dettagli v. articolo di D. Willman sul Los Angeles Times


Marzo 2016
Novità del sito
Inserite nella sezione “Libri” due opere significative, una recentissima, “Al tempo dell’aerostatica” di Marco Majrani e una risalente ai primi del ‘900, “My Airships” del pioniere dell’aeronautica Alberto Santos-Dumont (scaricabile dal sito). Nella sezione "Eventi" annuncio del prossimo DGLR Workshop su dirigibili e idrogeno


29 Febbraio 2016
Jacques Besnard vince il Campionato Europeo per dirigibili ad aria calda
Concluso il Campionato Europeo 2016 per dirigibili ad aria calda svoltosi a Rottach-Egern in Baviera. Vince Lo svizzero Jacques-Antoine Besnard, seguito dai tedeschi A. Merk e R. Kremer. Fra le prove: gare su circuito, competizione di distanza, atterraggi di precisione, compiti di destrezza.


24 Febbraio 2016
Iniziano i campionati europei per dirigibili ad aria calda
A Rottach-Egern Baviera iniziati i campionati europei per dirigibili ad aria calda. Iscritti 11 equipaggi di 7 paesi. I più numerosi i tedeschi (5). Non presenti equipaggi italiani. I campionati si svolgeranno in una serie di prove sia di pilotaggio che di “lavoro aereo”. Le informazioni (soltanto in tedesco in un Campionato Europeo) sul Sito della manifestazione


17 Febbraio 2016
A Roma incontro sui “Droni Gonfiabili”
Nell’ambito della sessione di “Roma Drone Conference” dedicata ai Droni in Agricoltura si è tenuto a Roma, presso la sede della Link Campus University, un Focus dedicato ai “Droni Gonfiabili” (palloni e dirigibili). All’incontro (da segnalare l’innovatività nella scelta dell’argomento) cui hanno partecipato operatori, ricercatori, esperti, sono state approfondite caratteristiche, applicazioni, problematiche normative dei sistemi aerostatici e presentate esperienze sviluppate con questi mezzi. A breve disponibile il video integrale dell’evento sul Sito "Roma Drone Conference"


21 Dicembre 2015
Ridotti i fondi per il JLENS
Il Congresso USA ha votato una riduzione di 30 Ml di dollari (dai 40,5 a 10,5) del finanziamento richiesto per il 2016 per il programma JLENS di aerostati di sorveglianza radar. La decisione è stata motivata da ritardi nello sviluppo del programma di test (e probabilmente facilitata dall’incidente di ottobre in cui uno dei due aerostati dell’unità attualmente in prova si è liberato dagli ormeggi andando alla deriva per diverse ore). Il programma, sviluppato da Raytheon per l’US Army, destinato ad assicurare la copertura radar a lunga distanza contro attacchi a bassa quota, ha fin qui ricevuto finanziamenti per 2,7 Md di dollari


Dicembre 2015
A Dubai vince il polacco W. Bamberski
Conclusi a Dubai i “FAI World Air Games 2015”. Nella competizione per dirigibili ad aria calda (4 concorrenti in gara) netta affermazione del polacco W. Bamberski. Secondo il russo M. Bakanov, al terzo posto il lituano R. Kostiuskevicius. La gara si è svolta su vari tipi di prove sia di velocità che di precisione e di esecuzione di compiti specifici a bassissima quota. Per il dettaglio dei risultati, v. sito dei campionati


Dicembre 2015
A Dubai WAG 2015
Iniziata a Dubai l’edizione 2015 dei “World Air Games” FAI (Federation Aeronautique Internationale) vere Olimpiadi dell’aria. Alle competizioni per dirigibili ad aria calda quattro gli equipaggi iscritti: Lituania, Polonia, Russia, Svezia. Le prime gare: Pylon Race su due giri di 4 km, volo di precisione fra ostacoli con sgancio carichi su bersaglio, raccolta e “consegna” oggetti, atterraggi di precisione.


17 Novembre 2015
FAA approva piano di certificazione per dirigibile Lockheed
Lockheed annuncia che la Federal Aviation Administration ha approvato il piano di certificazione per il suo dirigibile ibrido LMH1 di cui si prevede l’arrivo sul mercato entro il 2018 a un prezzo di 40M$. Il piano seguirà i criteri di certificazione per dirigibili ibridi approvati da FAA nell’aprile 2013, elaborati proprio per consentire lo sviluppo di questa nuova categoria di aeromobili. L’LMH1, a sostentazione aerostatica per il 60% e aerodinamica per il 40%, porterà un carico di 20 tonn in una stiva da 18x3x3m, con un’autonomia di circa 2.600 km e una velocità di oltre100 kmh. I programmi di Lockheed prevedono versioni successive in grado di trasportare carichi fino a 500 tonn. Il mercato di destinazione è soprattutto quello del trasporto di prodotti ingombranti in aree con infrastrutture carenti, ma molte altre sono le possibili applicazioni. Da ricordare gli altri principali competitori: l’Airlander (UK), l’Aeroscraft (USA), L’Atlant (RU)


Novembre 2015
Crowdfunding per record dirigibili
L’associazione francese Transoceans ha lanciato sulla piattaforma di crowdfunding “Kocoriko” una campagna di raccolta fondi per la realizzazione di un dirigibile in grado di migliorare il record mondiale di velocità per dirigibli (superare i 120 kmh) con sola propulsione elettrica. Transoceans ha per scopo di promuovere la riscoperta dei dirigibili attraverso la realizzazione di progetti ad alte prestazioni. Già completata la progettazione del mezzo, i fondi raccolti saranno destinati a: acquisto delle batterie, acquisto di un motore, assemblaggio del sistema di motorizzazione, prove di motorizzazione e acquisto di un secondo motore


14 Novembre 2015
Dimostrazione mini-dirigibile
Presso il campo dell’Associazione aeromodellistica “Arvalia in Volo” (Roma, via Portuense, incrocio via Fosso della Magliana) si è svolta, nell'ambito di "Evento Arvalia" una dimostrazione di allestimento e volo vincolato del mini-dirigibile dell’Associazione Dirigibili Archimede


Novembre 2015
Dirigibili in Storia della scienza e della tecnica
L’Associazione Spagnola di Storia della Scienza e della Tecnologia (SEHCYT) ha pubblicato un’ampia opera dedicata ai rapporti che scienza e tecnica hanno avuto con la guerra nel corso degli ultimi secoli. Numerosi i campi toccati, dalla matematica alla medicina, dalla fisica alle telecomunicazioni all’aeronautica … All’interno del lavoro, costituito da un insieme di contributi specialistici coordinati da F. A. Gonzalez Redondo, sono presenti diversi articoli riguardanti i dirigibili. L’opera ("Ciencia y Técnica entre la Paz y la Guerra. 1714,1814,1914") è consultabile in rete sul sito della SEHCYT


2 Novembre 2015
Arriva l'elio per l'Airlander
Altro passo avanti per il progetto britannico Airlander di dirigibile da trasporto. Arrivata l’attesa fornitura di elio possono iniziare i test al suolo presso la base di Cardington. Il primo volo è atteso per il primo trimestre 2016. L’Airlander 10 (il primo della serie avrà una capacità di 10 tonnellate di carico o 48 posti in versione passeggeri). I finanziamenti fin qui affluiti al programma, fra risorse pubbliche e private, sono stati di oltre 100M€. In progamma la quotazione in Borsa


Ottobre 2015
Progetto di dirigibile per crociere
Lo studio londinese “Andrew Winch Design” specializzato in architetture d’interni di nave e aerei presenta il progetto “Halo” di un dirigibile per crociere esclusive con 20 camere, spazi per conferenze, sala da ballo, spa, rimessa, .... , per un prezzo intorno ai 330 Mln$. Anche se non esplicitato nei comunicati, la piattaforma su cui è stato condotto l’esercizio, a giudicare dai dati forniti, sembra essere l’Aeroscraft di “Aeros”. I tempi indicati per la disponibilità sono “entro la prossima decade”, plausibile. Il tema dei dirigibili da crociera continua ad esercitare il suo fascino.


Ottobre 2015
N° 188 – Estate 2015 di "Airship"
Pubblicato il n. 188 – Estate 2015 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: la quinta e sesta (!) puntata di una serie di C. Luffman sul galleggiamento dei “più leggeri dell’aria” e un articolo di P. Ward con una panoramica sul mercato dell’elio e sulle sue prospettive


28 Ottobre 2015
Il JLENS rompe gli ormeggi
Alle 12,20 del 28 ottobre uno dei due aerostati dell’unità JLENS di base presso lo “Aberdeen Proving Ground” ha perso il contatto con il sistema di vincolo ed è andato alla deriva per qualche ora fra Maryland e Pennsylvania Il volo si è concluso fra le chiome di un gruppo di alberi. Non si segnalano danni a persone, unica “vittima” una linea elettrica tranciata dal cavo di vincolo pendente dall’aerostato. Ancora imprecisate le cause, anche se al momento dell’incidente sull’area soffiavano venti di forte intensità. Il Sistema JLENS di Raytheon è destinato ad assicurare una sorveglianza permanente su una vasta area e ad individuare potenziali minacce in avvicinamento, come missili da crociera, a distanze di oltre 500 km.


13 Ottobre 2015
Volo di prova per lo stratosferico cinese
La Cina conferma il suo interesse per la tecnologia dei dirigibili. Dalla base di Xilinhot nella Mongolia Interna è partito per un test di 24 ore il prototipo di dirigibile stratosferico Yuanmeng. Secondo notizie di stampa si tratta di un mezzo da 18.000 mc di volume, lungo 75 m, propulso da tre motori alimentati da pannelli fotovoltaici disposti sul dorso del dirigibile. Sarà impiegato in missioni fino a sei mesi di durata per sorveglianza e supporto a telecomunicazioni. Vengono anche fornite indicazioni su un payload di 6-7 tonn riferibile forse alla versione definitiva non essendo tale dato compatibile con le dimensioni del prototipo


6 Ottobre 2015
La Cina entra nella competizione per il dirigibile da trasporto
La Aviation Industry Corporation of China (AVIC), attraverso la sua controllata China Aviation Industry General Aircraft (CAIGA), sta lavorando al progetto “Jin Diao” (Aquila d’Oro) per la realizzazione di un dirigibile da trasporto in grado di portare un carico utile da 60 tonn. Il progetto rientra in un accordo dello scorso luglio con la francese “Flying Whales” il cui progetto di dirigibile cargo è stato selezionato all’interno del Piano Dirigibili” francese. Gli sviluppi industriali del progetto prevedono una prima linea di assemblaggio in Francia e una seconda in Cina. Lo sviluppo di un’industria nazionale dei dirigibili è previsto all’interno del piano quinquennale cinese 2016-2020


19 Settembre 2015
Dirigibile Italdron riprende Ligabue
Italdron, azienda di Ravenna attiva nel settore droni ha impiegato un dirigibile RC di propria progettazione per le riprese dall’alto del concerto di Ligabue a Reggio Emilia. Le caratteristiche del mezzo hanno consentito di sorvolare l’evento in condizioni di sicurezza e di assicurare una elevata qualità delle immagini. Durante la manifestazione il dirigibile, che sollevava un payload di 3,7 kg era assicurato a un cavo di vincolo ma era in condizione di manovrare con il motore di bordo.


8 Settembre 2015
Invito a manifestazioni d’interesse per il programma dirigibili francese
Il Pôle Pegase, Polo di Competitività aeronautica coordinatore del programma francese dirigibili, pubblica il terzo invito a manifestazioni d’interesse per l’attuazione del programma. L’avviso, con scadenza al 28 ottobre, conclude la fase di raccolta delle candidature alla partecipazione al programma. Due le proposte già selezionate sulla base dei precedenti avvisi


8 Settembre 2015
Inizia la certificazione dell’Aeros 40E
Aeroscraft ha concordato con FAA (Federal Aviation Administration) il piano di certificazione dell’Aeroscraft 40E “Sky Dragon”, la nuova versione di dirigibile convenzionale della famiglia "Aeros 40". I test per la certificazione dovrebbero iniziare nel 2016. Il nuovo dirigibile che succederà all’A40D attualmente in produzione, avrà un volume di 3.200 mc, 2 motori da 160hp, una velocità di 65kmh croc – 100kmh max, una quota massima di 3.050 m, 1.000 kg di payload, posti per 1 pilota + 6 passeggeri.


3 Settembre 2015
Si lavora all’Aeroscraft ML866
Superati nei mesi scorsi i test con il prototipo in scala ½ “Dragon Dream”, il team di Aeroscraft ha avviato la definizione, da completare entro l’anno, del progetto dell’ML 866, dirigibile ibrido da trasporto da 166 m di lunghezza e in grado di sollevare un carico di 66 tonnellate. Il mezzo caratterizzato da un sistema di gestione attiva del galleggiamento (COSH – Control Of Static Heaviness) avrà capacità di decollo e atterraggio verticale a pieno carico. Obiettivo di Aeroscraft è quello di ultimare il processo di certificazione e portare l’ML866 sul mercato entro 5 anni


1° Settembre 2015
A “Svizzera1” la 59° “Gordon Bennett”
Dopo un’avvincente volo attraverso l’Europa si è conclusa ai confini della Polonia, contro il muro dei paesi “non sorvolabili”, la 59° edizione della “Coppa Gordon Bennett”. Gara molto “strategica”, svoltasi in presenza di intense perturbazioni, con risultati di tutto rilievo, 4 equipaggi oltre i 2.000 km. Grande successo per la Svizzera con due equipaggi sul podio. Primi con 2.081km gli svizzeri Frieden/Witprächtiger atterrati alle 8.30 del 1° settembre dopo 68h.20’ dalla partenza. Secondi i tedeschi Eimers/Zenge con 2.072 km., terzi gli svizzeri Tiéche/Sciboz con 2.068km. Da segnalare gli spagnoli Gonzalez/Aguirre, 4° posto e primi a varcare la barriera dei 2.000 km. con 2.056 km. L’edizione 2016 della manifestazione partirà dalla città tedesca di Gladbeck. Quella del 2017 sarà in Svizzera (paese dei vincitori dell’edizione di quest’anno)


30 Agosto 2015
Gordon Bennett 2
Prosegue la corsa attraverso l’Europa dei palloni partecipanti alla Gordon Bennett. Durante la prima giornata un gruppo di palloni che aveva fatto rotta a nord, è stato fermato sulle rive dalla Manica da un intenso fronte temporalesco. Gli altri con rotta a nord est hanno attraversato la Germania e la Polonia. Alle 18.00 restavano in gara 8 equipaggi. In testa gli spagnoli Gonzalez/Aguirre, seguiti da USA2 White/Sullivan, entrambi diretti verso paesi “intransitabili” (Russia e Bielorussia). Terzi Eimers/Zenge di Germania2, più arretrati e forse in cerca di un passaggio più a nord. Ancora in gara: Polonia1,Svizz.1, Svizz.2, Fra3, Bel1. Possibile seguire in tempo reale la gara dal sito della manifestazione


29 Agosto 2015
In corso la 59° Gordon Bennett
Si sta attualmente svolgendo sui cieli della Francia la 59° coppa Gordon Bennett, la più prestigiosa competizione di distanza per palloni a gas. L’edizione di quest’anno è partita da Pau nella Francia meridionale la sera di venerdì 28 e il regolamento della gara prevede che la vittoria sia assegnata all’equipaggio che atterrerà più lontano dal punto di partenza. Sedici gli equipaggi in gara. Purtroppo non presenti equipaggi italiani. Possibile seguire in tempo reale la gara dal sito della manifestazione


29 Agosto 1783
Le news di ieri - Vola il primo pallone a idrogeno
Tre mesi dopo il primo volo del pallone ad aria calda (mongolfiera) dei fratelli Montgolfier si innalza il primo pallone a idrogeno (“Charliére” dal nome del fisico J.A.C Charles). L’aerostatica compie un grande passo avanti. L’idrogeno è più leggero dell’aria a temperatura ambiente e solleva il triplo rispetto a un ugual volume di aria calda. Nonostante i rischi legati alla sua infiammabilità sarà il gas principe dell’aerostatica, almeno fino al passaggio all’elio. Anche oggi comunque, grazie agli avanzamenti tecnologici, si torna a guardare all’idrogeno con grande interesse.


15 Agosto 2015
Voliris sviluppa simulatore
La società francese Voliris, che da anni svolge attività di ricerca e sviluppo sui dirigibili (oltre ad aver prodotto alcuni esemplari di dirigibili ultraleggeri), ha realizzato un simulatore per l’addestramento di piloti e la riproduzione di voli con autopilota Il simulatore, che replica la gondola del “Voliris 901” modella le caratteristiche di volo di un dirigibile ibrido (inclusi malfunzionamenti e condizioni climatiche). Il sistema, ubicato presso l’aerodromo di Moulins-Montbeugny, è aperto a piloti e progettisti interessati


31 luglio 2015
In consultazione normativa EASA sui droni
EASA, l’Agenzia europea per la sicurezza aerea, ha pubblicato sul proprio sito per la fase di consultazione (aperta fino al prossimo 25 settembre) la bozza di una nuova normativa sui droni Il testo proposto dovrebbe entrare a far parte del “Pacchetto Aviazione”, insieme di emendamenti al regolamento di base 216/08. In particolare, con la norma in consultazione la competenza EASA si estenderebbe a tutti i droni e non solo a quelli oltre i 150 kg, venendo incontro, fra l’altro, alle richieste degli operatori per un quadro regolatorio uniforme a scala europea. Utile una lettura della proposta in consultazione in un’ottica “LTA” per sollecitare che le regole in fase di definizione tengano conto delle peculiarità di questi mezzi


20 luglio 2015
Francia: finanziato progetto di dirigibile “forestale”
Deliberato, nell’ambito del Piano “Nouvelle France Industrielle” il finanziamento del progetto “Aerolifter” per lo sviluppo di un dirigibile da adibire al trasporto di legname da zone forestali di difficile accessibilità. Il dirigibile dovrebbe raggiungere in volo libero il sito su cui operare e poi effettuare le operazioni di trasporto, su brevi distanze, in modalità vincolata. Il progetto, della durata di 36 mesi, prevede due fasi, la prima con costruzione di un dirigibile da 750 mc per sperimentazione e formazione, la seconda con realizzazione di un dimostratore tecnologico da 4.000 mc per testare il mezzo in condizioni reali di operatività. Il progetto avrà un costo di 4 M€, di cui 1,9M€ di finanziamento pubblico. Proponente la società Airstar, fra gli altri membri del consorzio: Onera, FCBA, Echoforêt


16-17 luglio 2015
Associazione Dirigibili Archimede incontra GREAL-GEOLANDSCAPES
Presso la Sede dell’Università Europea di Roma incontro di GREAL (Laboratorio di ricerche e applicazioni geografiche dell’Università) e Geolandscapes Solutions (Spin-Off dell’Università, attiva nella produzione di servizi nel settore delle applicazioni geografiche) con l’Associazione Dirigibili Archimede. Le giornate sono state dedicate ad una prima verifica della potenzialità dei droni più leggeri dell’aria a supporto della ricerca geografica e ad una riflessione su possibili forme di collaborazione.


16 luglio 2015
Pubblicato il nuovo Regolamento ENAC sui SAPR
A distanza di poco più di un anno dal primo regolamento che disciplinava il settore dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto, è disponibile sul sito ENAC la nuova versione del regolamento che entrerà in vigore, come di consueto, 60 giorni dopo la pubblicazione del testo sul sito dell’Ente. Diverse le innovazioni introdotte, fra cui la previsione di un doppio livello di abilitazione (attestato o licenza) per i piloti in base alla massa del mezzo e al tipo di operazioni e una disciplina specifica per gli APR fino a due kg e per quelli fino a 300 g. Guardando al regolamento nell’ottica dei “più leggeri dell’aria”, da segnalare che il nuovo impianto normativo, pur introducendo interessanti innovazioni, non sembra tener conto delle specifiche caratteristiche di volo di questi mezzi. Un esempio per tutti, il generalizzato divieto di sorvolo di manifestazioni e spettacoli … anche indoor.


13 luglio 2015
Si lavora per l’avionica dell’Atlant
La società KRET (gruppo ROSTEC), principale produttore russo nel settore delle tecnologie radio elettroniche svilupperà la parte avionica dell’Atlant il progetto per un grande dirigibile ibrido da trasporto di Augur RosAerosystems che dovrebbe essere disponibile per la fine del 2018. KRET sta anche conducendo studi per installare a bordo di grandi dirigibili un sistema radar per il tempestivo avvistamento di minacce missilistiche, concetto analogo al progetto americano ISIS di DARPA-Lockheed


giugno 2015
Controllo del traffico con aerostato
Il Dipartimento Trasporti del Colorado ha avviato una campagna di test di controllo del traffico con aerostato nella zona di Denver. Il mezzo (TEA – Tactically Expedient Aerostat della SkySentry LLC) dal volume di 45 mc opererà a una quota di 120 m. La tecnologia è stata già usata per il controllo del rischio frane lungo le strade e per il monitoraggio della fioritura delle alghe nei laghi. È stato valutato che il sistema di controllo del traffico, del costo complessivo di 50.000 $ dovrebbe consentire significativi risparmi rispetto alla installazione di un sistema di sorveglianza fisso.


giugno 2015
Progressi del "Progetto Loon" di Google
Nuove attività e passi avanti del “Progetto Loon” con cui Google mira ad assicurare capacità di trasmissione a larga banda anche in zone prive di infrastrutture fisse attraverso una flotta di aerostati permanentemente in volo. Il sistema dovrà assicurare la continuità del segnale e la necessaria ridondanza su aree di dimensione continentale. Fra i principali progressi nelle principali sezioni del progetto:
-I Palloni: obiettivo allungare la durata in volo dei palloni oltri i 100 giorni attuali. Sono stati condotti test a bassissime temperature presso il laboratorio climatico USAF di Eglin per verificare il comportamento degli involucri in condizioni simili a quelle reali a 20-30.000 m
-I sistemi di lancio: obiettivo, aumentare l'efficienza e ridurre i costi della fase di lancio. E' stato sviluppato un nuovo sistema di lancio dei palloni, l’”Autolauncher” che consente di migliorare significativamente le attuali prestazioni, passando da 13 persone, 45minuti e vento max di 10 kmh a 4 persone,15minuti e vento max oltre 24 kmh
-La navigazione: obiettivo migliorare l’efficienza di navigazione della costellazione di palloni. Proseguono gli studi su dati e modelli meteorologici NOAA per prevedere forza e direzione dei venti in quota. I palloni hanno una limitata capacità di manovrare, variando il livello di volo attraverso una sorta di “ballonet attivo”
-Le stazioni di terra: obiettivo ridurre i costi dell'infrastruttura a terra. Attraverso lo sviluppo delle comunicazioni fra palloni ci si propone di diminuire in modo significativo il numero di stazioni di terra necessarie al funzionamento del sistema. La distanza massima fra palloni e stazione di terra potrebbe crescere da 40 km a 400-800 km


18 giugno 2015
Al CESMA convegno sui SAPR
A Roma il CESMA (Centro Studi Militari Aeronautici Giulio Douhet) ha presentato i risultati di un gruppo di lavoro che lo scorso anno ha realizzato il rapporto “Sviluppo di Aeromobili a Pilotaggio Remoto”. Nel corso dell’incontro è stato anche affrontato (Falzini, Gili) il tema dei dirigibili stratosferici. I materiali del convegno saranno prossimamente disponibili sul sito CESMA


18 giugno 2015
Aeros adotta prodotto di Dassault Systèmes per sviluppo Aeroscraft
Aeros annuncia di aver scelto il sistema “Engineeered to Fly” di Dassault Systèmes per lo sviluppo della progettazione di dettaglio e la produzione del proprio dirigibile ibrido da trasporto pesante Aeroscraft giunto allo stadio del prototipo. La famiglia di “Aeroscraft” dovrebbe essere disponibile sul mercato nei prossimi anni, con due versioni da 66 e da 250 tonn. di carico


16 giugno 2015
Lockheed sceglie un distributore per il proprio dirigibile ibrido
Dopo lunga incubazione Lockheed decide di portare sul mercato il proprio dirigibile ibrido da trasporto pesante (fra le fasi di sviluppo il dimostratore P791). La società Hybrid Airship è stata incaricata di curare le vendite commerciali, con ordini possibili da subito e consegne previste a partire dal 2018. Lockheed si occuperà direttamente del mercato militare. Il dirigibile che viene proposto (attualmente sono in corso i lavori sulla versione da 20 tonn.) dovrebbe facilitare i trasporti di prodotti ingombranti e pesanti, soprattutto in zone con infrastrutture inadeguate


16 giugno 2015
Prosegue la collaborazione fra HAV e Selex ES per dirigible da sorveglianza
La partnership Hybrid Air Vehicles (HAV) e Selex ES procede con la firma di un Memorandum of Understanding per lo sviluppo di un sistema di sorveglianza marittima montato su un dirigibile. La piattaforma aerea è costituita dal dirigibile ibrido Airlander 10 (ex LEMV) attualmente in fase di aggiornamento e in grado di sollevare un payload di 10 tonn. La parte osservazione, di competenza Selex, dovrebbe comprendere fra l’altro un radar AESA SeaSpray, una torretta EO/IR, sistemi antisom e SAR. I voli dimostrativi dovrebbero avere inizio nel 2016. Fra i potenziali interessati all’impiego del sistema, il Ministero della Difesa britannico con cui sono in corso colloqui


4 giugno 2015
Dirigibile Greenpeace a Milano
Il coloratissimo dirigibile ad aria calda di Greenpeace continua a volare a supporto delle cmpagne di comunicazione dell’organizzazione ambientalista. Nei giorni scorsi si è alzato in volo su Milano in occasione del “Forum Internazionale dell’Agricoltura” tenutosi presso l’Expo, promuovendo, con 200 mq di striscioni una svolta "sostenibile" nelle politiche agricole


28-31 Maggio 2015
Associazione Dirigibili Archimede a Roma Drone 2015
L'Associazione Dirigibili Archimede è stata ospite di Roma Drone 2015, la principale esposizione nazionale sui droni, tenutasi quest'anno presso l'Aerporto dell'Urbe. L'Associazione ha animato un "Angolo Dirigibili" attraverso l'esposizione di materiale illustrativo, lo svolgimento di mini-seminari sul tema, l'innalzamento in volo vincolato di uno dei piccoli dirigibili dell'Associazione.


maggio 2015
Aeros brevetta il sistema di galleggiamento dell’Aeroscraft
Worldwide Aeros Corp. (Aeros), la società USA impegnata nello sviluppo del grande dirigibile da trasporto pesante “Aeroscraft” ha ottenuto il brevetto USPTO per il proprio “Veicolo a volume costante e galleggiamento variabile attraverso gestione della pesantezza statica (compressione e decompressione del gas di sostentazione)”. La tecnologia, sviluppata nell’ambito del “Progetto Pelican” (finanziamento Pentagono) e dimostrata in volo, consentirà una semplificazione delle operazioni di carico e scarico e una forte riduzione della dipendenza da infrastrutture dedicate.


marzo 2015
Proseguono in Francia i lavori sul Piano Dirigibili
Si è tenuto, alla presenza del Ministro dell’Economia e del Segretario di Stato ai Trasporti un incontro di verifica sullo stato di avanzamento del “Piano Dirigibili” previsto dal documento di politica industriale “Nouvelle France Industrielle” del settembre 2013. Due al momento i progetti individuati: lo “Stratobus” dirigibile stratosferico per telecomunicazioni e osservazione della terra proposto da un consorzio guidato da Thales Alenia Space e il “DCL” (Dirigeable Charges Lourdes), dirigibile troposferico da trasporto pesante del consorzio “Flying Whales”. Tempi previsti di arrivo sul mercato, rispettivamente il 2025 e il 2020


Aprile 2015
N° 187 – Primavera 2015 di "Airship"
Pubblicato il n. 187 – Primavera 2015 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: l’annuncio della messa in vendita di Gefa-Flug, società tedesca leader mondiale nella produzione di dirigibili ad aria calda. Nella rubrica “Lettere”, contributi sull’impiego dei dirigibili nelle emergenze e sulla possibilità di uso di dirigibili cargo per rifornire l’isola di Tristan da Cunha nell’Atlantico meridionale. Si trovano poi la pubblicazione, iniziata nei numeri precedenti, del lungo contributo di C. Luffman sulla sostentazione aerostatica; un articolo di B. Blake sulla Check List per la certificazione dei dirigibili. Un contributo della società russa Augur Aeronautical Center sul progetto “Atlant” di dirigibile ibrido da trasporto pesante.


16-18 Aprile 2015
10° International Airship Convention
Nei giorni 16-18 Aprile si è tenuta a Friedrichshafen, organizzata da “The Airship Association” e “DGLR”, la 10° International Airship Convention. Presenti all’incontro rappresentanti del mondo accademico, imprese, associazioni. Numerose le relazioni presentate da speaker provenienti da diversi paesi, in particolare Germania, India, Russia. Affrontati i principali temi d’interesse per lo sviluppo dei dirigibili: metodi e strumenti di analisi e progettazione, sistemi unmanned nella didattica, sperimentazione e ricerca, operazioni; proposte innovative sulla tecnologia dei dirigibili; progetti specifici e concept. Ampiamente trattato l’argomento dell’economia del dirigibile, specie da trasporto e dei suoi impieghi. Fra gli altri temi affrontati, i dirigibili stratosferici, le prospettive dell’impiego dell’idrogeno nei dirigibili, la navigazione geostrofica. La Zeppelin ha presentato le recenti missioni scientifiche dello Zeppelin NT e la nuova versione in preparazione di questo mezzo. Nel corso dell’incontro si è anche svolta la “Airship Regatta” competizione indoor per dirigibili RC.


10 Aprile 1926
Le News di ieri - Il Norge parte per il volo polare
Alle 9,32 del 10 aprile 1926 il Norge-N1 decolla da Ciampino per la spedizione “Amundsen-Ellesworth-Nobile”. Dopo una lunga traversata europea e una breve sosta alle Svalbard, il Norge sarà il primo mezzo aereo a raggiungere il Polo Nord e il primo a percorrere la rotta polare fra Europa e America.


19 Marzo 2015
In consultazione il regolamento ENAC sui SAPR
Prosegue l'impegno di ENAC per la messa a punto del quadro normativo sui sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR). L’ente ha pubblicato sul proprio sito la bozza della nuova versione del regolamento sui SAPR. Il documento rimarrà in consultazione fino al 20 aprile 2015. Sul sito anche il modulo in cui inserire osservazioni e proposte


9 Marzo 2015
Aeroscraft chiede risarcimento a US Navy
A seguito del collasso (ottobre 2013) di una parte del tetto dell’hangar della base dei Marines di Tustin (California) è andato distrutto il prototipo dell’Aeroscraft-Dragon Dream, il dirigibile a galleggiamento variabile di nuova concezione progettato e realizzato da Aeroscraft Aeronautical Systems. Considerato che l’hangar è di proprietà della US Navy, a questa la società ha chiesto il risarcimento per i considerevoli danni subiti sia per la distruzione del mezzo che per l’interruzione della campagna di finanziamento che era stata avviata per lo sviluppo del progetto


12 Febbraio 2015
Nuovo finanziamento per l’Airlander
Il Fondo di Sviluppo Regionale britannico (Regional Growth Fund) ha incluso l’Airlander di HAV in un gruppo di 63 progetti cumulativamente destinatari di 297 mln di sterline di fondi pubblici. Si stima che le risorse messe a disposizione siano in grado di attivare 1,5 Mln di sterline di finanziamenti privati. Questi finanziamenti, che si aggiungono a quelli già ricevuti nel 2014 dal Technology Strategy Board consentiranno ad HAV di proseguire il programma di test previsto per il 2016. L’Airlander, piattaforma sviluppata nell’ambito del programma LEMV dell’US Army, è un dirigibile ibrido con un rapporto 60/40 fra sostentazione statica e dinamica, particolarmente adatto per trasporto di merci ingombranti, interventi umantitari, missioni “Search & Rescue”. Per maggiori informazioni: Sito Flight Global


Febbraio 2015
N° 186 – Inverno ‘14/’15 di Airship
Pubblicato il n. 186 – Inverno 2014/15 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: Resoconto del 38° Simposio Airship Association-Royal Aeronautical society con riferimenti ad iniziative promozionali ed educative. Nella sezione “Technical Papers” una rassegna di progetti di dirigibili a galleggiamento variabile di R. Knotts e la terza parte dell’articolo di C. Luffman sul galleggiamento dei “più leggeri dell’aria”- effetti dell’altitudine. Un articolo di A.C. Gawale e R.S. Pant con una rassegna a livello globale delle normative su certificazione e operazioni dei dirigibili


Gennaio 2015
Iniziati i lavori per il secondo Zeppelin-Goodyear
Avviati, nello storico Hangar Goodyear di Wingfoot Lake, i lavori di assemblaggio del secondo Zeppelin Nt modificato (commessa totale di tre mezzi) destinato a sostituire un altro dei GZ20 della flotta Goodyear arrivati a fine carriera. Il nuovo dirigibile dovrebbe entrare in servizio con il prossimo anno, affiancandosi al “Wingfoot One” consegnato nel 2013


Gennaio 2015
Si parla di dirigibili
Sul numero di gennaio del mensile “Focus” un ampio e ben documentato articolo di F. Orsenigo su progetti in corso e possibili utilizzi dei nuovi dirigibili


11 Dicembre 2014
Accordo Gogle - CNES per il progetto Loon
Google e CNES, l’Agenzia spaziale francese, forte di una pluriennale esperienza nella realizzazione e gestione di palloni stratosferici, hanno annunciato un accordo per lo sviluppo del progetto Loon (v.news gennaio ’14), il progetto di Google per la copertura internet, attraverso una rete di palloni stratosferici (18-20 km di altezza), delle aree del pianeta carenti di infrastrutture di telecomunicazione. Il progetto Loon, avviato nel 2013, ed attualmente in corso di svolgimento, dopo una fase iniziale di lanci dalla Nuova Zelanda, prevede il dispiegamento di una sequenza di palloni stratosferici dotati di sistemi di telecomunicazione bidirezionali alimentati da pannelli solari. I palloni si muoverebbero spinti dalle correnti ed avrebbero una limitata capacità di manovra, potendo variare la quota per sfruttare le diverse velocità e direzioni dei venti alle varie altezze. Per assicurare l’essenziale continuità del servizio il sistema dovrebbe essere in grado di assicurare che su ciascuna area sia sempre presente almeno un pallone in grado di ricevere e trasmettere i segnali. Ciascun elemento opererebbe come parte di una rete essendo in comunicazione con gli altri elementi del sistema. Il CNES contribuirà all’analisi dei voli di prova e allo sviluppo di una nuova generazione di palloni, Google contribuirà ai programmi di palloni stratosferici di lunga durata del CNES


30 Dicembre 2014
Lo SkyDragon si evolve
Aeroscraft Corporation (Aeros) annuncia l’avvio della produzione dello Sky Dragon 40E, evoluzione del “40D” attualmente in servizio. Il nuovo modello (in corso di certificazione presso la FAA) copre lo stesso tipo di missioni del precedente (C4ISR, pubblicità, turismo, riprese di eventi, …) ma presenta una serie di significativi miglioramenti: volume e carico maggiori, cabina più lunga, propulsori orientabili ed eliche a passo variabile che facilitano le operazioni di decollo e atterraggio, involucro più leggero e resistente, nuovo sistema di gestione della zavorra, fornitura al pilota dei dati di pesantezza statica al decollo. Di seguito alcuni dati. Volume 3.200 mc., payload oltre 1 ton (o 1 pilota + 4 passegg.), autonomia 500 km, vel. croc. 65 kmh, vel. max 95 kmh, quota operativa 300-600 m, quota max 3.000 m


Dicembre 2014
Dirigibili per esplorare Venere
La NASA-Langley Research Center ha avviato il progetto HAVOC (High Altitude Venus Operation Concept) per studiare la fattibilità dell’uso di dirigibili per l’esplorazione di Venere con equipaggi umani. La proposta presenta insieme notevolissime sfide tecnologiche e numerosi punti d’interesse, fra cui l’unica possibilità finora emersa di portare esseri umani per periodi prolungati in prossimità di un pianeta come Venere che presenta in superficie condizioni proibitive (temperature medie intorno ai 500°, pressione di 92 atmosfere, …). Il dirigibile, lungo 130 m, volume di oltre 77.000 mc, alimentato da una superficie fotovoltaica di oltre 1000 mq e con un payload di 70 tonnellate, sarebbe trasportato con un missile fino all’orbita di Venere. Di lì inizierebbe la discesa e il gonfiaggio dell’involucro fino a stabilizzarsi a una quota di 50 km sulla superficie del pianeta. Alla quota indicata le condizioni sarebbero abbastanza “gestibili” (gravità e pressione di tipo terrestre, temperature 75°). La missione si svilupperebbe in fasi successive, da un primo sondaggio robotico fino a permanenze in sito di equipaggi umani per 30 giorni, poi un anno e in prospettiva con una base permanente nell’alta atmosfera venusiana. La durata della missione da 30 gg, incluso volo di trasferimento andata e ritorno sarebbe di 440 gg, significativamente più breve rispetto ad analoghe spedizioni su Marte (da un minimo di 500 gg a 900 gg e oltre). Per dettagli e video:Sito IEEE Spectrum


17 Dicembre 2014
Riscadenzati i test per l’Airlander 10
La Hybrid Air Vehicles (HAV) comunica che i test di volo dell’Airlander 10, il primo modello di una serie di dirigibili ibridi da trasporto, inizialmente previsti per l’inzio del 2015, dovrebbero aver luogo verso la fine dell’anno. Si intensificherà intanto la collaborazione con Selex ES per la messa a punto del pacco-sensori da montare sul dirigibile per missioni ISR. Per maggiori dettagli v.AinOnline


8 Dicembre 2014
Aeros brevetta nuovo sistema di atterraggio e decollo verticale
Aeroscraft Corporation (Aeros) ha brevettato presso l’U.S Patent anf Trademark Office (Patent n. 8,864,068) il nuovo sistema di atterraggio e decollo verticale dell’Aeroscraft “Air Bearing Landing System” (ABLS). Con l’ABLS si supera il precedente sistema a cuscino d’aria “tipo hovercraft” che richiedeva brevi corse di decollo e si espandono le possibilità di operare su terreni irregolari. Il nuovo sistema, multicamere pneumatiche a pressurizzazione selettiva, dovrebbe ridurre notevolmente costi e tempi delle operazioni di carico e scarico fuori infrastruttura e in particolare migliorare le prestazioni nell’assorbimento dell’energia all’atterraggio, di carico e scarico in hovering, di scorrevolezza nel “taxiing” e consentire di regolare l’inclinazione del veicolo al suolo. Sono anche compresi dispositivi di aspirazione per aumentare l’adesione del mezzo al terreno. Il sistema contribuirà inoltre ad irrigidire il dirigibile e ad assicurare la stabilità della forma.


4 Novembre 2014
Premio Nasa per dirigibile stratosferico
La NASA-Goddard Space Flight Center, nell’ambito del “Centennial Challenges Program”, programma per competizioni a premio su temi tecnologici, intende lanciare una gara per la realizzazione di dirigibili stratosferici a destinazione scientifica o commerciale. L’iniziativa NASA raccoglie la proposta di un recente studio del Keck Institute che auspicava l’istituzione di una competizione a premio per dirigibili stratasferici a finalità scientifica. Nella fase attuale di definizione delle regole della struttura di gara è stata pubblicata una RFI (Request for Information) per la raccolta da parte di chiunque interessato, di indicazioni e suggerimenti per un’efficace configurazione dell’iniziativa, nonché di manifestazioni d’interesse da parte di imprese produttrici di dirigibili, di sviluppatori di payload di utilizzatori scientifici o commerciali di piattaforme stratosferiche. L’iniziativa, denominata “20-20-20 Airship Challenge” ha come traguardo la realizzazione di un mezzo in grado di raggiungere i 20 km di quota, per 20 ore, con un carico di 20 kg, con mantenimento della posizione in un’area di 5km di diametro. La gara prevede 2 livelli con crescente livello di difficoltà, nel secondo livello le ore di persistenza diventano 200, il payload raggiunge i 200 kg ed è previsto lo spostamento fra due aree di stazionamento. La gara prevede una durata di 3 anni per il livello 1 e di 3,5 anni per il livello 2. Le risorse disponibili per i premi (solo per residenti USA) dovrebbero complessivamente ammontare a 2,5M$ fra i due livelli. I suggerimenti dovranno pervenire entro il prossimo 1 dicembre. L’inizio della gara è previsto nel corso del 2015


24 Ottobre 2014
ECAO avvia studio su applicazioni Aeroscraft
I membri del Consorzio ECAO (European Consortium of Aeroscraft Operations) firmano un memorandum di intesa per la realizzazione di uno studio sugli impieghi civili dell’Aeroscraft, l’innovativo dirigibile a galleggiamento variabile attualmente in fase di sviluppo, e sulla sua integrazione nel sistema logistico europeo. La ricerca, la cui conclusione è prevista per i primi mesi del 2016 condurrà un’analisi a largo spettro, prendendo in esame gli aspetti economici, ambientali, operativi, di sicurezza, regolatori dell’impiego dell’Aeroscraft. Fra i componenti del Consorzio, AIBC, LNC (Logistic Network Consultants), IPL (Institute of Postfossil Logistics dell’Università di Scienze Applicate di Bochum). V. anche comunicato stampa


21 Ottobre 2014
Selex si interessa ai dirigibili
Selex ES, in consorzio con Qinetiq e HAV (Hybrid Air Vehicles) per un contratto con il Ministero della Difesa britannico sta valutando l’utilizzo del dirigibile “Airlander 10” di HAV, come piattaforma per testare in volo il pacco strumenti oggetto del contratto (radar, sensore iperspettrale, sensori elettroottici e infrarossi). Fra i vantaggi del dirigibile rispetto ad altre soluzioni l’ampio spazio disponibile per la collocazione degli strumenti. Sembra che Selex sia anche interessata a sperimentare l’utilizzo del dirigibile come nave-madre per il suo UAV “Falco”, replicando in chiave moderna la formula dei dirigibili portaerei degli anni ’30. La notizia è stata diffusa nel corso del “Commercial UAV Airshow” di Londra. (fonte FlightGlobal)


16 Ottobre 2014
Battesimo del nuovo Aeros-A40D
Il nuovo Aeros-A40D “Sky Dragon” pronto per la consegna al cliente messicano Toyan Group che prevede di destinarlo a un impiego “multi-purpose”, fra cui il monitoraggio di infrastrutture elettriche e del gas. Il dirigibile, completato a inizio settembre, ha ricevuto nelle settimane successive la certificazione dalle autorità aeronautiche del Messico. Caratteristiche dell’A40-D: 2.830 mc di volume, lungh. 46,6 m, capacità 4 pax, Vmax 80 kmh. V. anche comunicato stampa


12 Ottobre 1924 - Le News di ieri
L’LZ 126 "Los Angeles" parte per gli USA
All'alba del 12 ottobre decolla da Fridriechshafen l’LZ 126, il dirigibile costruito dalla Zeppelin per la US NAVY in conto riparazioni di guerra. Il dirigibile, da 75.000 mc, il primo grande dirigibile costruito dalla Zeppelin dopo la fina della guerra, traverserà l’Atlantico in tre giorni, nove ore, due minuti, a una media di 108 kmh. Raggiunti gli Stati Uniti e ribattezzato ZR-3 “Los Angeles”, sarà intensamente utilizzato per scopi addestrativi e sperimentali. Resterà in servizio senza inconvenienti fino alla radiazione nel 1939


Ottobre 2014
N° 185, settembre 2014 di "Airship"
Pubblicato il n. 185 – Settembre 2014 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: un ampio resoconto sull’Assemblea Generale di “Airship Association” tenutasi a Londra il 26 giugno scorso; un articolo su un dispositivo per lo sgonfiaggio di emergenza di dirigibili a pilotaggio remoto, sviluppato presso l’Indian Institute of Technology di Mumbai; la seconda parte di un articolo di C. Luffman sul galleggiamento dei “più leggeri dell’aria”; una cronaca del progetto per la BBC “Operation Cloud Lab” di ricerca atmosferica a bordo di uno SkyShip 600


24 Settembre 2014
Premiato a Berlino il progetto "Atlant"
Nel corso della “Innotrans 2014”, fiera internazionale dedicata alle tecnologie del trasporto, è stato assegnato alla società russa “Augur Aeronautical Centre” il premio “Golden Chariot - innovazione sostenibile” per il progetto Atlant di dirigibile da trasporto a galleggiamento variabile. Apprezzate in particolare le potenzialità di utilizzo del mezzo in zone prive di infrastrutture e il ridotto impatto ambientale


17 Settembre 2014
Si avvia in Russia il finanziamento dell’"Atlant"
Conclusa positivamente la fase di valutazione preliminare all’avvio del finanziamento per il sistema di controllo del galleggiamento (ABS-Active Ballasting System) dell’Atlant, dirigibile ibrido da trasporto pesante a galleggiamento variabile progettato dall’ Experimental Design Bureau “Atlant”, sussidiaria dell’Augur Aeronautical Centre, la principale azienda russa nel settore aerostatico. Il progetto, della durata di 9 mesi, avrà come obiettivo la produzione e il test del sistema ABS, parte essenziale del progetto Atlant, dirigibile destinato a trasportare carichi pesanti e ingombranti in aree prive di infrastrutture. Lo schema di finanziamento dell’intero progetto prevede una partecipazione di fondi pubblici del 75% nella fase iniziale che si ridurrà gradualmente fino al 25%.


1 Settembre 2014
“Germania 1” vince la 58° Gordon Bennett
Dopo la terza notte in volo sul Mediterraneo si sono posati in Sicilia, nella zona fra Enna e Siracusa gli ultimi 4 equipaggi rimasti in gara. 2 francesi e 2 tedeschi. Vincono con 1.411 km Eimers/Zenge di Germania1, secondi (1.406 km) Francia 1 - Leÿs/Houver vincitori della precedente edizione, terzi (1.384 km) Germania 2 – Lausch/Lausch, quarti (1.335 km) Francia 2 –Décellières/Moine


30 Agosto 2014
58° Coppa Aeronautica Gordon Bennett
Partita ieri dall’ippodromo di Vichy (FR) la 58° “Gordon Bennett”, forse la più prestigiosa e antica competizione aeronautica (prima edizione 30 settembre 1906). Si tratta di una gara di distanza per palloni a gas. Vince l’equipaggio con il punto di atterraggio più lontano da quello di decollo. La gara può essere seguita in tempo reale sul sito della competizione. Iscritti 17 equipaggi da 10 paesi. Presente un equipaggio italiano (Enzo Cisaro – Giovanni Aimo che hanno già partecipato all’edizione dello scorso anno). Al 30 agosto in testa gli svizzeri Tièche/Shiboz, sul nord Italia dopo la traversata delle Alpi, gli altri puntano a sud. Gli equipaggi italiano e russo hanno interrotto il volo


23 Agosto 2014
Primo volo ufficiale per il nuovo Goodyear-Zeppelin
Presso la base di Akron (Ohio) cerimonia di battesimo e primo volo ufficiale per il nuovo dirigibile Goodyear-Zeppelin . Il “Wingfoot One”, questo il suo nome, è il primo a entrare in servizio di una serie di tre dirigibili ordinati da Goodyear a Zeppelin, ripresa di una collaborazione storica fra le due aziende che risale al periodo fra le due guerre. Gli altri esemplari dovrebbero entrare in servizio entro i prossimi 4 anni, andando gradualmente a sostituire gli attuali “Goodyear” prossimi a fine carriera


4 Agosto 2014
Annunciati test per l’Airlander 10
HAV (Hybrid Air Vehicles) annuncia, per maggio 2015, l’inizio di una campagna di test di volo per l’Airlander 10, il prototipo di dirigibile ibrido attualmente in hangar a Cardington. I test consisteranno in 200 ore di volo per un periodo di 1-2 mesi, cui seguiranno voli dimostrativi. I lavori sull’Airlander 10, confluiranno nelle attività di sviluppo per l’Airlander 50, un dirigibile ibrido con 50 tonn. di payload che dovrebbe completare il processo di sviluppo nel 2018-2019


17 Luglio 2014
Zeppelin su Parigi per ricerche atmosferiche
Il 17 luglio, nell’ambito di una ricerca promossa dalla UMPC (Università Pierre e Marie Curie), uno Zeppelin NT ha volato per due ore su Parigi raccogliendo campioni di atmosfera a quote fra i 150 e i 1.000 m. La ricerca ha lo scopo di misurare la qualità dell’aria e di indagare i meccanismi di diffusione dell’inquinamento atmosferico nelle aree urbane, con particolare riferimento a concentrazioni di ozono e presenza di particolato e suoi precursori. La ricerca è stata finanziata da PSA Peugeot-Citroën e Renault e il dirigibile è stato messo a disposizione dalla società Airship Vision. Altri voli sono previsti per il mese di settembre e una campagna completa dovrebbe svolgersi nel 2015


9 Luglio 2014
Il Governo francese valida la “Feuille de Route Dirigeables”
Prosegue il cammino del Piano di sviluppo Francese “Nouvelle France Industrielle” varato lo scorso settembre con 34 settori d’intervento fra cui il n° 7 dedicato ai Dirigibili (e ai droni civili). Sono state validate le “Feuilles de Route” (Roadmaps) dei diversi settori. Il “Documento Dirigibili”, coordinato dal Polo di ricerca aerospaziale Pôle Pégase, prevede, di qui al 2020, l’entrata in servizio di un prototipo certificato di dirigibile per il trasporto pesante punto a punto e la validazione, attraverso prove in volo, di un dimostratore di piattaforma stratosferica per missioni di sorveglianza e telecomunicazioni. Previsto per la filiera dirigibili un fatturato di 1 miliardo di € al 2025, con raddoppio al 2030. Il Piano dirigibili comprende tre Assi: Predisposizione di una base comune (normative, identificazione nodi tecnologici, studi di mercato), Identificazione di progetti di sviluppo di dirigibili, Creazione di un ecosistema (base industriale, formazione, ….). Aperto un bando per manifestazioni d’interesse, con scadenza 12 settembre (cui seguiranno altri), documentazione reperibile sul sito Pôle Pégase


10 Luglio 2014
Aeroscraft cresce in Europa
Costituito a Berlino il Consorzio Europeo per Operazioni Aeroscraft (ECAO). Scopo della nuova organizzazione è facilitare ricerche indipendenti sull’integrazione dell’Aeroscraft (attualmente allo stadio di prototipo) nell’attuale “Supply Chain” logistica e patrocinare presso le istituzioni europee l’inclusione dell’ipotesi “Aeroscraft” all’interno della programmazione logistica


15 Luglio 2014
Un nuovo concorrente nella corsa ai dirigibili
La LTA Aerostructures, controllata della US LTA Corporation annuncia, nel corso del Salone Aeronautico di Farnborough, un investimento da 90 mln$, da realizzare nella regione del Quebec, area di Montreal, per la progettazione, sviluppo e produzione di un dirigibile da trasporto pesante. Il piano prevede un investimento triennale e la creazione di 180 nuovi posti di lavoro.


Luglio 2014
N° 184 di “Airship”
Pubblicato il n. 184 – Giugno 2014 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: Editoriale di G. Gottlieb che segnala il positivo momento per i dirigibili, con molti solidi progetti in corso; alcune interessanti news, fra cui quella relativa alla costituzione presso la FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) di un comitato per aeromodelli dirigibili RC, presidente J. Eissing, instancabile promotore delle “Airship Regatta”. Nella sezione “Technical Papers”, un articolo di R. Knotts dedicato all’”Effetto Magnus” nei più leggeri dell’aria ed uno di C. Luffman sui principi della sostentazione aerostatica. Presenti nel numero anche un articolo di R. Knotts sulle possibilità di impiego dei dirigibili come efficaci piattaforme per l’individuazione di mine ed una sintetica presentazione di uno studio su Analisi Costi-Benefici dell’impiego di dirigibili ibridi in operazioni umanitarie.


26 Giugno 2014
TCOM realizza centro di eccellenza
La compagnia USA TCOM, uno dei principali operatori nel settore delle tecnologie LTA (Lighter-Than-Air) annuncia la creazione, presso il suo centro di produzione e prove di Elizabeth City (NC), di un centro di eccellenza per le soluzioni di sorveglianza continua. La nuova struttura, con un’area disponibile di oltre 90 ettari e un grande hangar da circa 28.000 mq, dovrebbe offrire caratteristiche ideali per l’effettuazione di test e valutazione di payload (sensori, sistemi di comunicazione, …) come per per l’integrazione payload/piattaforma e per l’addestramento del personale.


27 Giugno 2014
Dirigibile Greenpeace vola su NSA
Il dirigibile ad aria calda di Greenpeace ha effettuato un volo di protesta sul centro dati della NSA (National Security Agency) nello Utah. L’iniziativa, in accordo con altre organizzazioni per la difesa dei diritti civili EFF (Electronic Frontier Foudation) e TAC (Tenth Amendement Centre) era diretta a protestare contro i programmi di cybersorveglianza del Governo USA. Fonte “The Guardian”


Giugno 2014
UK Finanzia ricerca su dirigibili
Un articolo di Graham Warwick su “Aviation Week” del 23 giugno , fornisce dettagli sul programma per lo sviluppo del dirigibile “Airlander 50” di HAV. Il Technology Strategy Board, l’ente britannico per lo sviluppo tecnologico ha finanziato con 2,5 mln sterline (costo totale del progetto 4 mln di sterline) un programma di ricerca per portare a maturità le tecnologie necessarie a realizzare un dirigibile da trasporto pesante a partire dal dimostratore tecnologico HAV304 (ex LEMV. V su questo news precedenti). Quattro i temi principali della ricerca: il sistema a cuscino d’aria per atterraggio e stazionamento, studi aerodinamici in galleria del vento, l’integrazione delle tecnologie, gli aspetti di sviluppo industriale riferiti a una produzione obiettivo di 30-40 unità per anno


Giugno 2014
Pubblicità con dirigibili
Continua la campagna “IF WE” di Dassault Systèmes centrata su possibili tecnologie futuristiche. Uno dei manifesti (con suggestivo invito) raffigura un ipotetico dirigibile da crociera in volo su monti coperti di neve.


13 Giugno 2014
A Royan 7° Forum Dirigeables
A Royan (FR), nell'ambito della tradizionale settimana aerea "Le Rêve d'Icare", organizzato dal Polo di Competitività aerospaziale “Pôle Pegase”, si è tenuto, il 7° "Forum Dirigeables". Focus dell’incontro l’avvio del “Progetto Dirigibili” previsto dal piano del Governo francese “Nouvelle France Industrielle” del settembre scorso. Numerose le organizzazioni presenti che hanno manifestato interesse a partecipare alle iniziative di sviluppo del settore e hanno illustrato prototipi e progetti di vario tipo e a vario stadio di avanzamento. (Transocean/Airstar, A-Anse, Peecad-Estaca, Dirisolar, Capazza/CIEL, Voliris, Zodiac, Thales-Alenia/Stratobus)


Giugno 2014
Si parla di dirigibili
Sul n° di giugno del mensile “Storia Militare” un ampio e ben documentato articolo di Aldo Antonicelli sui dirigibili rigidi nel periodo 1900-1940 (periodo corrispondente all’intera storia – finora - di questa tecnologia)


Maggio 2014
N° 183 di “Airship”
Pubblicato il n. 183 – Marzo 2014 di “Airship”, rivista di “The Airship Association”. In questo numero, fra l’altro: Editoriale sui recenti promettenti sviluppi dei dirigibili da trasporto; articoli su un programma congiunto fra Airship do Brazil ed Eletrobras/Eletronorte per lo sviluppo di tecnologie LTA per l’ispezione e manutenzione di linee elettriche; brevi note sui progetti Aérosail e Sunrise Thermal Airship; un’ampio servizio sullo HAV 400/Airlander 10 (ex LEMV); la seconda parte del paper “Solera-Lucci” su un concept di dirigibile da crociera presentato alla Airship Convention di Ashford/2012 (prima parte sul n. 182). Preannunciata anche la prossima Convention di Airship Association che dovrebbe tenersi a Friedrichshafen fra aprile e maggio 2014


30 Aprile 2014
Entra in vigore il regolamento ENAC-SAPR
A partire dal 30 aprile entra in vigore il regolamento ENAC del 16 dicembre 2013 che disciplina le operazioni dei mezzi aerei a pilotaggio remoto. Nella stessa data è posta in consultazione sul sito ENAC la circolare applicativa, con possibilità di invio di contributi fino al 30 giugno. Sono inoltre in fase di elaborazione Linee Guida riguardanti aspetti particolarmente significativi come valutazione del rischio, qualificazione dell’equipaggio, programma di prove in volo. Completa documentazione sul tema nell’apposita sezionedel sito ENAC


28 Aprile 2014
Aeroscraft emette azioni
La società USA Aeroscraft Corp. lancia un’emissione, destinata investitori qualificati, di 60 milioni di dollari di azioni privilegiate convertibili. Il finanziamento è destinato al completamento dello sviluppo del dirigibile ibrido a galleggiamento variabile Aeroscraft e alla realizzazione di una flotta di 22 dirigibili entro il 2020-2021. Il dirigibile, attualmente allo stadio di prototipo, sarà realizzato in due versioni, da 66 e da 250 tonn. di carico. Sul sito di Aeroscraft i dettagli dell’operazione


Aprile 2014
Dirigibile robotico da trasporto di Voliris
Voliris, impresa francese attiva da anni nel settore dirigibili con mezzi di piccole dimensioni, annuncia il lancio del progetto NATAC per un dirigibile da trasporto robotico. Il mezzo proposto dovrebbe essere in grado di portare un carico di oltre 27 tonn a una distanza di 500 km, operando da terreni semipreparati. La particolarità è l’assenza di equipaggio. Il dirigibile seguirebbe la rotta programmata e necessiterebbe di un equipaggio di terra di un solo addetto per decollo e atterraggio. Il progetto segue le sperimentazioni di “dronizzazione” di un piccolo dirigibile condotte nei mesi scorsi nell’ambito di un programma realizzato in partnership con la Direction Générale de l’Armement.


20 Marzo 2014
Con lo “Stratobus” entra in pista Thales – Alenia Space
Thales – Alenia Space avvia il progetto “Stratobus” per la realizzazione di un dirigibile stratosferico “unmanned” per osservazione della Terra e TLC. Il dirigibile dovrà operare a una quota di 20.000 m, con un payload di 200 kg in missioni fino a un anno di durata (il mezzo dovrebbe avere una vita utile fino a 5 anni). Per l’alimentazione è prevista una copertura fotovoltaica, con un innovativo sistema di ottimizzazione della resa dei pannelli, e una fuel cell reversibile. Il prototipo dovrebbe essere disponibile entro 5 anni. Fra i partner del progetto, rientrante in un programma dirigibili promosso dal polo tecnologico francese “Pole Pegase”, Airbus D&S, Zodiac Marine, CEA-Liten. Il progetto sembra realistico, sia per gli obiettivi tecnologici che per i tempi di realizzazione previsti


17 Marzo 2014
Primo volo del nuovo Zeppelin Goodyear
Dalla base di Wingfoot Lake dove è stato realizzato l’assemblaggio, si è alzato in volo il primo dei tre Zeppelin NT ordinati da Goodyear alla ditta tedesca per sostituire la sua flotta arrivata felicemente a fine carriera. Il dirigibile progettato in partnership fra Goodyear e Zeppelin, oltre ad essere un significativo progresso rispetto ai tradizionali blimp Goodyear, presenta alcune innovazioni anche rispetto al modello base di Zeppelin NT soprattutto nell’avionica e nei controlli di volo. Nei prossimi mesi, prima dell’entrata in servizio prevista per fine estate, saranno proseguiti i test di volo e installato il sistema a led per l’esposizione di messaggi sulle fiancate.


9 Marzo 2014
A Roma 2° Seminario “Archimede”
Si è svolto a Roma – Ostia, presso la sede dell’Associazione Dirigibili Archimede il 2° Seminario dell’Associazione, sul tema “Gli impieghi del dirigibile: caratteristiche del mezzo e settori d'interesse"


6 Marzo 2014
HAV lavora per l’Airlander
La società inglese HAV (Hybrid Air Vehicles), storica presenza nel settore della progettazione dei dirigibili, punta a portare sul mercato un dirigibile ibrido da trasporto pesante da 50 tonn., l’”Airlander 50” per un costo previsto in circa 70 milioni di euro. Il nuovo mezzo, che entrerebbe in competizione con gli altri progetti attualmente in sviluppo diretti allo stesso mercato, come l’Aeroscraft di Aeros e lo Sky Tug di Lockheed è l’evoluzione della linea progettuale “SkyCat” e del LEMV, il cui prototipo è stato recentemente acquistato da HAV dopo la cancellazione del progetto da parte delle forze armate USA. Il prototipo, ribattezzato Airlander 10 (o HAV 304), e attualmente in hangar a Cardington, ha un volume di 38.000 mc, una lunghezza di 91 m, un payload di 10 tonn, un’autonomia di 21 gg, una velocità di crociera di 148 kmh. Il primo test di volo UK è in programma per dicembre. Al progetto è stato recentemente concesso un finanziamento governativo corrispondente a circa 3 milioni di euro


24 Febbraio 2014
Lo “Spirit of Goodyear” va in pensione
Con la presenza sul cielo della “Daytona 500”, dopo 14 anni di servizio (primo volo nel marzo del 2000), conclude la propria vita operativa lo “Spirit of Goodyear”, uno dei tre dirigibili della flotta della multinazionale americana, da sempre attiva come produttrice e utilizzatrice di dirigibili. “I Goodyear” sono una presenza costante ai principali eventi sportivi di cui forniscono copertura aerea televisiva. Il dirigibile ritirato sarà sostituito da uno Zeppelin attualmente in fase di completamento e che dovrebbe entrare in servizio nella prossima primavera. Lo Zeppelin è il primo di una commessa di tre unità con cui la Goodyear procederà al rinnovo integrale della flotta. I nuovi dirigibili rappresentano un significativo avanzamento tecnologico rispetto ai loro predecessori: maggiori dimensioni e velocità, propulsori orientabili, sistemi di pilotaggio “fly by wire”, … Con i suoi 14 anni di carriera lo Spirit of Goodyear ha stabilito un record di longevità per questo tipo di mezzi


Febbraio 2014
Un nuovo Gefa-Flug negli USA
Boling Associates, una compagnia pubblicitaria californiana, ha ordinato alla tedesca Gefa-Flug, fra i leader nella produzione di dirigibili ad aria calda, un AS 105 GD da 4 posti da destinare ad attività pubblicitaria. Il dirigibile, da 3.000 mc di volume, è in grado di esporre su ciascuna fiancata un banner da oltre 230 mq


Febbraio 2014
Dirigibili per la scienza - Perché non un premio?
In un
rapporto per il Keck Institute of Space Studies di Pasadena, un gruppo di ricercatori (Sarah Miller et al.) analizza i vantaggi che potrebbero derivare dall’uso di dirigibili stratosferici per attività di ricerca (scienze della terra, studi sull’atmosfera, osservazioni astronomiche). Il rapporto propone che come mezzo per stimolare la realizzazione dei mezzi con idonee caratteristiche sia istituito un premio in denaro (possibile importo fra 1 e 2 milioni di $). Al di là delle intrinseche difficoltà del volo stratosferico, i requisiti indicati dai ricercatori non sembrano irraggiungibili: 20 km di quota x 20 ore di autonomia x 20 kg di payload. Ci auguriamo che qualche sponsor sia tentato dalla sfida.


14 Febbraio 2014
Accordo POMOS – Associazione Dirigibili Archimede
Il POMOS (Polo Mobilità Sostenibile) di Cisterna di Latina, nell’ambito di un programma di creazione di una propria branca dedicata all’aeronautica (Aeropomos), ha siglato un accordo di collaborazione con Associazione Dirigibili Archimede avente ad oggetto lo sviluppo di attività di ricerca e formazione nel settore dei dirigibili. Il POMOS è un centro di ricerca, sviluppo trasferimento tecnologico, originato da una convenzione fra Università La Sapienza-DIET e la Regione Lazio per lo sviluppo di ricerche sui vari aspetti della mobilità sostenibile con particolare attenzione al trasferimento tecnologico. La firma dell'accordo POMOS-Archimede è stata annunciata nel corso del convegno organizzato dal POMOS “Investiamo nel vostro futuro”


10 Febbraio 2014
Google ristruttura Moffett Field
Google, attraverso la sua consociata Planetary Ventures, rileva dalla NASA la gestione dello storico Hangar per dirigibili di Moffett Field nel cuore della Silicon Valley. Il contratto prevede, a fronte dell’utilizzo della base, l’impegno di Google a farsi carico della ristrutturazione dell’Hangar (costo stimato 45 milioni di dollari) e delle spese di gestione dell’infrastruttura che continuerà comunque a essere utilizzata anche da enti governativi. L’accordo rientra fra le azioni di razionalizzazione e contenimento della spesa avviate dall’amministrazione USA


22 Gennaio 2014
Ricerche gravimetriche con dirigibile
Dalla base per dirigibili di Kirzhach, a nord est di Mosca, l’Istituto Russo di Ricerche Metrologiche ha iniziato una campagna di rilievi gravimetrici e magnetometrici con strumentazione collocata a bordo di un dirigibile Rosaerosystems AU-30. La scelta del mezzo è stata dettata dalla possibilità di effettuare i rilievi a basse velocità e a quote molto basse, oltre che dai costi inferiori rispetto ad altre soluzioni


22 Gennaio 2014
ENAC presenta il regolamento SAPR
A Roma Workshop ENAC di presentazione del regolamento che disciplina l’impiego dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR). Il regolamento approvato nel mese di dicembre, entrerà in vigore in febbraio. In preparazione la circolare con linee guida per l’applicazione. Sul sito ENAC le presentazioni e la ripresa dell’evento


1 Gennaio 2014
L’India progetta droni
La DRDO Agenzia indiana per la ricerca in campo militare, attraverso il suo laboratorio ADRDE, ha avviato lo sviluppo di un dirigibile unmanned da destinare a missioni di sorveglianza. Già realizzato lo studio di fattibilità, si prevede di avere il progetto completo entro il 2014 e i primi voli nel 2016. Al progetto è stato assegnato un finanziamento di circa 2 milioni di €. Il laboratorio ADRDE ha già realizzato con successo il primo aerostato di sorveglianza indiano, l’Akashdeep (volume 2.000 mc, payload 300 kg, quota operativa 1.000 m, raggio di sorveglianza 110 km) e sta sviluppando il Nakshatra di maggiori dimensioni e prestazioni (volume 17.000 mc, payload 800-1.000 kg, quota operativa 4,5 km, raggio di sorveglianza 450 km).


Gennaio 2014
Stage estivo di progettazione dirigibile
Il Gruppo norvegese Kongsberg, attivo nei settori operazioni marittime, difesa, aerospazio, oil&gas lancia il “Progetto Zeppaloon”, proposta di stage estivo finalizzato alla progettazione e realizzazione di un dirigibile “unmanned” dotato delle tecnologie di posizionamento dinamico sviluppate da Kongsberg per gestire mezzi navali in condizioni estreme. Il compito include, fra l’altro lo sviluppo di sottosistemi come software, sensori e sistemi di riferimento, gestione del sistema di propulsione, algoritmi di controllo. Lo stage, della durata di sei settimane durante l’estate ’14, è rivolto a studenti con almeno 3 anni di studi accademici in materie come cibernetica, software, elettronica, progettazione industriale o project management. Agli studenti impegnati nel progetto è assicurato il supporto di ingegneri di Kongsberg. Il progetto proseguirà nel corso dell’anno con tesi e attività di ricerca. Termine di presentazione delle domande fino al 28 febbraio. Informazioni e moduli di adesione sul sito Kongsberg Maritime. Notevoli sia il tema che il proponente


Gennaio 2014
Prosegue il progetto JLENS
A partire dal prossimo ottobre, nell’ambito di un test triennale, una coppia (orbita) di aerostati di sorveglianza JLENS (acronimo per l’impervia definizione “Joint Land Attack Cruise Missile Defense Elevated Netted Sensor System”) sarà innalzata a nord di Washington per rafforzare il sistema di protezione della capitale. Gli aerostati (74 m di lunghezza) sono dotati di radar in grado di individuare, da una quota di 3.000 m, mezzi aerei e terrestri a distanze rispettivamente di 500 e 200 km. Dei due aerostati, fra loro in collegamento radio, uno porta un radar a bassa frequenza per rilevamento a lunga distanza, l’altro, attraverso un radar ad alta frequenza, “traccia” gli oggetti identificati e trasferisce i dati alla stazione a terra tramite un cavo a fibra ottica.


Gennaio 2014
Raytheon brevetta dispositivo di ormeggio dirigibili
La Raytheon ha comunicato di aver presentato domanda di brevetto per una "Airship Docking Station", un dispositivo che dovrebbe facilitare le manovre di ormeggio di dirigibili e aerostati, riducendo il numero di addetti e aumentando la sicurezza dell’operazione. Il sistema proposto prevede erogatori di flussi d’aria ad alta velocità che formano un “involucro” laminare sulla superficie del mezzo, schermandolo da turbolenze che interferirebbero con l’ormeggio.


Gennaio 2014
Aerostatica avanzata per internet
Google prosegue, in Nuova Zelanda, le sperimentazioni del “Progetto LOON” per assicurare copertura internet a zone del pianeta prive di infrastrutture TLC. Con il progetto si vuole verificare la fattibilità di un sistema basato su una costellazione di aerostati in volo libero a quote stratosferiche, in collegamento fra loro e con le basi a terra. Il pilotaggio degli aerostati sarebbe realizzato solo attraverso modifiche della quota di volo, utilizzando le diverse direzioni dei venti alle varie altezze per raggiungere la posizione voluta. Si ritiene che il sistema, controllato attraverso appositi algoritmi software, sia in grado di assicurare agli elementi che lo compongono una sufficiente precisione di posizionamento


21 Dicembre 2013
Il LEMV arriva a Cardington
Il prototipo di dirigibile da ricognizione, sviluppato per il progetto USA LEMV (Long Endurance Multi-Intelligence Vehicle), è arrivato (smontato) agli storici hangar di Cardington (UK). Il prototipo aveva fatto il primo volo di prova lo scorso agosto. Successivamente, a seguito di “spending review”, il progetto è stato cancellato e il veicolo, altrimenti destinato alla rottamazione, è stato acquistato dalla britannica HAV che lo aveva sviluppato e che lo utilizzerà per proseguire i test e arrivare a un mezzo pienamente operativo


20 Dicembre 2013
Vola il prototipo di dirigibile “roziere” russo
Nella città ucraina di Makarov, presso Kiev, ha iniziato i test di volo il primo dirigibile-roziere con pilota a bordo. Si tratta di un mezzo in cui la sostentazione è data in parte da aria calda (2650 mc), in parte da elio contenuto in due sacche laterali (300 mc x2). La propulsione è assicurata da un motore a scoppio da 58 hp (non eccessiva). L’involucro, a sezione trilobata, rievoca le efficaci soluzioni costruttive di inizio ‘900 dell’ingegnere spagnolo Leonardo Torres Quevedo


16 Dicembre 2013
In Italia nuovo regolamento sui sistemi aerei a pilotaggio remoto
Enac ha deliberato il nuovo regolamento che disciplina le operazioni dei sistemi aerei a pilotaggio remoto (dirigibili compresi). Il regolamento, che sarà seguito a breve da circolare applicativa, entrerà in vigore 60 giorni dopo la pubblicazione sul sito ENAC. L’ENAC è fra i primi enti aeronautici a disciplinare la materia. Il regolamento, di grande importanza, fornisce un quadro di regole certe ad un settore in vigorosa espansione e con grandi prospettive.


Dicembre 2013
US Navy conduce test con dirigibile
Lo US Naval Research Laboratory e lo Scientific Development Squadron One hanno avviato un nuovo ciclo di sperimentazioni con il dirigibile della Marina MZ-3A (un American Blimp Corporation A 170 modificato). Il dirigibile, che opererà nella zona di Atlanta permetterà di effettuare test con sensori C4ISR


Dicembre 2013
Accordi di Aeros con Cargolux e Iceland Air
Aeros, mentre prosegue le sue attività di sviluppo dell’Aeroscraft-Dragon Dream avvia accordi commerciali con operatori del trasporto aereo. Firmati Memorandum of Understanding con Cargolux e Iceland Air per l’integrazione di dirigibili nel loro sistema di trasporto merci


Dicembre 2013
USA - Un dirigibile all’asta
In vendita all’asta, il prossimo 12 dicembre, un lotto indivisibile costituito da un dirigibile SkyShip 600, numerosi veicoli di supporto, diritti di proprietà intellettuale, certificati di tipo e documentazione di supporto riguardanti anche altri dirigibili della serie. Per i dettagli v. sito Skyship Services.


27 novembre 2013
NASA richiede studio sul RAVB
La NASA-Ames Research Center ha pubblicato la richiesta (pre-solicitation notice) per uno studio sulle “lezioni apprese” nello sviluppo del RAVB (Rigid Aeroshell Variable Buoyancy Vehicle Demonstrator), il prototipo realizzato da Aeros e attualmente in fase di test. In linea di principio, destinataria dell’offerta e in possesso dei requisiti necessari è la stessa Aeros (procedura non competitiva). Non sono tuttavia escluse candidature di altri soggetti interessati, che dovranno pervenire entro il 12 dicembre.


Novembre 2013
Aeros al Parlamento Europeo
La Aeros corporation invitata al Parlamento Europeo per illustrare i potenziali vantaggi economici e ambientali del suo dirigibile da trasporto di nuova concezione "Aeroscraft – Dragon Dream". Il mezzo, attualmente allo stadio di prototipo, ha come principale caratteristica un innovativo sistema di galleggiamento variabile (COSH – Control of Static Heaviness). Il programma prevede di arrivare sul mercato nel 2016 con due versioni, da 66 e da 250 tonnellate di carico.


Novembre 2013
In Italia ricerca sui dirigibili – Progetto PRO Italia
Nell’ambito del Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio, a seguito di proposta di Aero Sekur per il lancio di un progetto piattaforme stratosferiche LTA (Progetto PRO Italia) per le Piccole e Medie Imprese, è stato istituito un gruppo di lavoro costituito da imprese, università ed enti di ricerca, associazioni. Fra gli obiettivi prossimi del GdL, la definizione di un’agenda di ricerca strategica sulle “Piattaforme LTA” e l’impostazione di un’ipotesi di Piano di sviluppo tecnologico per le PMI. Obiettivo a lungo termine, la creazione di know how e competenze nel settore in grado di rispondere a domanda di mercato.


23 ottobre 2013
HAV ricompra il LEMV
L’US Army dopo la cancellazione del programma LEMV per un dirigibile da ricognizione a grande autonomia, ha deciso di vendere per 301.000 $ all’inglese HAV che lo aveva sviluppato, il prototipo, altrimenti destinato alla rottamazione. La cessione include la condizione di condivisione con US Army dei risultati degli ulteriori test che verranno condotti sul mezzo da HAV, interessata a proseguire i lavori sul prototipo, anche in vista di eventuali sviluppi civili.


14 ottobre 2013
Pubblicati risultati indagine Reichelsheim
Pubblicati dall’autorità tedesca i risultati dell’indagine del BFU (ufficio tedesco d’indagine sugli incidenti aerei) sull’incidente al dirigibile A60+ noleggiato da Goodyear, verificatosi a Reichelsheim il 12 giugno 2011 e costato la vita al pilota e la distruzione del mezzo. Secondo l’indagine, il dirigibile, eccessivamente pesante in atterraggio, toccò terra duramente e questo determinò danni al serbatoio e fuoruscita di carburante che, venuto a contatto con l’impianto elettrico, prese fuoco. Il pilota si assicurò che i passeggeri si mettessero in salvo e il dirigibile alleggerito riprese quota, senza che si riuscisse a controllare l’incendio


Ottobre 2013
N° 181 di "Airship"
Pubblicato il n. 181 - Settembre 2013 di "Airship", rivista di "The Airship Association".Fra gli argomenti di questo numero, fra l’altro: articoli sui test primi test di volo dell’Aeroscraft, sul concept di dirigibile troposferico presentato da Airbus, notizie sull’interesse di Northrop Grumman per un dirigibile cargo (effetto del lavoro sul LEMV?), sul trasferimento in Francia della società inglese Varialift per sviluppare in quel paese il suo progetto di dirigibile da trasporto. Il numero contiene anche un ampio resoconto del III Cargo Airship Workshop tenutosi lo scorso luglio in Alaska e un dettagliato diario della missione 2013 dello Zeppelin in Finlandia per il Progetto europeo “Pegasos”


17 ottobre 2013
Si parla di dirigibili
A "Radio Popolare", puntata del programma "Big Fish" dedicata ai dirigibili. Nel corso del programma, fra l'altro, interviste con Associazione Dirigibili Archimede e Hangar Team Augusta. La trasmissione in onda giovedì 17 ottobre dalle 12.40 alle 14.30, riascoltabile anche in seguito sul sito di Radio Popolare.


8 ottobre 1883
Le news di ieri - Vola il primo dirigibile elettrico
A Parigi primo volo del dirigibile a propulsione elettrica dei fratelli Tissandier. Il dirigibile 1060 mc di volume, lunghezza 28 m, diametro 9,2 m. montava un motore da 1,5 hp (motore 55 kg, batteria 180 kg). La potenza disponibile era ancora insufficiente a garantire la manovrabilità del mezzo anche in presenza di venti leggeri


12 Settembre 2013
I dirigibili entrano nella politica industriale francese
Il Governo francese con il documento “La nouvelle France industrielle” annuncia le nuove priorità di politica industriale. Le priorità prendono la forma di 34 “Piani di Riconquista” Fra questi è presente il Piano Dirigibili.


5 Settembre 2013
Dragon Dream, certificazione e test
La FAA-Federal Aviation Administration rilascia ad AEROS la certificazione sperimentale di aeronavigabilità per il “Dragon Dream”, il prototipo in scala dell’Aeroscraft. Iniziano subito i test all’aperto (inizialmente vincolati ma presto in volo libero).


Agosto - Settembre 2013
Voliris conduce test su sistema di pilotaggio automatico
Nel Corso dell’estate la Compagnia francese Voliris, sulla base di un contratto con la DGA (Direction Générale de l’Armement) dell’ottobre 2012, per la dronizzazione di un dirigibile a geometria e portanza aerodinamica variabile, ha effettuato con successo test di pilotaggio automatico del prototipo. Viste le qualità dimostrate dal mezzo, Voliris comincia a pensare al primato mondiale di velocità per dirigibili


Settembre 2013
Si parla di dirigibili
Sul numero di settembre della rivista “Volare”, un ampio articolo dedicato al dirigibile ad aria calda “Gefa-Flug AS105 GD”, operato dalla “Balloon Team SA” di Lugano con cui a breve saranno offerti (fra l’altro) voli turistici per 5 passeggeri. Nell’articolo una dettagliata descrizione del dirigibile e del suo allestimento


4 settembre 2013
Dirigibile elettrico attraversa la Manica
Il piccolo dirigibile lenticolare “Iris Challenger II”, a propulsione interamente elettrica, condotto da P. Chabert e G. Feldzer, ha attraversato la Manica (Capo Gris Nez – Folkestone) in 2 h e 23’. Il dirigibile, da 586 mc di volume, carico utile 200 kg, è propulso da due motori da 7 kw e può raggiungere i 30 kmh L’impresa è stata promossa dall’associazione francese “Transoceans”. In programma altre, più impegnative sfide


23 agosto 2013
Proseguono i test sull’Aeroscraft
Proseguiti durante l’estate, con soddisfacenti risultati i test sul prototipo di Aeroscraft “Dragon Dream”, il dirigibile a galleggiamento variabile che viene sviluppato nell’ambito del Progetto Pelican del Pentagono. Il dirigibile, che incorpora un innovativo sistema di gestione del galleggiamento attraverso compressione di gas, dovrebbe essere costruito in due versioni, da 66 e da 250 tonnellate di carico.


30 Luglio 2013
Aerostati su Washington
Completati con successo i test previsti, dovrebbe essere operativo entro un anno su Washington un sistema JLENS per l’avvistamento tempestivo di minacce missilistiche, soprattutto a bassa quota. Il sistema costituito da due aerostati in grado di assicurare una copertura continua e da un sistema radar di scoperta e guida missili, dovrebbe richiedere costi pari a 1/7 rispetto ad analogo sistema basato su aerei


Luglio 2013
Lo Zeppelin sul Mediterraneo per il progetto I2C
Fra il 17 e il 23 luglio uno Zeppelin NT ha svolto nell’ambito della fase 3 del progetto europeo I2C per il controllo delle frontiere marittime, esercitazioni in cooperazione con un USV (drone navale) al largo della costa di Tolone. Il progetto (durata 2010-2014), è finanziato sul 7° Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo e ha l’obiettivo di mettere a punto un sistema di sorveglianza integrata terrestre aerea e navale delle attività in mare, che consenta in particolare di individuare tempestivamente attività illegali.


12 Luglio 2013
Il nuovo Zeppelin-Goodyear prende forma
Procedono i lavori sul nuovo Zeppelin NT in costruzione per la Goodyear. Collegato l’involucro alla struttura interna in alluminio e fibra di carbonio. Le tappe successive, da realizzare entro l’anno, vedranno il fissaggio delle pinne e della gondola passeggeri.


2-6 luglio 1919
Le news di ieri - Traversata atlantica dell'R34
Il dirigibile inglese R34 attraversa l’Atlantico in direzione est-ovest in 108 ore di volo per 5.800 km, dalla base di East Fortune in Scozia a New York, con un equipaggio di 30 uomini (più un clandestino e un gatto). Dopo pochi giorni effettuerà il viaggio di ritorno in 75 ore, 6.141 km, primo mezzo aereo ad avere realizzato la traversata dell’Atlantico nei due sensi


Giugno 2013
N° 180 di "Airship"
Pubblicato il n. 180 - Giugno 2013 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Da questo numero un più ampio uso del colore nell’impostazione della rivista.Fra gli argomenti di questo numero, fra l’altro: un servizio sui test di valutazione che US Navy ha condotto in Florida con il proprio dirigibile MZ3A, per attività di controllo su mezzi sia subacquei che di superficie; un rapporto di J.J. Gheoghegan sui progetti portati avanti fra gli anni ’50 e ’60 per la realizzazione di dirigibili a propulsione … nucleare; uno studio di B.N. Blake su sistemi di controllo del galleggiamento dei dirigibili basati su compressione di gas o aria in appositi contenitori.


27 Giugno 2013
La Lockheed prepara la certificazione del suo ibrido
La Lockheeed Martin, proseguendo le attività sul suo dirigibile ibrido a cui lavora ormai da diversi anni, ha chiesto alla FAA (Federal Aviation Administration) l’adozione di nuovi criteri di progettazione per l’LMZ1M. La normativa esistente infatti è adatta ai dirigibili convenzionali ma non agli ibridi. La FAA il 25 giugno ha aperto la consultazione sui nuovi criteri. Il programma di Lockheed prevede la realizzazione del primo esemplare per il prossimo anno (volume oltre 36.000 mc, 2 membri di equipaggio, 8 pax più ampia stiva). Le diverse versioni del dirigibile dovrebbero consentire carichi da 20 a 500 tonn. La Lockheed sembra passare in testa nella gara a tre per la realizzazione del primo grande dirigibile ibrido (gli altri concorrenti Aeros e Hybrid Air Vehicles)


27 Giugno 2013
Completata la campagna 2013 di Pegasos
Lo Zeppelin NT rientra a Friedrichshafen dopo aver completato la campagna 2013 del progetto europeo Pegasos di rilevazione della qualità dell’aria nei bassi strati dell’atmosfera. Dopo la campagna 2012 che ha visto lo Zeppelin operare in Olanda, Italia, Francia, quest’anno è stato dedicato alla Finlandia (mesi di maggio e giugno).


Giugno 2013
Anche EADS guarda ai dirigibili
EADS Innovation Works, la rete di centri tecnologici e di ricerca di EADS ha presentato un “Concept” di dirigibile ibrido catamarano. Il dirigibile, unmanned, da 90 per 60 m, potrà raggiungere quote di 7.000 m ed è pensato come dirigibile da osservazione e monitoraggio a lunga autonomia per operazioni nelle regioni artiche


Giugno 2013
Aeros presenta l’Aeroscraft al Paris Air Show
La californiana Aeros ha presentato al Paris Air Show il progetto Aeroscraft per un dirigibile cargo a galleggiamento variabile. Il mezzo, denominato ML 866, potrà trasportare 66 tonn. a 5.740 km a una velocità di crociera di 185 kmh. Il programma prevede la costruzione del prototipo entro il 2015 (con certificazione al 2016). Prevista anche la realizzazione dell’ML868, una variante da 250 tonn. Attualmente continuano, presso l’hangar di Tustin (CA) i test di galleggiamento e manovra al suolo sul modello in scala (lungh. 84 m.)


Giugno 2013
Altri sistemi aerostatici al Paris Air Show
Presentati al Paris Air Show due soluzioni basate su sistemi aerostatici unmanned. La prima proposta è quella della francese A-NSE con un aerostato di sorveglianza, il T-C350 , in grado di portare un payload di 200 kg, La stessa ditta produce il T-400, un piccolo dirigibile da ricognizione, rientrante nei parametri della “Classe V ULM”, la normativa francese (provvidenziale) che disciplina i dirigibili ultraleggeri. La seconda proposta, ancora ad uno stadio molto preliminare è della società di consulenza ALTRAN che intende sviluppare un dirigibile “unmanned” a energia solare per il trasporto a grandi distanze di carichi fino a 250 tonn. Il futuro di questa proposta è legato a verifiche di fattibilità e a importanti progressi nelle tecnologie.


26 Maggio 2013
Dirigibili Google sull’Africa?
Sembra che Google, nell’ambito dei programmi di sviluppo di proprie reti di comunicazione, stia prendendo in considerazione la possibilità di utilizzare piattaforme stratosferiche (aerostati vincolati e dirigibili d’alta quota) per realizzare una rete wireless sull’Africa subsahariana e sull’Asia sud orientale, ovviando con questa tecnologia alla grave carenza di infrastrutture fisse in quelle aree. Il sistema dovrebbe portare internet a oltre un miliardo di persone, comprese quelle residenti in zone rurali di difficile accesso. I dirigibili stratosferici per telecomunicazioni rappresentano da diversi anni uno dei filoni di maggiore interesse della ricerca sui dirigibili.


20 Maggio 2013
Il dirigibile di Greenpeace a Seattle
Il dirigibile ad aria calda di Greenpeace vola su Seattle nel corso di una campagna di sensibilizzazione contro attività di pesca distruttive sui fondali del Mare di Bering


19 Maggio 2013
A Roma 1° Seminario “Archimede”
Si è svolto a Roma – Ostia, presso la sede dell’Associazione Dirigibili Archimede il 1° Seminario dell’Associazione, sul tema “L’analisi dei costi di un servizio passeggeri con dirigibili”, da uno studio di Umberto Nobile del 1921


11 Maggio 2013
US Army mette in vendita il prototipo del LEMV
L’Esercito USA, a seguito della cancellazione del programma LEMV (Long Endurance Multi-intelligence Vehicle), propone a Grumman e Hybrid Airship Vehicles di riacquistare a prezzo di costo il prototipo di dirigibile ibrido realizzato nell’ambito del programma e che aveva effettuato il primo volo di prova lo scorso agosto. Le due ditte, produttrici del mezzo, sono interessate ad un suo utilizzo per portare avanti il progetto e completare i test in vista di possibili impieghi civili nel campo dei trasporti. L’attuale prototipo, destinato in origine a scopi di sorveglianza, è in grado di sollevare carichi di circa 4 tonn.


4 Maggio 2013
Pegasos al lavoro in Finlandia
Lo Zeppelin NT, operante come piattaforma aerea per sensori nell’ambito del progetto europeo Pegasos di rilevazioni atmosferiche, ha iniziato i voli sulla Finlandia dove si svolgerà la campagna 2013 del progetto. Il dirigibile era partito da Friedrichshafen il 15 aprile e dopo una serie di tappe attraverso Germania, Danimarca, Svezia aveva raggiunto la base di Jämijärvi in Finlandia il 1 maggio.


Maggio 2013
Voliris riprende i test
La compagnia francese Voliris ha messo a punto un modello in scala del suo progetto di dirigibile multilobato a geometria variabile per impieghi cargo. Il modello, lungo 15 m e con un volume di 80 mc, è destinato a condurre test aerodinamici


Maggio 2013
Elio o non elio?
In discussione presso il Congresso USA una legge sulle regole di gestione della riserva strategica USA del gas. Con la nuova legge si renderebbe più graduale la “chiusura del rubinetto”, prevista per ottobre, delle vendite della riserva strategica (attualmente 1/3 dell’offerta mondiale). Sarebbero così scongiurati i rischi di penuria di elio ma proseguirebbe la tendenza al rialzo del prezzo, in attesa dell’entrata in servizio di nuovi impianti di produzione in USA, Qatar, Russia.


Aprile 2013
Inizia la campagna 2013 del Progetto Pegasos
Il Progetto europeo Pegasos, per lo studio, a fini di politica ambientale, delle relazioni fra chimica dell’atmosfera e cambiamento climatico inizia la sua seconda stagione. Il progetto utilizza come piattaforma per i sensori uno Zeppelin NT che dopo la campagna 2012, in cui ha condotto rilevazioni in Olanda, Italia, Francia, opererà per il 2013 in Finlandia. Per maggiori informazioni v.
sito del Progetto


22 Marzo 2013
Inizia il montaggio del primo dei nuovi Goodyear (Zeppelin)
Presso l’Hangar Goodyear di Wingfoot Lake, la squadra mista Goodyear-Zeppelin ha iniziato il montaggio del primo dei tre dirigibili che nei prossimi anni sostituiranno l’attuale flotta Goodyear vicina ormai al termine della propria vita operativa. I nuovi dirigibili, più grandi, più veloci, più manovrabili, saranno del tipo Zeppelin NT. Saranno inoltre i primi semirigidi utilizzati da Goodyear che ha fin qui costruito e gestito i classici Blimp senza armatura interna. Il montaggio completo del primo dirigibile dovrebbe essere realizzato in sette mesi e, considerando la fase di certificazione e addestramento, il mezzo dovrebbe entrare in servizio entro la prima metà del 2014


13 Marzo 2013
Dopo il Norge altro dirigibile in Alaska
La società USA Skyship Services annuncia che durante la prossima estate (luglio – settembre) sposterà in Alaska uno Skyship 600 per un tour dimostrativo. Lo Skyship 600, con un volume di circa 7.000 mc, è in grado di portare 12 passeggeri più 2 piloti ed è, dopo lo Zeppelin NT, il più grande dirigibile attualmente in servizio. Il dirigibile, partendo dalla sua base in Florida raggiungerà la California dove sosterà qualche tempo in attesa che personale di supporto e infrastrutture mobili raggiungano la destinazione. Quindi, spostandosi lungo la costa del Pacifico raggiungerà Anchorage. Sarà il primo dirigibile a volare sull’Alaska dopo la traversata artica del Norge nel 1926


Marzo 2013
N° 179 di "Airship"
Pubblicato il n. 179 - Marzo 2013 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero, fra l’altro: fra l’altro, un ampio articolo di R. M. H. Knotts dedicato alla necessità tener conto delle problematiche di manutenzione e supporto già nella fase di progettazione dei dirigibili; una sintesi di R. Van Treuren del recente rapporto del General Accounting Office (GAO) per il Congresso USA sull’impegno del Dipartimento della Difesa su programmi di sviluppo e acquisizione di aerostati e dirigibili; una presentazione della ditta francese A-ANSE che ha recentemente realizzato il piccolo (400 mc) dirigibile da ricognizione e ha in programma il graduale sviluppo di mezzi di maggiori dimensioni


Febbraio 2013
Il Parlamento Canadese si interessa ai dirigibili
La Commissione Trasporti e Infrastrutture del Parlamento del Canada ha prodotto un ampio rapporto sulle Tecnologie Innovative per il Trasporto, uno dei paragrafi è dedicato ai dirigibili. Il rapporto, costruito attraverso un’ampia consultazione dei principali stakeholders, passa in rassegna le principali tecnologie d’interesse dei trasporti e per ciascuna di esse evidenzia gli ostacoli e le raccomandazioni sia degli intervistati che, in un capitolo finale, della Commissione. E’ probabile che l’attenzione del Canada verso i dirigibili sia il frutto dell’instancabile azione di promozione di questa tecnologia che il prof. Prentice, Presidente di ISO-Polar, svolge da anni in quel paese.


15 Febbraio 2013
L’US Army cancella il LEMV
L’US Army, committente del programma LEMV (Long Endurance Multi-Intelligence Vehicle), ne ha deciso la cancellazione. Il programma consisteva nello sviluppo di un dirigibile ibrido con pilota opzionale in grado di portare in volo sistemi di sensori per periodi prolungati ed era destinato,come primo impiego, a fornire supporto informativo alle truppe operanti in Afganistan. Il contratto, di un valore fino a 517 M$, che era stato assegnato a Northrop Grumman (responsabile dello sviluppo della piattaforma la britannica HAV) è stato chiuso in considerazione dei ritardi nello sviluppo, sia della piattaforma che del payload, che non hanno consentito la prevista entrata in servizio nei tempi previsti, degli sforamenti di budget e della contemporanea prospettiva di disimpegno USA dall’Afganistan


Gennaio 2013
Iniziano i test del prototipo Aeroscraft
La Aeros Corporation annuncia l’inizio dei test “indoor” di galleggiamento e manovra al suolo per il prototipo ML 866 dell’Aeroscraft. Si tratta di un dirigibile rigido a galleggiamento variabile da destinare al trasporto di carichi pesanti e ingombranti o a uso crocieristico. Il prototipo, 21.500 mc di volume 84 m. di lunghezza, payload intorno a 20 tonn., eredita in parte i risultati ottenuti negli anni scorsi sul progetto “Walrus”. Innovativo in particolare il sistema di controllo del galleggiamento attraverso variazioni di pressione del gas. L’Aeroscraft “a regime” (ML66) dovrebbe avere dimensioni lineari doppie rispetto al prototipo e un payload di 66 tonn. Il mezzo è stato sviluppato in base a finanziamenti del Dipartimento della Difesa, DARPA e NASA. Le soluzioni tecniche adottate dovrebbero consentire decollo verticale, operazioni anche in assenza di infrastruttura, modeste o nulle esigenze di equipaggi di manovra a terra, velocità oltre 200 kmh.


Gennaio 2013
Si segnala
Sul numero di gennaio della rivista "Volare" un articolo dedicato all'A-N 400, piccolo (400 mc) dirigibile da sorveglianza, a volume variabile, realizzato dalla società francese A-NSE (Aero-Nautic Services & Engineering)


13 dicembre 2012
Danneggiato il dirigibile dell'Esercito Thailandese
Il Dirigibile Sky Dragon A-40 D, acquistato tre anni fa dall’esercito Thailandese per compiti di sorveglianza, ha subito danni rilevanti nel corso di un atterraggio di emergenza nella provincia di Pattani, nel sud del paese. Leggermente feriti i quattro uomini di equipaggio


Dicembre 2012
N° 178 di "Airship"
Pubblicato il n. 178 - Dicembre 2012 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero, fra l’altro: Un articolo sul dirigibile ABC-A170 della US Navy (MZ-3A) utilizzato per sperimentare sensori ISR e dispositivi per comunicazioni; un ampio servizio con numerose fotografie sullo stato dei lavori del Progetto Aeroscraft della Aeros Corp, per un dirigibile da trasporto rigido con un innovativo sistema di gestione dell’equilibrio statico. Attualmente in costruzione il “Dragon’s Dream ML866 prototipo in scala dell’ML 66 progettato per un payload di 66 tonn. Nel numero di dicembre anche un dettagliato resoconto del Workshop “2° Cargo Airships for Northern Operations” tenutosi ad Anchorage lo scorso agosto.


14 novembre 2012
Airship Ventures sospende le operazioni
La società californiana “Airship Ventures” annuncia la cessazione delle operazioni. La società, fondata nel 2007, aveva importato negli USA uno Zeppelin NT, il più grande dirigibile oggi in servizio, con cui offriva voli turistici sulla baia di San Francisco e sulla California meridionale a cui affiancava missioni scientifiche e attività pubblicitaria con un contratto di sponsorizzazione. Nonostante i brillanti risultati operativi (oltre 20.000 passeggeri trasportati) e gli alti standard di sicurezza, l’impatto della crisi, con il venir meno della sponsorizzazione con Farmer Insurance, che non si è riusciti a sostituire in tempo utile e la riduzione del numero dei passeggeri ha costretto la società ad interrompere le attività


24 ottobre 2002
Le news di ieri - Nasce l'Associazione Dirigibili Archimede
Con lo scopo di promuovere in Italia la conoscenza della tecnologia e degli impieghi dei dirigibili nasce a Roma l'Associazione Dirigibili Archimede. Da allora, la costruzione del sito, l'attivazione dello "Sportello Dirigibili", la partecipazione a convegni e seminari e a manifestazioni con il dirigibile "sociale". D'ora in poi molto altro.


23 ottobre 2012
Rapporto GAO sugli investimenti della Difesa USA per aerostati e dirigibili
Il GAO (General Accountability Office), agenzia governativa indipendente che svolge per il Congresso USA analisi sulla gestione dei fondi federali, ha predisposto, su richiesta del Senato, un rapporto sui programmi d’investimento della Difesa su aerostati e dirigibili. L’indagine, assai completa e approfondita, che ha considerato i principali (da almeno 1M$) programmi realizzati o avviati nel periodo 2007-2013, descrive le principali caratteristiche dei 15 programmi, quantifica l’impegno complessivo per ricerca e sviluppo, acquisizione, gestione in circa 7 Mld$ (di cui 1,3 nel 2012), formula raccomandazioni, condivise dal Dipartimento della Difesa, soprattutto nel senso di un più efficace coordinamento e di una migliore integrazione strategica dei diversi programmi


19 ottobre 1901
Le news di ieri - Ad Alberto Santos Dumont il premio “Deutsch de la Meurthe”
Con il suo dirigibile n. 6 da 622 mc, con motore a scoppio da 12 cv, Alberto Santos Dumont si aggiudica il premio “Deutsch de la Meurthe” per aver percorso in meno di 30’ il circuito di 11 km “Saint Cloud-Tour Eiffel-Saint Cloud”


Ottobre 2012
Si parla di dirigibili
Sul numero di ottobre di Nautech, periodico dell’Associazione Progettisti Nautica da Diporto, articolo su un “concept” di dirigibile da crociera presentato all’International Airship Convention 2012 di Ashford da V. Solera e A. Lucci


Settembre 2012
N° 177 di "Airship"
Pubblicato il n. 177 - settembre 2012 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero, fra l’altro: notizie su primi voli di due innovativi prototipi, il LEMV e il Voliris 901C, e viceversa sulle vicissitudini del progetto “Blue Devil 2 – M1400”; informazioni sui progressi del contratto Zeppelin-Goodyear per la fornitura di 3 Zeppelin NT e aggiornamenti sul progetto canadese “BASI” per la realizzazione di un’infrastruttura di ricerca sui dirigibili; due report sulla 9° “Airship Convention” di Ashford e sulla connessa “Airship Regatta”: un servizio fotografico sul prototipo di Aeroscraft attualmente in costruzione; un contributo sulle prospettive a medio e lungo termine del mercato dell’elio; notizie sulle attività dello Zeppelin di Airship Ventures come piattaforma di addestramento per piloti civili e militari


7 Agosto 2012
Primo volo del LEMV
Dalla base Mc Guire-Dix-Lakehurst, primo test in volo della durata di oltre 90’ (con pilota a bordo) del LEMV, il dirigibile ibrido che l’US ARMY ha commissionato alla Northrop Grumman (sub contractor per lo sviluppo della piattaforma, la britannica Hybrid Air Vehicles). Il dirigibile, destinato ad operare, senza pilota a bordo, in missioni di sorveglianza prolungata del campo di battaglia, dovrebbe essere schierato in Afganistan all’inizio del prossimo anno. Il test, pur con un ritardo di circa un anno sulla tabella di marcia, ha raggiunto interamente gli obiettivi fissati.


Agosto 2012
Lo “Spirit of Safety” sulle Olimpiadi di Londra
Il dirigibile A60+, noleggiato da Goodyear per riportare il suo brand nei cieli europei, è impegnato, su contratto NBC Olympics, in riprese aeree dei Giochi Olimpici. Nello svolgimento di questo servizio, per le regole del comitato organizzatore, opera senza esporre la livrea Goodyear


27 luglio 2012
Voli di prova del nuovo dirigibile Voliris
Dalla base di Moulin-Montbeugny secondo volo di prova (il primo il 3 luglio) del Voliris V901C. Si tratta di un dirigibile ibrido a involucro multilobato a geometria variabile. L’attuale versione rientra nei criteri previsti dalla normativa francese sui dirigibili ULM classe V (900 mc di gas). Obiettivo a medio termine è quello di dar vita, nel giro di qualche anno, a una serie di dirigibili fortemente innovativi. Descrizioni, foto, filmati sul sito Voliris


20-23 giugno 2012
IX International Airship Convention 2012
Ad Ashford, UK,si è tenuta la IX “International Airship Convention & Exhibition”, l’appuntamento biennale organizzato da “The Airship Association”. Le numerose e qualificate relazioni hanno affrontato il tema “dirigibile” sotto i diversi profili, tecnologia, ricerca e sviluppo, progetti in corso e futuri, economia e finanza, impieghi, operazioni e gestione, storia. Presente anche una relazione italiana di V. Solera e A. Lucci su un concept di dirigibile da crociera. A conclusione dell'incontro si è svolta la tradizionale "Airship Regatta", competizione per microdirigibili RC destinata principalmente a mettere a confronto le diverse soluzioni costruttive.


8-9 giugno 2012
5° Campus Dirigibili a Royan
Nell’ambito della manifestazione aeronautica biennale “Le Rêve d’Icare”, si è svolto a Royan, presso Bordeaux, organizzato da Dirisoft (rete di ricerca francese sui dirigibili) e da Hepta-Aero il 5° Campus Dirigibili. Nel convegno il tema dirigibili è stato affrontato sotto i profili economici, tecnologici, operativi, si è fatto il punto sui progetti in corso di realizzazione, è stato presentato il progetto di ricerca SEARCH, promosso e coordinato da Hepta-Aero per lo sviluppo delle tecnologie dei dirigibili


Giugno 2012
N° 176 di "Airship"
Pubblicato il n. 176 - giugno 2012 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero, fra l'altro: informazioni sulle recenti certificazioni FAA dello Zeppelin NT Eureka ad imbarcare un nuovo sensore a infrarossi e un radar; informazioni sul programma dirigibili ibridi di Lockheed Martin; un servizio sul programma di ricerca europeo “Pegasos”, che utilizza lo Zeppelin NT per rilevazioni atmosferiche; una breve presentazione dello HELIOS Skyboat, un progetto russo per un piccolo dirigibile ibrido; un servizio di W. D. Perry sul progetto “Hi Sentinel” del Southwest Research Institute per un dirigibile stratosferico unmanned per osservazione e telecomunicazione; un servizio di P.A. Adams sull’Hindenburg, nel 75° anniversario dell’incidente di Lakehurst; un servizio sul dirigibile M1400 di MAV6, quasi completato e per cui sono stati recentemente interrotti i finanziamenti USAF


18 Maggio 2012
Lo Zeppelin a Rotterdam per Pegasos
Nell’ambito della campagna di rilevazioni atmosferiche per il progetto pan-europeo Pegasos, lo Zeppelin NT ha raggiunto Rotterdam. Il progetto, finanziato sul 7° Programma Quadro di ricerca e sviluppo indaga le relazioni fra chimica dell’atmosfera e cambiamento climatico in vista della revisione delle politiche europee per la qualità dell’aria prevista per il 2013. La scelta del dirigibile come piattaforma di rilevazione è stata dettata dalle sue peculiari caratteristiche di volo, possibilità di volare a quote molto basse e a basse velocità o da fermo, buon carico di strumenti e grande autonomia. Al progetto partecipano 26 partner di numerosi paesi europei (per l’Italia l’ISAC-CNR). Durante la campagna di rilevazione, della durata di 20 settimane, il dirigibile opererà in Italia (Val Padana) fra la fine di giugno e l’inizio di luglio. Fra gli altri paesi oggetto dell’indagine: Germania, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Austria, Slovenia, Francia, … (sul sito i link ai siti del progetto)


Aprile 2012
N° 175 di "Airship"
Pubblicato il n. 175 - marzo 2012 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: servizio sul “Progetto MAAT” (project leader Università di Modena e Reggio), finanziato con fondi europei, per lo sviluppo di un sistema logistico basato su dirigibili; notizie sul “Progetto Knarr” studio di R. Kirt e M. Thomsen per un dirigibile da adibire al trasporto di componenti di grandi impianti eolici; articolo su un concept di dirigibile a doppia camera, idrogeno-elio di N. Gupta e P. Priyadarshi; notizie su un dimostratore in scala di dirigibile lenticolare, realizzato dalla società russa DKBA; un aggiornamento sugli sviluppi dell’M1400, il dirigibile in fase di sviluppo per il progetto “Blue Devil 2” commissionato dall’USAAF


Febbraio 2012
N° 174 di "Airship"
Pubblicato il n. 174 - dicembre 2011 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: il progetto portoghese GAYA di dirigibile ecologico, i dirigibili ad aria calda della società tedesca GEFA-FLUG, un report del Congressional Budget Office sui progetti di dirigibili militari attualmente in corso negli USA, il VI Convegno "Airship to the Arctic" tenuto in Canada nel mese di dicembre, gli aspetti aerodinamici dei dirigibili ibridi


5 Febbraio 2012
Novità del sito - Le esperienze di Giffard e Dupuy del Lôme
Inserito nella sezione "libri",in ordine cronologico, il link al libro del 1872 di G. Tissandier (che qualche anno dopo avrebbe insieme al fratello realizzato un proprio dirigibile) contenente una dettagliata analisi dei mezzi e delle esperienze di Giffard e Dupuy de Lôme, rispettivamente del 1852 e del 1872


2 Febbraio 1872
Le news di ieri - Vola il primo dirigibile a energia muscolare
Prende il volo da Vincennes, presso Parigi il dirigibile progettato dal celebre architetto navale Henri Dupuy de Lôme. Il dirigibile, dotato di ballonet e di un innovativo sistema di sospensione della gondola all’involucro, è propulso da un’elica azionata … dalle braccia di 8 marinai. Il volo si svolge senza inconvenienti e si conclude, alcune ore dopo presso Noyon. Dimostrata la necessità di potenze molto maggiori per assicurare una reale dirigibilità degli aerostati


Dicembre 2011
N° 173 di "Airship"
Pubblicato il n. 173- settembre 2011 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: il saluto di Bernd Sträter nuovo Presidente di Airship Association, numerose news su recenti accordi nel settore come l’ordine di 3 Zeppelin NT da parte di Goodyear o il contratto fra Hybrid Air Vehicles e Discovery Air per lo sviluppo e la fornitura di numerosi esemplari di un dirigibile ibrido da 50 tonn; l’iniziativa del Prof. Prentice per lo sviluppo di un programma canadese di costruzione ed esercizio di dirigibili da trasporto. Inoltre un articolo dedicato al “Vectorotor” dirigibile ibrido da trasporto pesante, attualmente in fase di sviluppo, ed uno dedicato ai due programmi “Blue Devil e “LEMV” sostenuti dalle forze armate USA e che dovrebbero entrare in azione nel corso del 2012


26 Ottobre 2011
Presentato a Oporto progetto di dirigibile ecologico
Nortavia, impresa portoghese attiva nel settore aeronautico ha presentato il progetto GAYA di realizzazione di un dirigibile ecologico. Il dirigibile, un rigido con struttura in compositi, sarà propulso da motori elettrici alimentati da celle fotovoltaiche e da un generatore a biocarburanti. Il primo mezzo prodotto sarà il prototipo P8 da 16.500 mc.


22 Ottobre 2011
Vola piccolo dirigibile stratosferico
Un sistema aerostatico motorizzato a controllo remoto della JP Aerospace ha raggiunto i 29.000 m. Il dirigibile era costituito da due palloni collegati da una trave in fibra di carbonio su cui erano collocati motori elettrici che azionavano due eliche. Peso complessivo 36 kg, di cui ¼ i palloni, costo 30.000 $. Dopo alcune manovre alla quota raggiunta, alll’esplosione di uno dei palloni, rilasciato l’altro, la “trave” è tornata a terra sostenuta da una fila di 5 paracadute


24 Agosto 2011
Contratto per dirigibili da trasporto
La società canadese Discovery Air Innovations ha stipulato con l’inglese Hybrid Air Vehicles un accordo per lo sviluppo a la fornitura da parte di HAV a DAI (cliente di lancio) di dirigibili ibridi da trasporto della capacità di 50 tonnellate (fino a 50 mezzi). L’accordo di fornitura sarà perfezionato nel 2012, a conclusione della fase di sviluppo. La costruzione dei primi mezzi dovrebbe iniziare nel 2012 e il servizio commerciale dal 2014. La DAI intende impiegare i dirigibili per potenziare le proprie attività logistiche nell’artico canadese.


Agosto 2011
N° 172 di "Airship"
Pubblicato il n. 172-giugno 2011 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: news su programmi per lo sviluppo di dirigibili ibridi da trasporto, come lo "SkyTug" (Lockheed Martin - Aviation Capital Enterprises), il "Pelican" (WWWAeros); su una trattativa in corso fra Hybrid Air Vehicles e una primaria linea aerea per lo sviluppo e la fornitura di dirigibili ibridi da trasporto; sul programma di rinnovo dell’attuale flotta di dirigibili Goodyear che verrebbero sostituiti da Zeppelin NT; sul prossimo tour pubblicitario di sei mesi attraverso gli USA dello Zeppelin “americano” di Airship Ventures; sull’acquisto di AMS da parte di Julian Benscher dopo la scomparsa di George Spyrou. Si trova anche un resoconto delle recenti attività del dirigibile ABC-A170 acquistato dalla US Navy per sperimentazioni e addestramento; e un ampio contributo di Roy P. Gibbens sull’uso di propulsori cicloidali nei dirigibili


7 luglio 2011
Due dirigibili per l’Afganistan: il Senato si interroga
L’Armed Service Committee del Senato USA ha chiesto informazioni sull’opportunità di sviluppare in contemporanea due programmi di sorveglianza per l’Afganistan basati su dirigibili. Infatti, oltre al programma LEMV dell’US Army, di cui abbiamo già detto in precedenti news (giugno 2010 e febbraio 2011), anche l’Aeronautica USA sta sviluppando, con il programma “Blue Devil 2”, da 211M$, un sistema avanzato di sorveglianza basato su dirigibili. Peculiarità del Blue Devil 2 è la presenza a bordo di un supercomputer che elaborerà direttamente i dati provenienti dai numerosi sensori di vario tipo, per renderli disponibili alle interrogazioni delle truppe al suolo nel giro di 15 secondi. Il sistema utilizzerà un dirigibile convenzionale (a differenza del LEMV che sarà un ibrido), da 39.000 mc, prodotto da TCOM. Il dirigibile, che sarà a pilota opzionale, avrà una quota operativa intorno ai 6.000 m, e una durata di missione fino a una settimana. A marzo 2011 un contratto da 86M$ è stato assegnato a MAV6 che rivestirà nel programma il ruolo di integratore di sistema. Il dirigibile dovrebbe arrivare al primo volo entro il prossimo ottobre ed essere pronto per l’impiego nel febbraio 2012.


Luglio 2011
Il dirigibile di Salgari
Un gruppo di appassionati Salgariani, in occasione del centenario della morte di Emilio Salgari, ha dedicato un libro a quanto di vero c’era nell’opera di Salgari. Uno dei saggi dedicato al romanzo “La montagna d’oro” anche noto come “Il treno volante” si sofferma sullo Zeppelin LZ1, da cui l’autore prese l’ispirazione nello scrivere il suo romanzo che narra di una spedizione nel cuore dell’Africa a bordo di un dirigibile. Per info v. sito "Per terra e per Mare"


2 luglio 1900
Le news di ieri - Vola il primo Zeppelin
A Friedrichshafen si alza in volo dal suo hangar galleggiante sul lago di Costanza il primo dirigibile rigido, lo Zeppelin LZ1. Ha dimensioni enormi per l’epoca (128 m di lunghezza, 11,7 di diametro). Il test dura 18 minuti e si conclude con un atterraggio di emergenza, ma è l’inizio di una grande avventura e di un nuovo modo di costruire i dirigibili. I dirigibili rigidi raggiungeranno grandissime dimensioni (250 m di lunghezza) e si dimostreranno capaci di prestazioni come il giro del mondo in quattro tappe e regolari traversate atlantiche. La loro storia si concluderà (per ora) con l’incendio dell’Hindenburg al pilone di Lakehurst nel 1937


22 giugno 2011
MC500: Prototipo a Le Bourget
Presentato al Salone Aeronautico di Le Bourget il piccolo (volume 500 mc) prototipo di dirigibile con celle a combustibile (di PSA – Peugeot Citroen), progettato dall’ ENS Cachan in partenariato con Dirisoft Recherche (rete di ricerca fra Università e Centri di ricerca francesi per lo sviluppo della tecnologia dei dirigibili). Il programma è stato finanziato dal Comune di Parigi e dal Consiglio regionale dell’Ile-de-France. Il passo successivo prevede la realizzazione di un modello per il mercato, con un volume di 2.000 mc.


12 giugno 2011
Un uomo coraggioso
Tragico incidente all’aeroporto di Reichelsheim in Germania ad uno dei due dirigibili impegnati per la Goodyear in una campagna di comunicazione in tour per l’Europa. Durante l’atterraggio è scoppiato, per cause ancora da accertare, un incendio a bordo della gondola. Il pilota, l’australiano Mike Nerandzic, ha ordinato ai tre passeggeri di saltar giù, condannandosi ad una rapidissima risalita con il dirigibile in fiamme improvvisamente alleggerito, salvando così la vita dei passeggeri con il sacrificio della propria (notizia da Pietro Contegiacomo)


3 maggio 2011
Goodyear compra tre Zeppelin
Thomas Brandt, CEO di Zeppelin Luftschifftechnik, annuncia l’acquisto da parte di Goodyear di tre Zeppelin NT al prezzo di 14,5 M€ ciascuno. Il primo dei tre dirigibili sarà consegnato nel gennaio 2014, l’intero ordine si svilupperà nell’arco di sei anni. Il contratto non prevede solo la vendita dei mezzi ma importanti forme di collaborazione fra le due società, dallo sviluppo di innovazioni all’assistenza tecnica, l’assemblaggio finale dei dirigibili avverrà nell’hangar Goodyear di Akron (Ohio). Con questo accordo riparte la collaborazione fra le due società che già collaborarono intensamente nel corso degli anni ’20 e ‘30


Aprile 2011
N° 171 di "Airship"
Pubblicato il n. 171-marzo 2011 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: due “technical papers” su un concept di dirigibile ibrido ad ala rotante e sull’applicazione della bionica alla progettazione del “corpo” dei dirigibili; una breve storia delle vicende del progetto “SkyCat” (incluso un accenno alla breve “parentesi italiana”); una serie di notizie sui prossimi programmi della Zeppelin, sull’utilizzo di un dirigibile ad aria calda per le campagne di comunicazione di “Greenpeace”, su un progetto di portale per la messa in rete di documentazione sui dirigibili ad opera del consorzio universitario francese “Dirisoft”, ....


26 aprile 2011
il dirigibile Goodyear in Italia
Da Pietro Contegiacomo la notizia che lo "Spirit of Safety II" (v. news precedente), dopo un "Tour" attraverso la Francia, è passato in Italia ormeggiando ad Albenga. E' previsto che si trattenga nel nostro paese per circa un mese


24 Marzo 2011
Dirigibili in una tesi di dottorato
L’architetto Valentina Solera ha concluso il dottorato di ricerca triennale presso la Facoltà di architettura dell’Università di Genova con la tesi “Vivere il viaggio - Lo spazio della crociera”. All’interno della tesi, dedicata all'esperienza del viaggio, con particolare attenzione verso i mezzi per realizzarlo, sono presenti un capitolo dedicato ai dirigibili e una parte speciale in cui viene ampiamente sviluppato il concept di un dirigibile da crociera. Nella sezione Libri/Tesi di questo sito alcune informazioni aggiuntive


Marzo 2011
Goodyear torna in Europa
La Goodyear, dopo diversi anni di assenza, torna in Europa con due piccoli dirigibili pubblicitari. I dirigibili “Spirit of Safety” I e II (50m di lunghezza, portata 4 persone incluso il pilota, quota max 3.000 m, vel. max 85 kmh) sono stati costruiti a Bedford (UK) e saranno utilizzati per una campagna di promozione della sicurezza stradale che, nel corso del 2011, toccherà 20 paesi europei. Per maggiori informazioni, v. il sito "A Blimping Goodyear"




15 Marzo 2011

Uno Zeppelin misura la radioattività
Dal 12 al 20 marzo uno Zeppelin NT attrezzato con sensori per una campagna di misurazione della radioattività ambiente ha sorvolato, da un’altezza di 150-200 m, il cielo di Parigi Scopo dell’indagine, commissionata dal Segretariato Generale della Difesa e della sicurezza nazionale, è la realizzazione di una cartografia di riferimento della radioattività nella capitale francese che consenta di individuare eventuali anomalie.


15 Marzo 2011
Progetto di ricerca (anche italiano) sui dirigibili
Presentato all’ultimo bando del VII Programma Quadro europeo di Ricerca e Sviluppo, il progetto MAAT (Multibody Advanced Airship for Transport) è stato ammesso alla fase finale di selezione. Si tratta di una ricerca su un sistema innovativo di trasporto con dirigibili, consistente, a grandi linee, in una piattaforma esagonale, destinata a rimanere in volo ad alta quota (11-16 km) per periodi prolungati, a cui si agganciano sei moduli di trasporto, anch’essi esagonali, da “scambiare” in corrispondenza di infrastrutture dedicate (Airship Hub Airport). Il sistema è alimentato con pannelli fotovoltaici. Il progetto proposto da numerose università e industrie di diversi paesi, vede una forte presenza italiana (Università di Modena e Reggio, Università di Bologna, Politecnico di Torino, Aerosekur). Per maggiori informazioni, v. il sito del progetto




5 Marzo 2011

Novità del sito - Un dirigibile nel XVII secolo
Inserito nella sezione "libri",in ordine cronologico, il link all'Opera del gesuita F. de Lana che nel 1670 immaginò una nave aerea in grado di sostentarsi perchè più leggera dell'aria. L'Opera, scaricabile dal sito del Museo di Storia della Scienza di Firenze, è un trattato enciclopedico contenente invenzioni in numerosi campi delle scienze. Alla nave aerea è dedicato il capitolo VI. Si tratta della prima opera che fonda l’aerostatica su saldi principi scientifici (meno salde le soluzioni tecnologiche. L’italiano poi … è del ‘600)


Marzo 2011
N° 170 di "Airship"
Pubblicato il n. 170-dicembre 2010 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: un articolo sui dirigibili ibridi come alternativa alle “winter roads” (le strade scavate nel ghiaccio durante la stagione invernale) in Canada; un’ampia relazione di D. Chadburn sull’8° “International Airship Convention” tenuta a Bedford nell’ottobre 2010; un contributo di C. Melder sui potenziali benefici economici e ambientali dello sviluppo del trasporto con dirigibili. ... E anche qualche news dall'Italia


17 Febbraio 2011
Nuovo materiale per “Ballonet”
La ILC Dover, impresa USA leader nella produzione di tessuti tecnici (fra l’altro produce le tute spaziali per la NASA) annuncia di aver sviluppato un nuovo materiale per i ballonet dei dirigibili della “American Blimp Corporation”. La nuova membrana, che incorpora resine e altri additivi riduce la permeabilità dei ballonet verso aria, elio, vapore acqueo (il ballonet è la sacca di aria che cambiando di volume mantiene costante la pressione all’interno dell’involucro dei dirigibili a pressione)


Febbraio 2011
Il LEMV procede rapido
I lavori per realizzare il LEMV (Long Endurance Multi-intelligence Vehicle), dirigibile ibrido “unmanned” di vigilanza, che un gruppo di industrie con capocommessa Grumman sta sviluppando per l’US Army, procedono rispettando i tempi programmati. Completata la CDR (Critical Design Review) che autorizza la costruzione del modello di volo, i prossimi passi previsti sono il gonfiaggio dell’involucro in primavera, il primo volo-test entro l’estate, i voli di lunga durata per l’accettazione finale del prototipo entro la fine dell’anno e, all’inizio del 2012, le valutazioni in ambiente operativo


12 Febbraio 1935
Le news di ieri - La US NAVY perde il Macon
A conclusione di un ciclo di esercitazioni con la flotta, il dirigibile "portaerei" Macon della U.S Navy finisce in mare a causa di un cedimento strutturale, due le vittime. Con la perdita del Macon si interrompe l’impegno USA nei grandi dirigibili rigidi. Continuerà invece l’utilizzo dei blimp per tutta la seconda Guerra Mondiale e oltre


15 Gennaio 2011
Aerostati Rosaerosystems in Cina
La Rosaerosystems, impresa con sede a Mosca che produce aerostati e dirigibili, consegnerà nel corso del 2011 ad un’impresa cinese un terzo aerostato modello Puma (volume di gas 8600 mc, lunghezza: m. 60,7). Il mezzo, progettato come piattaforma radar, opera in volo vincolato, può raggiungere i 5.000 m, con una durata di missione di 25 gg ed è in grado di sollevare un payload massimo di 2250 kg


Gennaio 2011
N° 169 di "Airship"
Pubblicato il n. 169-settembre 2010 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: 2 articoli dedicati all’utilizzo di dirigibili per trasporti pesanti su brevi distanze. Nel primo, di J. K. Bock, U. Apel, B. E. Prentice, è presentato il “concept” di un dirigibile a pilotaggio remoto da impiegare per il trasporto di tronchi da zone povere di infrastrutture. Nel secondo, di C. R. Luffman, sono descritti concetto e sviluppi dei dirigibili lenticolari “SkyLifter” attualmente in fase di progetto. Altri contributi riguardano il tema della disponbilità di elio, le operazioni del dirigibile MZ 3A della US Navy nel golfo del Messico durante la crisi ambientale conseguente all’incendio della piattaforma “Deep Horizon”, un aggiornamento sul programma LEMV.


10 dicembre 2010
Il Comando Trasporti USA avvia ricerche su dirigibili da trasporto
USTRANSCOM (il Comando Trasporti delle Forze Armate USA) avvia un “accordo di ricerca collaborativa” (CRADA) sulla fattibilità tecnica, economica, operativa dei dirigibili da trasporto. La fase di ricerca dei partner, rivolta al mondo dell’industria e della ricerca, si è chiusa il 10 dicembre, termine per la presentazione delle candidature. L’accordo, di durata triennale, ha l’obiettivo di esplorare fattibilità tecnica, metodi d’impiego, concetti operativi e requisiti d’integrazione, di realizzare analisi economiche, simulazioni, modelli, “wargaming”, sperimentazioni su missioni di trasporto a scala mondiale. Particolare attenzione sarà dedicata a forme di utilizzo misto civile-militare in vista di un contenimento dei costi e di una maggiore sostenibilità economica. Due gli scenari d’interesse: il soccorso umanitario e il supporto tattico a operazioni belliche. Fra gli scopi dell’indagine, comprendere le capacità operative disponibili da subito e quelle che richiedono ulteriori sviluppi


8 dicembre 2010
Un dirigibile al parco tecnologico della NASA
Dal prossimo gennaio si attiva una partnership triennale fra NASA-Ames Research Center e E-Green Technologies (EGT). La EGT potrà utilizzare lo storico hangar di Moffett Field in California per le fasi di sviluppo e test del nuovo dirigibile “Bullet 580”. Il Bullet 580 al momento dell’arrivo sul mercato sarà il più grande dirigibile in attività (72 m di lunghezza, 20 di diametro, velocità max intorno ai 120 kmh, quota max 6000 m con 1 tonn. di payload). L’involucro è in kevlar, i motori utilizzeranno biocarburanti derivati dalle alghe. L’ingresso di E-Green nel parco tecnologico consentirà alla società di sviluppare sinergie con le oltre 70 imprese già presenti nel sito. Per la NASA la partnership rientra nei programmi dell’ente rivolti allo sviluppo dell’aviazione verde.


29 ottobre 2010
Dirigibili da trasporto: tecnologie per l'US Army
Chiuso il 29 ottobre il termine per la risposta ad una richiesta dell’U.S. Army – Space and Missile Defense Command per contributi sulle tecnologie per lo sviluppo di dirigibili da trasporto da impiegare in aree di crisi. La richiesta, finalizzata a migliorare le capacità logistiche minimizzando costi e rischi, ha riguardato le principali aree della tecnologia dei dirigibili (propulsione, materiali, gestione del carico e dell’ormeggio, ...). Le prestazioni minime del veicolo di riferimento sono: 20 t. di carico, 3000 m di quota, velocità di crociera 150 kmh, autonomia di 1800 km.


30 settembre 2010
Distrutto un dirigibile
A Weeksville (North Carolina), durante un temporale, uno SkyShip 600, ancorato al pilone, è stato strappato dall’ormeggio da una raffica di vento particolarmente violenta e schiacciato al suolo. Il dirigibile è andato completamente distrutto. Ferito il pilota. Si tratta di un tipo di incidente con una certa tendenza a ripetersi.


8 settembre 2010
Studiando le orche dal dirigibile
Lo Zeppelin NT di “Airship Ventures” è stato messo, per una giornata, a disposizione di un gruppo di ricercatori (NOAA e Center for Whale Research) per l’osservazione prolungata di un branco di orche nella zona di Puget Sound (Stato di Washington, al confine fra Canada e Usa). La missione, particolarmente adatta alle caratteristiche del dirigibile (lunghe permanenze in volo, basse velocità, basse quote operative, limitato impatto ambientale) ha consentito ai ricercatori di compiere osservazioni non realizzabili con i mezzi navali normalmente utilizzati


Settembre 2010
N° 168 di "Airship"
Pubblicato il n. 168-giugno 2010 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: un commento sull’assegnazione del contratto LEMV a Northrop Grumman (HAV per la parte dirigibile); due articoli dedicati a Roger Munk e George Spyrou recentemente scomparsi, una panoramica sul settore dirigibili presentata dal Chairman D. Chadburn all’assemblea annuale di Airship Association dello scorso aprile; un articolo dedicato al problema delle future disponibilità di elio.


11 settembre 2010
Convegno “Dirigibili” a Forlì
Presso il Polo Scientifico Didattico di Forlì dell’Università di Bologna – Seconda facoltà di Ingegneria, si è tenuto il convegno “Dirigibile: nuove tecnologie e opportunità per l’economia” ( qui il programma). Nel corso dell’incontro il tema “dirigibile”, è stato affrontato sotto diversi profili sia generali che specifici: la situazione attuale e le prospettive future, le caratteristiche tecnologiche e d’impiego, la convenienza di uso di questi mezzi, in particolare in impieghi commerciali e turistici, i mercati potenziali, e le criticità. Approfondimenti sono stati dedicati ai dirigibili ad aria calda, ai dirigibili UAV, ad un’esperienza di servizi turistici con dirigibile, alle normative sui brevetti per pilota di dirigibile, alla utilizzabilità su dirigibili di innovativi sistemi di aerofotogrammetria . L’incontro è stato organizzato da “L’Antenna Italiana nel Mondo”, AIDAA-Associazione Italiana di Aeronautica e di Astronautica”, Seconda Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna, con il contributo di Agusta Westland.e il coordinamento organizzativo di "Arancioblu"


luglio 2010
La crisi morde “Crociera Zeppelin Venezia”
Gli organizzatori comunicano la cancellazione della “Crociera Zeppelin su Venezia”, prevista per questo settembre in concomitanza con la mostra del cinema. L’insufficiente copertura da parte degli sponsor, dovuta alla riduzione dei budget pubblicitari conseguenza della crisi in atto, non ha consentito, nonostante il soddisfacente andamento della campagna prenotazioni, la realizzazione dell’evento (gli importi delle prenotazioni sono stati integralmente restituiti). Gli organizzatori considerano il programma non annullato ma rinviato ad un momento più favorevole. Per maggiori informazioni v. il comunicato di “Zeppelin Venezia”


18 luglio 2010
Bronzo italiano ai mondiali FAI per dirigibili
L’italiano Pietro Contegiacomo ha conquistato un prestigioso terzo posto (primo lo svizzero J.A. Besnard, secondo il lituano R. Kostiuskevicious) al 9° Campionato mondiale FAI per dirigibili ad aria calda tenutosi a Dole (FR) dal 13 al 18 luglio. Numerose le prove in programma (velocità, abilità, manovra). Ringraziamo Pietro per il risultato e per averci inviato una sua “Cronaca dai Campionati” leggibile qui


14 giugno 2010
517 M$ a Northrop Grumman per il LEMV
Decisivo passo avanti del progetto LEMV (Long Endurance Multi-Intelligence Vehicle) per lo sviluppo di un sistema di sorveglianza del campo di battaglia di lunga durata e a basso costo. L’U.S. Army Space and Missile Defense Command ha assegnato ad un consorzio coordinato da Northrop Grumman un contratto, del valore iniziale di 154 M$, espandibile fino a 517 M$ se verranno esercitate tutte le opzioni previste, per un dimostratore tecnologico di dirigibile ibrido da schierare in Afganistan per compiti di osservazione a supporto delle forze impegnate nel paese. Il mezzo (responsabilità per la parte dirigibile è dell’inglese HAV) sarà un ibrido (sostentazione per l’80% statica, per il 20% dinamica). Lunghezza prevista oltre 100m, payload di oltre una tonnellata, velocità massima 150 kmh, quota operativa circa 6000m, durata delle missioni fino a tre settimane. Il mezzo opererà come UAV ma è prevista una configurazione con “opzione pilota” e una cabina equipaggio. Il contratto prevede tempi di fornitura molto stretti: 18 mesi per progettazione sviluppo e test del primo mezzo, che potrà essere seguito da altri due


26 maggio 2010
Nuovo record di distanza per dirigibili
In California, sulla rotta Moffett Field – San Diego, lo Zeppelin NT-07 “Eureka”, pilotato da J. Dexter, ha stabilito con 740 km il nuovo record mondiale “FAI” per dirigibili, nella classe “dirigibili a gas da 6.000 a 12.000 mc”. Il nuovo record è in attesa di omologazione FAI (Federazione Aeronautica Internazionale). Va precisato che i record FAI sono al momento, di gran lunga inferiori alle performance storiche dei dirigibili che, anche nella classe in cui è stato realizzato il record, sin dai tempi della I guerra mondiale, erano in grado di coprire distanze di gran lunga maggiori.


14 maggio 1926
Le news di ieri - Il Norge raggiunge l'America
Il “Norge” atterra a Teller (Alaska). Partito l’11 maggio da King’s Bay nelle Svalbard aveva raggiunto il Polo (12 maggio) e poi proseguito verso il continente americano, percorrendo 5.300 km in 70 ore. Primo mezzo aereo a sorvolare il Polo Nord e a collegare Europa e America con rotta polare.


30 aprile 2010
India:Vodafone vola in dirigibile
Vodafone pubblicizza il proprio marchio utilizzando un dirigibile (un ABC A-60+) che toccherà le principali città dell’India. Nel corso della campagna saranno offerti voli in dirigibile a clienti estratti a sorte. L’iniziativa è uno dei primi frutti dell’accordo per promuovere in India la pubblicità con dirigibili stipulato in marzo fra la società indiana Milestone Brandcom, specialista in pubblicità esterna, e la Lightship Asia Pacific (sussidiaria con base in Cina del LightShip Group)


Marzo 2010
Novità del sito
Il sito si arricchisce della nuova sezione “Glossario”, dedicata a tutto quanto riguarda i dirigibili. Di taglio prevalentemente divulgativo, al momento comprende un numero limitato di voci che saranno integrate e ampliate con lo sviluppo dell’iniziativa. Il glossario è in italiano ma la denominazione di ogni voce è anche riportata in inglese, tedesco, francese


Marzo 2010
N° 167 di "Airship"
Pubblicato il n. 167-marzo 2010 di "Airship", rivista di "The Airship Association". Fra gli argomenti di questo numero: aggiornamenti sugli sviluppi del progetto LEMV (Long-endurance multi-intelligence vehicle) dell’US Army per lo sviluppo di un sistema di sorveglianza prolungata su zone sensibili, basato su un dirigibile ibrido a pilota opzionale; un articolo di B. Prentice che mette a confronto prestazioni di dirigibili ed elicotteri nelle operazioni di sorveglianza; alcuni contributi sulle vicissitudini dell’entrata in servizio del dirigibile acquistato dall’esercito Thailandese per controllo del territorio; un resoconto sulle attività di ricerca e sviluppo sui dirigibili in Brasile nel corso degli ultimi 15 anni.


Febbraio 2010
La comunità mondiale dei dirigibili perde due figure di spicco
Nel mese di febbraio, a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro, sono scomparsi Roger Munk e George Spyrou. Il primo progettista di grande valore di mezzi che hanno segnato la storia della rinascita dei dirigibili a partire dagli anni ‘70, sua fra le altre la Serie “SkyShip (500 e 600), il progetto di “Sentinel 1000” e dello “YEZ-2A” per la US Navy, l’elaborazione del concetto di dirigibile ibrido SkyCat. George Spyrou manager impegnato nella promozione e gestione dei dirigibili, fondatore e presidente di Airship Management Services, è stato per decenni fra i protagonisti della comunità internazionale dei dirigibili.


Gennaio 2010
N° 166 di "Airship"
Pubblicato il n. 165-Dicembre 2009 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro:seconda parte di un articolo di B. Prentice sulle prospettive dei dirigibili da trasporto, un ampio rassegna di M. Rentell sul XXXV “Joint Airship Symposium”, tenutosi a Londra l’11 novembre scorso, con menzione degli intervento di apertura di J. Walker sull’uso dei dirigibili per sorveglianza e dettagliati resoconti sulle relazioni di F.A. Gonzáles Redondo sui dirigibili “inglesi” di Leonardo Torres Quevedo; di R. Mayfield su situazione e prospettive del dirigibile “quad-rotor” SkyHook, attualmente in fase di sviluppo; di E. Krijger sulla attuale situazione dei dirigibili nei paesi del Benelux e sulle attività della società Aerwin.


Gennaio 2010
Nuovo dirigibile GEFA-FLUG da sei posti
La tedesca GEFA-FLUG uno dei principali produttori di dirigibili ad aria calda ha ottenuto la certificazione EASA per il suo AS 105 GD/6. Il nuovo dirigibile, un’evoluzione maggiorata del precedente modello AS 105 GD, è il frutto di 4 anni di sviluppo, con la collaborazione delle Università di Aachen e di Chemnitz. Oltre alla maggiore dimensione (5.000 mc) e alla maggiore capacità di carico (pilota e 5 passeggeri o 450 kg di carico) presenta importanti innovazioni tecniche: nuovo materiale per l’involucro, gestione automatica dei bruciatori, sistemi per semplificare le operazioni al suolo. Sul sito dell’azienda, oltre ad ulteriori informazioni, L’indicazione del prezzo (netto) in 259.600 €.


26 novembre 2009
Vola a Torre Annunziata l’AI UX15
Primo volo dell’AI UX15, dirigibile “unmanned” progettato e prodotto dall’azienda campana “Airship Italia”. Il mezzo, a propulsione elettrica con batterie agli ioni di litio, è destinato a missioni di controllo ambientale, sicurezza e protezione civile. Incorpora numerose interessanti caratteristiche come autopilota, tubo di pitot, sistema GPS utilizzato sia per la navigazione che per la georeferenziazione dei dati rilevati. Il dirigibile ha una velocità massima di 50 kmh, un’autonomia di due ore, un payload di 15 kg. L’obiettivo di Airship Italia è quello di dar vita, attraverso mezzi di dimensioni progressivamente maggiori e ad alta tecnologia, ad un polo campano di dirigibili avanzati.


16 novembre 2009
E-Green Technology acquista 21st Century Airships
E-Green Tecnologies ha annunciato l’acquisto della società canadese “21st Century Airships”, fondata da Hokan Colting, nota soprattutto per i suoi numerosi prototipi di dirigibili sferici, detentori fra l’altro di record un di altitudine FAI con 6234 m. Con l’acquisto della “21st Century Airships” e del suo ricco patrimonio brevettuale, E-Green punta a potenziare e accelerare la sua strategia per lo sviluppo e la produzione di dirigibili sia pilotati che “unmanned”


7-9 ottobre 2009
V Convegno "Airships to the Arctic"
Si è tenuta a Calgary la V edizione del Convegno "Airships to the Arctic" promosso dal prof. Barry Prentice e organizzato dall’Associazione IsoPolar e dal Van Horne Institute Il focus del convegno è stato sulle possibilità di impiego dei dirigibili nelle zone artiche ma i temi affrontati hanno riguardato più in generale l’utilizzo e la tecnologia dei dirigibili (non solo nelle zone artiche). Nell’edizione di quest’anno (Approaching the Tipping Point) si è discusso in particolare del maturare delle condizioni per un decollo del settore. Sul sito del convegno Airships to the Arctic scaricabili molte delle presentazioni tenute nel corso dell'evento


ottobre 2009
N° 165 di "Airship"
Pubblicato il n. 165-Settembre 2009 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, ampia rassegna di notizie, fra cui: l'avvio di un programma promosso dal Dipartimento della Difesa USA per lo sviluppo di un sistema per la sorveglianza del campo di battaglia basato su dirigibili (LEMV); un'iniziativa Zeppelin - SAIC per lo sviluppo di un dirigibile con equipaggio opzionale; programmi di sviluppo di dirigibili "Unmanned" in Messico; recenti sviluppi del progetto SkyHook e del Dynalifter della Ohio Airships; notizia su un dirigibile RC per analisi ambientali utilizzato dall'Università del Delaware a scopi didattici e di ricerca; sviluppi del progetto thailandese di "Aria International" (v. nostra news dell'1.7.09);


29 Settembre 2009
Radio Vaticana su Almerico Da Schio
Martedi 29 alle ore 15:05 va in onda su Radio Vaticana un programma di Benedetta Rinaldi dedicato alla figura di Almerico Da Schio, pioniere dell'aeronautica che, nel 1905 fece volare il primo dirigibile italiano. br>

25 Settembre 2009
Nel 2010 in dirigibile su Venezia
Conferenza stampa dell’Associazione “Zeppelin Venezia” di presentazione del progetto “Crociera Zeppelin Venezia 2010”. Il progetto prevede la presenza a Venezia, nel settembre 2010, per due settimane, in concomitanza con la Mostra del Cinema, di un dirigibile Zeppelin NT con cui saranno effettuati voli turistici sulla città. Hanno partecipato alla presentazione, fra gli altri Wolfgang von Zeppelin, discendente di Ferdinand von Zeppelin e fondatore dello Zeppelin Group e Thomas Brandt, amministratore delegato di Zeppelin Luftschifftechnik (per maggiori informazioni, v. sezione “Turismo”)


9 Settembre 2009
Atterrano a Lagos i vincitori 53° Coppa Gordon Bennett
Si conclude con la vittoria dell'equipaggio Francia 1, Rolland-Leys, che atterra a Lagos, all'estremità meridionale del Portogallo, la 53° edizione della Coppa Gordon Bennett di distanza per palloni a gas. I vincitori, partiti da Ginevra hanno percorso in 4 giorni 1587 km. Secondi gli svizzeri con 1570 km. La Gordon-Bennett è forse la più prestigiosa delle competizioni aeronautiche. Fu istituita nel 1906 dall’americano J.Gordon-Bennett allo scopo di stimolare il progresso aeronautico. Si tratta di una gara di distanza per palloni liberi fino a 1.000 mc. di volume, Vince chi riesce a percorrere la maggiore distanza nel tempo assegnato di 90 ore. Il record della manifestazione è del 2005 con 3.400 km


Settembre 2009
Ancora sui dirigibili a Schio
Nella città veneta dove volò il primo dirigibile italiano è stata costituita nella scorsa primavera l’Associazione “Airship Schio – Dirigibili nella storia”. L’Associazione nasce con il fine di promuovere e diffondere la storia aerostatica e in particolare quella dei dirigibili. Per informazioni e contatti: Gianluigi Zarantonello, e.mail: giangi.ale@alice.it.


15 agosto 1929
Le News di Ieri - Il “Graf Zeppelin" parte per il giro del Mondo
All’alba di oggi il Graf Zeppelin, il più grande dirigibile in servizio, 237 m di lunghezza e 105.000 mc di volume, è partito da Friedrichshafen per il giro del mondo – versione tedesca (la versione americana del tour era iniziata, con partenza da Lakehurst il 7 agosto). A bordo in 61 fra passeggeri ed equipaggio. Quattro le tappe previste: Friedrichshafen-Tokyo (sorvolando l’Unione Sovietica); Tokyo – Los Angeles; Los Angeles – New York; New York - Friedrichshafen.

Agosto 2009
Non dirigibili ma … - Centrale a idrogeno inizia l’attività
Ha iniziato l’attività la centrale ENEL a idrogeno di Fusina (Venezia). La prima al mondo a scala industriale. L’idrogeno proviene, via idrogenodotto, dal cracker di “Polimeri Europa” (ENI) di cui è un sottoprodotto. La centrale, che fa anche parte dell’Hydrogen Park promosso da Confindustria Venezia, è costata 47 M€, ha una potenza di 12 Mw (+4 derivanti dall’utilizzo dei gas di scarico nell’attigua centrale a carbone), consentirà un risparmio di 17.000 tonn. l'anno di CO2

Agosto 2009
N° 164 di "Airship"
Pubblicato il n. 164-Giugno 2009 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un ampio resoconto dell’Assemblea Generale 09 di “Airship Association”, con una rassegna sugli avvenimenti riguardanti i dirigibili nel 2008, una presentazione dei recenti sviluppi di VOLIRIS, che ha scelto di accelerare verso le applicazioni dell’idrogeno, una presentazione sull’”Airship-Z Prize”, proposta di un premio per dirigibili da trasporto a emissioni zero. E’ anche riportato un ampio contributo di C.R. Luffman sulle problematiche tecniche e operative connesse alle variazioni di quota dei dirigibili “non rigidi”.


28 Luglio 2009
Progressi per lo “SkyHook”
Nuovo passo avanti nello sviluppo del progetto “SkyHook Heavy Lift”, per la realizzazione di un dirigibile ibrido da trasporto pesante. Boeing e SkyHook International, partner nell’iniziativa, annunciano il raggiungimento della “Configuration Freeze Milestone”, fase di definizione delle performance e delle caratteristiche generali del progetto. Lo SkyHook dovrà essere in grado di trasportare carichi sospesi fino a 40 tonn. di peso su distanze di 360 km. Il progetto di dettaglio è previsto per il 2011, l’entrata in servizio per il 2014.


25 Luglio 2009
Tesi di laurea sui dirigibili
Giuseppe Garganese si laurea in ingegneria aerospaziale/Diploma triennale al Politecnico di Torino con tesi dal titolo: Rassegna di soluzioni progettuali per dirigibili e confronto di ipotesi strutturali di un impennaggio. Nella sezione Libri/Tesi di questo sito alcune informazioni aggiuntive


1 Luglio 2009
Un dirigibile per le forze armate Thai
La società Aria International operante nel campo della sorveglianza e delle comunicazioni, ha acquistato da Worldwide Aeros Corporation un dirigibile Aeros 40D. Il dirigibile sarà consegnato all’esercito Thailandese nell’ambito di un contratto “chiavi in mano” per il controllo del territorio. Il contratto, del valore complesivo di 9,7M$, comprende il dirigibile, gli apparati di sorveglianza, l’addestramento del personale, la costruzione di un hangar, la manutenzione del mezzo e delle attrezzature, l’integrazione del dirigibile nel sistema di sorveglianza Thailandese, da realizzare entro 120 giorni dalla stipula del contratto


14 Giugno 19o8
Le News di Ieri - Vola con successo il dirigibile di Torres Quevedo
A Guadalajara vola il primo dei dirigibili a sezione trilobata progettati da Leonardo Torres Quevedo. La formula conoscerà un notevole successo e numerosi esemplari, prodotti dalla ditta francese Astra, saranno venduti in diversi paesi del mondo


Maggio 2009
In vendita il certificato di tipo di dirigibile
Messo in vendita il certificato di tipo del dirigibile a elio US-LTA 138S, un blimp da circa 4.000 mc dalle interessanti caratteristiche. Per maggiori dettagli v. sito US-LTA Corporation e Airshipworld Blogspot


6 Maggio 1936
Le News di Ieri - L'Hindenburg verso gli States
L’Hindenburg, il nuovo dirigibile della Zeppelin, il più grande mai costruito, parte da Friedrichshafen per la prima traversata atlantica verso gli Stati Uniti. Il viaggio, coronato da pieno successo, dura 64h e 53’


27 Aprile 2009
ISIS entra in fase 3
Con un contratto da 400 M$ assegnato dalla DARPA (Agenzia di ricerca avanzata della difesa USA) a un gruppo di imprese coordinate da Lockheed Martin (Raytheon per la parte radar), prende in via la fase 3 del Progetto ISIS per la realizzazione di un prototipo di dirigibile stratosferico di sorveglianza con radar integrato nella struttura. Il dimostratore oggetto del contratto dovrà volare ento il 2013 e sarà equipaggiato con radar dual band UHF (da 600 mq) e radar in banda X (da 100 mq). Il mezzo a progetto ultimato dovrà essere in grado di individuare missili cruise in un raggio di 600 km, rimanere in volo per 10 anni, riposizionarsi entro 10 giorni su qualsiasi area


17-19 Aprile 2009
Un dirigibile veglia sul summit
Durante il summit dei Capi di Stato e di governo americani svoltosi a Trinidad il 17-19 aprile (Summit delle Americhe), il dirigibile SkyShip 600 della polizia di Trinidad e Tobago (gestito da Airship Management Services) è stato impiegato come parte del sistema di vigilanza sul summit. Lo SkyShip 600 non è nuovo a missioni di sorveglianza su grandi eventi (Convenzione nazionale repubblicana a New York, Olimpiadi di Atene, …)


15 Aprile 2009
Un dirigibile in difesa dell'estetica
A Bassano utilizzo creativo di un dirigibile. Gli oppositori di un progetto per la realizzazione di due torri da 65 metri hanno "arruolato" il dirigibile della Balloon Promotion perchè posizionandosi in volo stazionario sull’area del progetto, all’altezza delle future torri, desse ai cittadini un’idea dell’impatto visivo del progetto in discussione


3 Aprile 1933
Le News di Ieri - Perdita dell'Akron
L’Akron, grande dirigibile rigido della U.S. Navy, incappa in una violenta perturbazione e precipita al largo delle coste atlantiche degli USA. Dei 76 uomini a bordo solo 3 i superstiti. Fra la vittime l’Amm. Moffett, fra i principali sostenitori dell’impiego dei dirigibili in operazioni navali. Il più grave incidente nella storia dei dirigibili.


Marzo 2009
N° 163 di "Airship"
Pubblicato il n. 163-Marzo 2009 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un contributo di A. Landewers sulle vicende del progetto RAD (Rigid Airship Design) con cui, negli anni '90 si tentò di avviare in Olanda un'iniziativa per la costruzione di dirigibili rigidi di nuova tecnologia. Continua, anche in questo numero il resoconto sulla 7° International Airship Convention svoltasi a Friedrichshafen il 10-11 ottobre scorso, con rassegna delle relazioni presentate.


11 marzo 2009
Non incidente ma record
Finalmente noti i particolari della notizia sulla "caduta" di un dirigibile in Russia (v. news del 3 febbraio). Il dirigibile non era "caduto" ma atterrato dopo aver stabilito il nuovo record di distanza per dirigibili ad aria calda (99,46 km). Complimenti al pilota S. Fuodoroff! (e grazie a Pietro Contegiacomo che ci ha informato sull’evoluzione della vicenda)


8 marzo 2009
Novità del sito
Aperta la nuova sezione "Turismo". Sintetiche informazioni su dove è possibile fare l'esperienza del volo in dirigibile


20 febbraio 2009
Nuovo indirizzo postale
L’indirizzo postale dell’Associazione Dirigibili Archimede è cambiato. Sul sito in "Contattaci" il nuovo indirizzo.


3 febbraio 2009
Incidente in Russia (v. news dell'11 febbraio)
Dirigibile "caduto" nella regione di Mosca, salvo il pilota. Non si hanno, al momento, altri particolari.


Gennaio 2009
Dirigibile conta i manati
Il dirigibile "Spirit of Innovation", messo gratuitamente a disposizione dalla Goodyear, ha preso parte ad una campagna per la rilevazione del numero dei manati presenti lungo le coste della Contea di Palm Beach in Florida


Gennaio 2009
N° 162 di "Airship"
Pubblicato il n. 162-Dicembre 2008 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un contributo di A. Nayler sui progetti di dirigibli "quad rotor" e un resoconto sulla 7° International Airship Convention svoltasi a Friedrichshafen il 10-11 ottobre scorso, con rassegna delle relazioni presentate.


Gennaio 2009
Dirigibili in copertina
Il mensile "Volare" di gennaio dedica la copertina (nonchè un ampio servizio) allo Zeppelin NT e all’iniziativa dell’Associazione "Zeppelin Venezia" che si propone di portare stabilmente nella città lagunare un dirigibile da impiegare in attività turistiche, pubblicitarie, di sorveglianza. L’Associazione "Zeppelin Venezia" ha anche aperto un social network dedicato ai dirigibili.


8 Gennaio 2009
Aerostati NASA-NSF sull’Antartide
La NASA e la National Science Foundation comunicano che è stato testato con successo il prototipo di un nuovo tipo di aerostato destinato a portare carichi elevati (fino a 1 tonn) in lunghe missioni (oltre 100 gg) a quote superiori ai 30.000 m. Il pallone lanciato il 28 dicembre dalla base di Mc Murdo, e ancora in volo, ha un volume di quasi 200.000 mc e una quota di equilibrio di circa 34.000 m. Nel mese di dicembre, dalla stessa base, lanciati altri due palloni che hanno portato ad alta quota carichi per esperimenti nel campo dell’astrofisica. Fra i vantaggi degli aerostati in questo tipo di missioni, i costi notevolmente inferiori a quelli dei satelliti e la possibilità di recuperare la strumentazione


8 dicembre 2008
Novità del sito
Inseriti nella sezione "Studi" i link agli atti di 3 convegni VEATAL (Tolosa, Mosca, Pechino) sui dirigibili da trasporto


15 novembre 2008
Inaugurazione dello Spitsbergen Airship Museum
Dopo lunga preparazione ha aperto i battenti a Longyearbyen, capitale delle Svalbard, lo "Spitsbergen Airship Museum" dedicato alle 3 missioni artiche con dirigibili ("America", "Norge", "Italia") che ebbero come base di partenza l’arcipelago artico. Significative collaborazioni dall’Italia fra cui quella del Museo "Umberto Nobile" di Lauro (AV)


3 novembre 1917
Le News di Ieri - Un dirigibile verso l'Africa
Parte dalla base di Jambol (Bulgaria) il dirigibile L59 per una missione di rifornimento alle truppe tedesche in Tanganika. Il dirigibile viene richiamato alla base prima di raggiungere la meta ma nel corso della missione copre 6.500 km rimanendo in volo per 95 ore


Novembre 2008
N° 161 di "Airship"
Pubblicato, il n. 161-Settembre 08 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: resoconto di un’escursione su Londra a bordo di uno Zeppelin NT-07 durante la sua campagna estiva; un servizio di Mike Rentell sul progetto di dirigibile ibrido di SkyHook International e sui suoi ... predecessori; articolo su sviluppi e recenti test su progetto di ibrido "SkyCat"


27 ottobre 2008
BAE Systems sviluppa nuovo "unmanned"
BAE Systems annuncia che presso il centro prove della Lindstrand a Birkenhead (UK) si è svolto con successo il primo test del GA22, un dirigibile a pilotaggio, remoto realizzato in partnership con Lindstrand Technologies, destinato a missioni di sorveglianza e telecomunicazioni. Il dirigibile che dovrà portare carichi di missione fino a 150 kg ad altezze superiori ai 2.000 m, è attualmente radiocomandato, il passo successivo in programma sarà la transizione a sistema autonomo (robotico)


12 ottobre 2008
Dirigibile sbarca negli USA
Lo Zeppelin NT acquistato da Airship Ventures ha raggiunto gli Stati Uniti. Opererà nell’area della Baia di San Francisco dove, a partire da novembre, inizierà i voli commerciali (soprattutto turismo), con prezzi intorno ai 500 $ l’ora. Nei mesi scorsi, prima di imbarcarsi per gli USA, il dirigibile ha effettuato voli turistici su Rotterdam e Londra.


12 ottobre 2008
Si parla di dirigibili
A Venezia, nell’ambito della "Festa dell’Aria 2008", organizzato da Camera di Commercio Venezia e Associazione Zeppelin Venezia, si è svolto, presso l’Aeroporto Nicelli, un incontro dedicato ai dirigibili e alle loro possibili applicazioni


9-11 ottobre 2008
Airship Convention a Friedrichshafen
Dal 9 all’11 ottobre si è tenuta a Friedrichshafen - principali organizzatori DGLR e "The Airship Association" - la 7° International Airship Convention, la principale occasione di confronto a livello internazionale sui dirigibili (tecnologia, economia, operazioni, storia, ...). Particolare attenzione è stata rivolta ai temi dei dirigibili stratosferici (HAA), degli "unmanned", dei dirigibili da trasporto. Molto ricco il
programma dell’incontro, nel cui ambito si sono svolti anche i workshop "Hapcos - Cost297" e "Veatal" e la tradizionale "Airship Regatta" che ha visto numerosi microdirigibili affrontarsi in una gara con formula "Pylon Race". Fra breve dovrebbero essere disponibili gli atti di convegno e workshop.


Ottobre 2008
Dirigibili per la Cina
Due dirigibili WDL 1-B, nei mesi di settembre e ottobre, hanno effettuato i test per conseguire la certificazione dell’autorità di controllo cinese (CAAC). Una volta conseguita la certificazione saranno spediti in Cina dove è previsto il loro impiego in missioni di sorveglianza


Ottobre 2008
Nuova gondola per Voliris
Nei mesi di settembre e ottobre, sulla ex base NATO di Chambley, si sono svolti con successo i test in volo della nuova gondola del "Voliris 900" (dirigibile ULM classe V della normativa francese). La nuova gondola rende il dirigibile più leggero e molto più maneggevole. Per maggiori informazioni e immagini: http://www.voliris.com/default.htm N.B. Si segnala che Voliris è una fra le non moltissime imprese che sul proprio sito fornisce informazioni sui costi di acquisto e di gestione del proprio mezzo.


24 settembre 1852
Le News di Ieri - Nasce il dirigibile
A Parigi, progettato (e pilotato) da Henry Giffard, si alza in volo il primo dirigibile. Ha un volume di 2.500 mc, lungo 44 m, propulso da un motore a vapore da 3 hp del peso di 45 kg (!). E’ l’inizio.


14 settembre 2008
Record mondiale per un dirigibile russo
Il dirigibile russo AU-30 da 5.000 mc, pilotato da Tukhtyaev e Fedorov, con un volo di 626 km e 11 ore ha stabilito il nuovo record di distanza per dirigibili non rigidi. Da precisare che si tratta di record FAI (da omologare) e non della migliore prestazione di tutti i tempi che rimane quella del dirigibile USA “Snowbird”, molto più grande, con 15.000 km e 11 giorni


12 settembre 2008
Dimostratore di dirigibile ibrido
La DARPA (Agenzia di ricerca avanzata del Dipartimento della difesa USA) ha assegnato ad Aeros, impresa attiva nella progettazione e costruzione di dirigibili un contratto per il programma BAAV, aeromobile a "galleggiamento" assistito a struttura rigida (dirigibile ibrido da trasporto pesante). Il programma, comprende analisi dell’aerostruttura, fino al test in volo in condizioni di carico.


Settembre 2008
N° 160 di "Airship"
È uscito, il n. 160-Giugno 08 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un rapporto di P. Adams, su una campagna di test condotta da "Airship Surveillance" (USA), per lo sviluppo di un dirigibile UAV di per missioni di controllo del territorio; una corrispondenza fra K. Nippress e C. Luffman su materiali e scelte progettuali per la costruzione di dirigibili; un ampio resoconto di di K. Nippress sull’Assemblea Annuale 2008 di Airship Association


9 Agosto 1884
Le News di Ieri
Dall’hangar di Chalais-Meudon, vicino Parigi, si alza in volo il dirigibile a propulsione elettrica di Krebs e Renard "La France". Primo volo di un dirigibile con ritorno al punto di partenza (La France: vol. 1864 mc; lungh.: 50,42 m; diam. 8,40 m).


Agosto 2008
Si parla di dirigibili
Sul numero di agosto di "Volare", un articolo dedicato al progetto di dirigibile ibrido SkyHook (v. precedente news dell'8 luglio).


Agosto 2008
News del sito
Nella sezione "Studi" inseriti un articolo di U. Nobile del 1921 con un confronto fra dirigibili rigidi e semirigidi e una presentazione del 2007 di Y. Bestaoui-Sabbane dedicata alla generazione di traiettorie di un dirigibile robotico, con un’ampia introduzione generale.


14 luglio 2008
Un dirigibile per BAE Systems
BAE Systems integra la sua gamma di UAV con il GA22, un dirigibile di 22 m da destinare a una molteplicità di impieghi fra cui riprese aeree, monitoraggio e sorveglianza, indagini scientifiche, .... Il dirigibile, sviluppato congiuntamente da BAE Systems e Lindstrand Technologies, potrà portare un carico di 150 kg a 2.000 m di altezza. Il dirigibile, attualmente radiocomandato, sarà reso interamente autonomo. Con il nuovo mezzo BAE Systems intende rafforzare la propria offerta in un settore in tumultuoso sviluppo come quello dei sistemi UAV


8 luglio 2008
Un dirigibile per l'Artico (e non solo)
La società canadese SkyHook International e Boeing annunciano l’avvio di un programma per la realizzazione del dirigibile ibrido da trasporto Jhl-40. La sostentazione del mezzo, destinato a trasportare carichi pesanti (fino a 40 tonn.) e ingombranti, è assicurata in parte dall’elio contenuto nell’involucro in parte da quattro rotori per una potenza complessiva di 20.000 hp. L’entrata in servizio del primo esemplare è prevista per il 2012. Fra le previsioni di impiego, il trasporto di merci in aree critiche e prive di infrastrutture come l’artico canadese (è la soluzione da tempo patrocinata dal prof. Prentice).


Luglio 2008
Prossima inaugurazione Spitzbergen Airship Museum
Annunciata per la metà di novembre l’inaugurazione dello Spitzbergen Airship Museum. La struttura, dedicata alle esplorazioni polari con dirigibili partite dalle Svalbard è attualmente in fase di approntamento. Per il momento è possibile consultare il sito del museo (www.spitsbergenairshipmuseum.com) con abbondanti informazioni sull’iniziativa e la possibilità di scaricare o chiedere l’invio della Newsletter.


21-27 giugno 2008
Campionato Mondiale per dirigibili ad aria calda
Si è concluso a San Pietroburgo l’8° Campionato FAI (Federation Aeronautique Internationale) per dirigibili ad aria calda. Numerose le prove portate a termine dai concorrenti (regolarità, slalom, compiti di precisione, ...). Vincitore lo svizzero J. A. Besnard, secondo il russo N. Galkin, terzo il tedesco K. Eckhardt su GEFA-Flug. Ottimo 5° posto per l’italiano Pietro Contegiacomo, su Gefa-Flug AS 105 GD, alla sua prima competizione per dirigibili (ma con una più che solida esperienza aerostatica). La manifestazione si è conclusa con una sfilata dei partecipanti sulla città di San Pietroburgo.


24 giugno 2008
Dirigibile per pattugliamento
US Navy e Coast Guard condurranno, per un periodo di sei settimane, una valutazione di efficacia di un dirigibile in azioni di pattugliamento. La sperimentazione, che si svolgerà nella zona degli stretti fra Florida e Cuba, utilizzerà uno SkyShip 600 della Airship Management Services da circa 7.000 mc su cui saranno montati radar e sensori di vario tipo. Saranno svolti periodi di pattugliamento di 8 ore (anche se il dirigibile è in grado di restare in volo senza rifornimento per 52 ore).


6 giugno 2008
In Zeppelin su Londra
A partire dal 10 luglio dovrebbero iniziare voli turistici su Londra con uno Zeppelin NT-07 da 12 posti. I voli, fra 5 e 8 al giorno, di durata da mezz’ora a un’ora, proseguiranno fino al 10 agosto. Il prezzo previsto, fra le 185 e le 360 sterline, a seconda della durata del volo. Informazioni sul sito www.staroverlondon.co.uk br>

giugno 2008
Annuncio della "World Air Sky Race"
E’ stato lanciato il progetto di una gara per un giro del mondo in dirigibile attraverso 4 continenti e passaggi sui più importanti monumenti del mondo (compreso il Colosseo), 16 gare separate e un punteggio totale. Molte le difficoltà prevedibili, sia per quanto riguarda i mezzi che la logistica e l’organizzazione. Ci auguriamo che possano essere superate. Per informazioni v. il sito dell’evento http://www.worldskyrace.com/


giugno 2008
Novità del sito
Inseriti nella sezione "Libri" due nuovi titoli: "S.O.S. dal Polo" di C. Barbieri (2008) e "Nicola De Martino - diario della spedizione polare del 1928" (2000). In "Studi", i link ad uno studio di mercato su un’ipotesi di dirigibile per trasporto pesante (O. Benmoussa - 2001)


21 maggio 2008
Vola il 4° Zeppelin NT
A Friedrichshafen inizia i voli l’ultimo esemplare di Zeppelin NT. Il nuovo dirigibile, che incorpora significativi miglioramenti rispetto ai precedenti esemplari della serie, dopo un periodo di prova sarà trasferito in settembre negli Stati Uniti dove inizierà le attività commerciali, principalmente voli turistici, per conto della società USA Airship Ventures. Il nuovo operatore di dirigibili, nelle scorse settimane ha completato un finanziamento da 8 Ml $ in azioni finalizzato alla nuova iniziativa.


Maggio 2008
Novità del sito
Nella sezione "studi" inserita la tesina di maturità di un gruppo di studenti trentini che hanno realizzato un dirigibile RC/Robotico. Interessante le dettagliata descrizione sia della parte aeronautica che di quella elettronica.


10 Aprile 2008
Prosegue il programma HAA
Il programma High Altitude Airship di Lockheed Martin, per la realizzazione di un dirigibile stratosferico per vigilanza e telecomunicazioni, passa dalla gestione dell’US Missile Defense Agency a quella dell’Army Space and Missile Defense Command. Confermata la prosecuzione del programma che dovrebbe portare alla produzione di un dimostratore in scala per l’estate 2009.


11 Marzo 2008
Avvio di certificazione per l’Aeroscraft
La Worldwide Aeros Corp. annuncia che presso la Federal Aviation Administration (FAA) è stata avviata la procedura per la “Certificazione di tipo” dell’Aeroscraft ML866. Si tratta di un dirigibile ibrido (a sostentazione in parte statica, in parte dinamica), attualmente in fase di progetto, che vede fra gli impieghi potenziali il turismo a lungo raggio e il trasporto merci verso aree ad insufficiente infrastrutturazione. Le principali caratteristiche del mezzo: lunghezza 64 m., larghezza 36 m, range velocità da 0 a 222 kmh, autonomia 5.000 km, area cabina 500 mq


Marzo 2008
N° 159 di "Airship"
È uscito, con in copertina una bella foto del Voliris 900, il n. 159 di "Airship", rivista di "The Airship Association". In questo numero: numerosi interessanti articoli di K. Nippress: 1) un confronto fra le performance (reali o stimate) di dirigibili convenzionali, dirigibili ibridi e aerei, 2) un resoconto sul convegno di Airship Association e Royal Aeronautical Society tenuto a Londra il 12 novembre 2007, con in particolare un’ampia sintesi della relazione di G. Camplin sulle manovre a terra, 3) una sintesi di un’articolo del Gen W. Tuttle sui dirigibili ibridi nelle logistica militare e per le emergenze; infine un contributo di H. Valentine sulle prospettive aperte dai nuovi materiali all’uso dell’aria calda nei dirigibili.


Febbraio 2008
Dirigibile antinquinamento
L’Environment Protection Agency (EPA), l’agenzia USA per le tutela ambientale, ha utilizzato un dirigibile SkyShip 600 nell’area di Pensacola per monitorare la presenza di mercurio nelle emissioni gassose di una centrale elettrica


Febbraio 2008
Carnevale a Trinidad
Continua l’attività di controllo del territorio da parte della polizia di Trinidad con il dirigibile SkyShip 600. L’ultima missione speciale è stata quella del concorso, attraverso osservazione dall’alto, alle operazioni di sicurezza in occasione del Carnevale di Port of Spain


Febbraio 2008
N° 158 di "Airship"
È uscito il n. 158 di "Airship". rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra gli argomenti affrontati: un articolo sulla spedizione polare di J.L. Etienne (ora annullata dopo la distruzione del dirigibile). Testimonianze di escursioni turistiche sullo Zeppelin NT; Un ampio resoconto di C. Luffman sul 4° Convegno "Airships to the Arctic" tenuto a Winnipeg dal 28 al 31 ottobre 2007; due report di R. Van Treuren e C. Luffman sulla "17° AIAA-LTA Conference" tenuta a Belfast dal 18 al 20 settembre 2007.


22 Gennaio 2008
Ancora un incidente al pilone
Completamente distrutto il dirigibile AU-30 con cui Jean Louis Etienne si preparava a compiere una spedizione a fini scientifici nelle regioni artiche (v. precedente news del 31.1.07). L’incidente è stato determinato da una raffica di vento di particolare violenza (oltre 150 kmh), che ha strappato il dirigibile del pilone di ormeggio trascinandolo contro una casa. Non ci sono state vittime ma il dirigibile è stato danneggiato in modo irreparabile. La spedizione sarà probabilmente annullata. Si tratta del secondo incidente nel giro di pochi mesi ad un dirigibile ormeggiato, dopo lo Zeppelin NT in Botswana (v. news del 20.9.07). Questi eventi sollecitano una riflessione sia sugli aspetti operativi che su quelli di progettazione sia dei dirigibili che dei dispositivi di terra.


Gennaio 2008
Novità del sito
Aperta (per ora con poche voci) una sezione dedicata ai filmati, sia storici che contemporanei, sui dirigibili. Inoltre, migliorata la fruibilità della, ormai molto estesa, sezione "Link" attraverso l'accesso dall'indice alle diverse categorie di siti. Rimane comunque attivo il precedente sistema a scorrimento.


Gennaio 2008
Annuncio di Convegno Internazionale
In rete è disponibile b> (www.airhipconvention2008.org) il "Call for Papers" per la VII International Airship Convention che si terrà a Friedrichshafen dal 9 all’11 ottobre 2008. L’evento, che cade in occasione del centenario di fondazione della Zeppelin, è organizzato dalla DGLR in collaborazione con "The Airship Association" e con il supporto di "The Airship Heritage Trust", "The American Institute for Aeronautics and Astronautics" e "The Lighter-Than-Air Society of America". Nel corso della manifestazione saranno affrontati i principali temi rilevanti per il settore (tecnologia, economia, regolamentazione, operazioni, infrastrutture, ...). Sono previsti specifici workshop (DGLR Workshop XI; Workshop “COST 297” sulle piattaforme d’alta quota; Workshop sul programma VEATAL) e, con una nuova formula, la ormai tradizionale “Airship Regatta” per dirigibili radiocomandati.


Dicembre 2007
Annuncio Campionato del Mondo
Dal 21 al 28 giugno 2008 si svolgerà a San Pietroburgo (RU) l’8° Campionato Mondiale FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) per dirigibili ad aria calda. Si prevede la partecipazione alla competizione di circa 20 dirigibili. Numerose le prove previste (velocità, regolarità, slalom, compiti di precisione). Nell’ambito della manifestazione è anche organizzata una “International Balloon fiesta” a cui sono attese più di 80 mongolfiere.


23 novembre 2007
Voli turistici su Tokyo
La NAC, dopo aver ottenuto la certificazione al trasporto di persone per il suo Zeppelin NT-07 ha iniziato, attraverso la JTB, una campagna di voli turistici sulla città di Tokyo. I voli (diurni e notturni), della durata di 90 minuti, portano 8 passeggeri a prezzi fra i 780 e i 1000 Euro €


22 novembre 2007
Test di dirigibile solare
Iniziati i test di volo del SAS-51 dirigibile autonomo a energia solare. L’SAS-51, frutto di una collaborazione fra l’americana Sanswire Networks e la tedesca TAO Technologies, è un mezzo di piccole dimensioni (15,6 m di lunghezza) da destinare a missioni di sorveglianza, monitoraggio, comunicazioni di emergenza.


10 Ottobre 2007
Contratto di DARPA ad AEROS
La DARPA, agenzia di ricerca avanzata del Dipartimento della Difesa USA ha assegnato ad Aeros Corporation un finanziamento per lo sviluppo tecnologico e la dimostrazione di un sistema innovativo di gestione del galleggiamento nei dirigibili. Il programma tende a realizzare il "volo senza zavorra", affrontando uno dei punti chiave nella tecnologia dei dirigibili.


4 Ottobre 2007
Progetto di dirigibile ibrido
All'annuale convention NBAA (National Business Aviation Association), tenuta quest'anno ad Atlanta, la Aeros corporation ha presentato l'Aeroscraft ML866, un grande dirigibile ibrido da trasporto attualmente allo stadio di progetto.


Ottobre 2007
N° 157 di "Airship"
È uscito il n. 157 di "Airship". rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra gli argomenti affrontati, oltre a numerose news: un commento di K. Nippress su un articolo di W. O. Gordon e C. Holland sulle potenzialità dei dirigibili per il trasporto strategico ed un articolo dedicato alle ricerche sui dirigibili ibridi in corso a Cambridge.


29 Settembre 2007
Mantes la Ville - Dirigibile a fuel cell
In Francia, ancora un'iniziativa basata sui piccoli dirigibili "Classe 5 ULM". Uno di questi mezzi, propulso da motori elettrici alimentati da pile a combustibile ha realizzato un test di volo della durata di 30 minuti. Il dirigibile, progettato da Hervè Kuhlmann, ha un volume di 160 mc e una lunghezza di 15 m., le celle a combustibile erogano una potenza di 10 kw. L'esperimento rientra fra i progetti promossi dalla rete di ricerca DIRISOFT.



20 Settembre 2007
Incidente in Botswana
Lo Zeppelin NT 07 che conduceva ricerche geofisiche in Botswana per conto della De Beers è rimasto seriamente danneggiato a causa di un violento colpo di vento mentre era ancorato al pilone di ormeggio. Nell'incidente un componente dell'equipaggio è rimasto ferito in modo non grave. Il dirigibile è stato giudicato non riparabile.



18 Settembre 2007
Si avanza verso il Polo
Iniziato a Marsiglia (con 5 mesi di ritardo) il montaggio del dirigibile russo AU-30 che sarà impiegato nella spedizione polare "Total Pole Airship" guidata dall'esploratore Jean Louis Etienne. La spedizione, che ha come scopo la misurazione dello spessore dei ghiacci polari, dovrebbe partire da Parigi nel Marzo 2008 e, dopo diverse settimane di rilevazioni e il passaggio sul Polo, dovrebbe raggiungere l'Alaska nel mese di maggio.



8 settembre 2007
Si conclude il Tour
Dopo 12 tappe il piccolo dirigibile Voliris 900 (ULM) ha completato la campagna pubblicitaria sulla Francia per conto del Canale Meteorologico "La Chaine Meteo". Oltre agli scopi pubblicitari, l'inziativa si proponeva anche di promuovere l'uso del dirigibile e di formare nuovi piloti. Sul sito dello sponsor i numerosi bei filmati girati durante il tour



3 Agosto 2007
SkyCat: la storia continua
Investitori inglesi (Hybrid Air Vehicles) rilevano le attività precedentemente di proprietà di "SkyCat Group". I programmi della nuova società sono quelli di sviluppare il "Condor", un UAV da pattugliamento ad alta quota e di proseguire lo svluppo della serie SkyCat. La storia continua, con molte incognite e senza gli investitori italiani presenti in SkyCat Group. Per una più ampia descrizione della vicenda, v. sul sito Airshipworld;



Agosto 2007
Dirigibili al lavoro
Il nuovo dirigibile di Balloon Promotions, immatricolato il 23 luglio, ha condotto, nel corso dell'estate, una campagna pubblicitaria che lo ha portato sulle coste del Tirreno, dell'Adriatico, dello Ionio e in Sicilia



Agosto 2007
La Francia in dirigibile
Continua la campagna estiva del "Voliris 900" di cui abbiamo dato notizia nel mese di giugno. Numerosi bei filmati sul sito La Chaine Météo;



Agosto 2007
Si parla di dirigibili
Su "Ventiquattro - Il Magazine", supplemento mensile del Sole 24 Ore, in edicola sabato 4 agosto, si troverà un articola sui dirigibili: "Cieli puliti - La Seconda Vita dello Zeppelin"


luglio 2007
Anche lo SkyCat Group entra in crisi
Continuano le vicissitudini del progetto SkyCat, dichiarata l'amministrazione controllata del gruppo italo inglese "SkyCat Group" che nel 2006 aveva rilevato i diritti di proprietà intellettuale di ATG. L'attuale crisi è stata contrassegnata da dissensi fra gli azionisti e difficoltà finanziarie, accompagnati dall'aprirsi di un contenzioso brevettuale con Lockheed sul progetto SkyCat. Unica nota positiva: sembra che British Aerospace sia interessata all'acquisizione dei diritti di proprietà intellettuale in possesso del gruppo


27 luglio 2007
Seminari Archimede
A Roma, secondo seminario interno dell'Associazione Dirigibili Archimede su "Il ritorno dei dirigibili: problematiche tecnologiche ed economiche".


16 luglio 2007
Uno Zeppelin per indagini sulla bassa atmosfera
Nel corso del mese di luglio i climatologi del centro ricerche Jülich (DE) impiegheranno uno Zeppelin NT 07 per indagini sulla bassa atmosfera nella zona della Germania meridionale. La campagna di rilevamento fa parte del progetto TRACKS (Transport and chemical conversion in convective systems) finanziato dalla Helmholtz Association e avrà principalmente come oggetto la degradazione e il trasporto di inquinanti in una fascia fino ai 1000 m di altezza. Particolarmente adatte a questo tipo di indagini le caratteristiche del dirigibile: possibilità di muoversi lentamente e producendo poca turbolenza, possibilità di spostamenti verticali, lunghe autonomie, fino a 24 ore, possibilità di portare significativi carichi di missione, sia all'interno che all'esterno del mezzo.


Luglio 2007
N° 156 di "Airship"
È uscito il n. 156 di "Airship". rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra gli argomenti affrontati: l'uso di uno Zeppelin NT in un progetto di ricerche atmosferiche condotto dallo "Jülich Forschungzentrum"; la storia e le attività di TLG (The Lightship Group), il maggiore operatore mondiale di dirigibili; Il rapporto annuale di Dick Chadburn sul settore dei dirigibili, tenuto all'ultima assemblea annuale di Airship Association; un dibattito a più voci sul possibile contributo dei dirigibili alla riduzione delle emissioni di carbonio.


29 giugno 2007
Trasporto passeggeri in Giappone
Rilasciata dalle autorità giapponesi (JCAB) l'abilitazione al trasporto di passeggeri per lo Zeppelin NT-07 acquistato nel 2004 dalla Nippon Airship Corporation (NAC). Il dirigibile che è stato finora utilizzato per pubblicità e missioni speciali potrà ora estendere le proprie operazioni al mercato del turismo.


25 giugno 2007
Uno Zeppelin a San Francisco
La società USA Airship Ventures ha posto un'opzione sullo Zeppelin NT-07 attualmente in costruzione presso i cantieri di Friedrichshafen. Il nuovo mezzo, che dovrebbe essere consegnato nel corso del 2008, sarà utilizzato principalmente per attività turistiche (senza escludere altri tipi di missioni) nell'area di San Francisco.


15-16 giugno 2007
A Monaco X DGLR Workshop sui sistemi aeronautici più leggeri dell'aria
Nella prestigiosa sede della TUM (Technische Universität München) si è tenuto il X Workshop della DGLR (Associazione Tedesca di Aeronautica e Astronautica) sulle tecnologie dei "più leggeri dell'aria". Numerosi i relatori da varie università e centri di ricerca tedeschi (significativa la partecipazione della Zeppelin) che hanno affrontato temi fra cui: i materiali leggeri, tecniche costruttive, progetti, esperienze operative. Presente anche la nostra Associazione con una relazione sulle problematiche economiche di un ritorno dei dirigibili. A conclusione del workshop si è svolta la ormai tradizionale "Airship Regatta", La manifestazione nata come occasione per testare, con budget limitati, diverse soluzioni progettuali, consiste in una gara di velocità su circuito chiuso fra dirigibili RC (questa edizione vinta da J. Eissing). Ulteriori informazioni e foto si possono trovare sul sito http://airshipworld.blogspot.com/


giugno 2007 (fino a settembre)
"Tour de France" in dirigibile
Per conto del fornitore di servizi meteorologici "La Chaine Météo" (www.lachainemeteo.com), Il dirigibile Voliris 900 (ULM classe V secondo la legislazione francese) realizzerà, nel corso dell'estate, una campagna pubblicitaria di 3500 km in 25 tappe.La campagna oltre agli scopi pubblicitari, si propone di promuovere e far conoscere i dirigibili (bene!)


30 maggio 2007
Dirigibili e gasdotti
Nei colloqui in corso per la realizzazione del grande gasdotto sudamericano da 8.000 km fra Venezuela e Argentina si sta valutando la possibilità di impiegare dirigibili di produzione russa AU-30 a supporto dei lavori (prospezioni geologiche, costruzione di modelli 3D del terreno sorvolato. La proposta è di VNIIGAZ, il centro ricerche della GAZPROM, partner del progetto.


26 maggio 2007
A Ravenna si discute di dirigibili
A Ravenna, presso la locale Camera di commercio si è tenuta una tavola rotonda dedicata ai dirigibili: caratteristiche, situazione attuale, prospettive d'impiego. Notevole l'interesse per l'impatto che uno sviluppo di attività legate a questo mezzo potrebbe avere per l'economia dell'area. All'incontro organizzato da II Facoltà di Ingegneria di Bologna, Associazione Italiana di Aeronautica e Astronautica, C.C.I.A.A di Ravenna, L'Antenna Italiana nel Mondo, Blu Nautilus, Aero Club Ravenna, hanno anche partecipato, Associazione Dirigibili Archimede e SkyCat Group Limited


19 aprile 2007
Rete di dirigibili su Caracas
Avviato il progetto di sorveglianza della capitale venezuelana attraverso una rete di dirigibili radiocomandati. Il progetto, che si propone di aumentare l'efficacia delle forze di polizia nel controllo della criminalità urbana, dispiegherà a regime 32 dirigibili dotati di telecamere ad alta risoluzione e di apparati di visione a infrarossi che trasmetteranno le immagini ai computer del centro di controllo. I dirigibili sono stati forniti dalla società sudcoreana HANgis


22 Marzo 2007
N° 3-4/06 di "Aerostation"
È disponibile sul sito www.archivale.com/aerostation il n° 3-4/06 di Aerostation. All'interno un articolo sul problema della rarità dell'elio e su una possibile "alternativa idrogeno" e uno dedicato ai test su un modello di dirigibile sferico realizzato da Juergen Bock


Marzo 2007
Si parla di dirigibili
Sull'ultimo numero della rivista "Forte Rivon" dell'Associazione IV Novembre di Schio compare un articolo di Ignazio Marchioro dal titolo "Gli Zeppelin su Londra". L'articolo è tratto dalle memorie del comandante Von Buttlar scritte nel 1931. Per eventuali informazioni, http://www.4novembre.it


Marzo 2007
N° 155 di "Airship"
È uscito il n. 155 di "Airship". rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un articolo sull'ABC-A170 recentemente acquisito dall'US Navy per condurre un ciclo di sperimentazioni; prosegue l'attenzione verso i temi "dirigibili e nanotecnologie" e "dirigibili da trasporto per il Canada", su quest'ultimo punto interessanti contributi del prof. Prentice; inoltre un ampio rapporto sulle relazioni tenute nel corso del 32° Simposio congiunto Airship Association/Royal Aeronautical Society svoltosi a Londra il 21 novembre 2006 , fra queste una presentazione sulla storia, lunga 35 anni, di quello che ora è lo SkyCat Group (che nell'attuale compagine vede presenti significativi apporti finanziari e manageriali italiani).


24 febbraio 2007
Un aerostato per l'USV
Un aerostato decollato dalla base di Tortolì (NU) ha sollevato fino ad una quota di 31 km l'Unmanned space Vehicle (USV) realizzato dal CIRA-Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, per la realizzazione di test strutturali e aerodinamici. Stabilizzatosi il sistema a una quota di 21 km, l'USV, dal peso di 1.250 kg, è stato rilasciato e, in caduta libera ha toccato i mach 1,05. L'USV è andato distrutto nell'impatto con il mare, i test proseguiranno con un nuovo esemplare.


Febbraio 2007
Stop al dirigibile stratosferico USA
A seguito di tagli al bilancio per l'anno fiscale 2008, la Missile Defense Agency (MDA) ha dovuto ridimensionare i suoi programmi. Fra le vittime, il programma HAA (High Altitude Airship) per la realizzazione di un dirigibile stratosferico da impiegare in attività di sorveglianza e telecomunicazioni.


31 Gennaio 2007
Lo Sky Dragon si evolve
Rilasciato il certificato di tipo per lo "Sky Dragon 40D", il nuovo dirigibile della Aeros Corp. Il 40D è un'evoluzione del precedente modello 40B di cui prende il posto nel catalogo di Aeros e rispetto al quale presenta dimensioni e carico utile leggermente superiori, miglioramenti nei materiali e nella strumentazione. Fra le caratteristiche principali del nuovo dirigibile: lungh 46,6 m; volume 2830 mc; carico utile 910 kg.


31 Gennaio 2007
Un dirigibile torna sul Polo?
L'esploratore francese Jean-Louis Etienne sta preparando, per il maggio 2008 una spedizione scientifica in dirigibile sulle regioni artiche allo scopo di effettuare misurazioni dello spessore della banchisa. Per la spedizione si prevede di adottare un dirigibile "Au 30" (volume 5.500 mc, lungh. 54 m) dell'impresa russa .Rosaerosystems (per maggiori informazioni v.www.jeanlouisetienne.fr).


30 Gennaio 2007
Prospezioni in Canada
Dopo il soddisfacente risultato dell'impiego di uno Zeppelin NT/07 in Botswana come supporto alle ricerche minerarie (programma attualmente in corso) la De Beers sta valutando la possibilità di replicare l'intervento in Canada.. Nel sistema adottato il dirigibile porta a bordo sensori in grado di individuare, fino a una profondità di 250 m, le aree d'interesse sulla base delle caratteristiche gravimetriche. Fra le caratteristiche del dirigibile particolarmente adatte a questo tipo di missione, le basse velocità, l'assenza di vibrazioni, la possibilità di operare a bassa quota,. Rispetto all'esplorazione con mezzi terrestri si stima un'efficacia da tre a quattro volte maggiore.


27 Gennaio 2007
Nuovo programma in Sudafrica?
Il CSIR (Consiglio per la Ricerca Scientifica e Industriale del Sud Africa) ha proposto il programma "Awarenet" per il controllo del territorio attraverso una serie di 7 dirigibili stratosferici. Le caratteristiche del programma sembrano analoghe a quelle di altri programmi attualmente in corso di svolgimento o oggetto di attenzione in numerosi paesi (USA, Giappone; Sud Corea, UE ...). In particolare appaiono molto forti le somiglianze con l'iniziativa USE HAAS di cui abbiamo già dato notizia in questo sito


19 Gennaio 2007
L'isola di Creta
Continua il passaggio invernale sul Mediterraneo dello SkyShip 600 "Spirit of Dubai" (v. news precedenti). Dal 7 gennaio è a Creta, in attesa di una "finestra" di tempo accettabile per compiere il balzo verso l'Egitto. (v. anche "www.spiritofdubai.ae")


3 Gennaio 2007
Definito il contratto JLENS
Il contratto JLENS per lo sviluppo e dimostrazione di un sistema aerostatico per la sorveglianza del campo di battaglia e le comunicazioni tattiche è stato definito fra Raytheon e US Army. Il programma, del costo di 1,4 Md$ e da completare entro il 2012, prevede un aerostato vincolato dastinato a portare in quota sensori di sorveglianza per individuare tempestivamente missili da crociera in arrivo (o altre minacce). I principali elementi del sistema dovrebbero essere: l'aerostato, un radar di sorveglianza a lunga portata, un radar per il controllo del fuoco, sistemi di telecomunicazione, una stazione di elaborazione a terra. Punti di forza della soluzione proposta dovrebbero essere la capacità di assicurare il controllo di aree estese sollevando carichi importanti per lunghi periodi a costi contenuti.


Gennaio 2007
N° 154 di "Airship"
È uscito il n. 154 di "Airship". rivista di "The Airship Association". In questo numero, fra l'altro: un'intervista di J. Christopher a Thomas Brandt, CEO di Zeppelin, un'articolo di K. Nippress sulle possibili applicazioni delle nanotecnologie ai dirigibili; un vivace resoconto di M. Rentell sulla "York HAP Week" e sulle prospettive per i dirigibili stratosferici; una presentazione di un nuovo modello "quasi rigido" di dirigibile ad aria calda; notizie su progetti di/con dirigibili dalla Russia e dal Galles.


29 Dicembre 2006
Capodanno ad Atene
Lo Skyship 600 "Spirit of Dubai" (v. precedenti), ha raggiunto Atene. Dopo aver sorvolato l'Italia meridionale, con tappe a Napoli e Brindisi, ha attraversato il 27 il Canale d'Otranto e ragiunto Patrasso e di lì Atene. Per la capitale greca è un ritorno di uno SkyShip 600 dopo quelli impiegati in occasione delle Olimpiadi 2004. Dopo Atene, con il nuovo anno, il balzo verso l'Egitto ... e oltre. (v. anche "www.spiritofdubai.ae")


12 Dicembre 2006
E dopo Roma, Napoli ...
Lo Skyship 600 "Spirit of Dubai" (v. precedenti), l'11 e il 12 ha volato su Roma (su questo sito alcune immagini del dirigibile). Il 13 ripartirà per Napoli. Poi Brindisi, Patrasso (o Prevesa), Atene, ... . (v. anche "www.spiritofdubai.ae")


Dicembre 2006
Adesso in Toscana, l'11 e il 12 a Roma
Lo Skyship 600 "Spirit of Dubai" (v. precedenti), attraversata la Francia ha raggiunto l'Italia, prima sosta ad Albenga, il 1 dicembre, poi Lucca il 2. Dovrebbe sorvolare Pisa e Firenze poi effettuare voli su Roma l'11 e il 12 dicembre. (il programma è naturalmente subordinato alle condizioni meteo). (v. anche "www.spiritofdubai.ae")


28 Novembre 2006
Certificazione in Russia
L'AU-12M Rosaerosystems ha ottenuto la certificazione di tipo. L'AU-12M è un dirigibile biposto da 1250 mc (di cui 312 di ballonet), lungo 34 m; payload dichiarato: 1 persona + 65-130 kg


Novembre 2006
Si parla di dirigibili
... veramente si tratta di palloni frenati. Sul numero di Novembre di "Storia Militare" un interessante articolo di Tullio Marcon sui "Palloni di sbarramento 1940-1943"


Novembre 2006
Dirigibile verso l'Italia
Lo Skyship 600 "Spirit of Dubai" (v. precedente) si avvicina al nostro paese. Il viaggio, iniziato da FairOaks nei pressi di Cardington, l'8 novembre, è stato, nella prima fase, ostacolato da pessime condizioni meteo sull'Inghilterra meridionale e sulla Francia settentrionale. Attraversata la Manica il 19 novembre, raggiunta Parigi e sorvolata Versailles il 26, le nostre ultime notizie lo danno in volo per Lione il 27. Nei prossimi giorni dovrebbe raggiungere l'Italia. (v. anche "spiritofdubai.ae")


Novembre 2006
Dirigibile in Italia?
Un dirigibile SkyShip 600 che prenderà parte alla cerimonia d'inaugurazione dell'isola artificiale di "Palm Jumeirah" a Dubai, nel mese di dicembre, dovrebbe attraversare l'Italia con soste a Milano e Roma. Il viaggio ha preso il via l'8 novembre con un programma di sorvoli su Londra e sull'Inghilterra meridionale. Questa prima fase dovrebbe durare fino al 20 novembre. Le date della presenza del dirigibile su Francia e Italia saranno comunicate in seguito (v. anche "spiritofdubai.ae")


27 ottobre 2006
Un dirigibile "quasi rigido"?
Ad Amherst (Massachussets) primo volo del dirigibile ad aria calda "Alberto" della "SkyYacht Personal Blimp". Il dirigibile presenta alcune concezioni innovative come un'armatura pieghevole e una particolare attenzione alla manovrabilità


23-27 ottobre 2006
York HAP Week
Si è svolta a York una settimana d incontri dedicata alla promozione delle piattaforme d'alta quota (HAP) e delle loro applicazioni. Tre gli eventi principali nel corso della manifestazione: 1. Capanina final exhibition: presentazione dei risultati del progetto Capanina. Il progetto, finanziato sul VI programma quadro europeo di ricerca e sviluppo, ha realizzato ricerche e sperimentazioni sull'utilizzo delle HAP per comunicazioni a larga banda 2. HAP Application Symposium, incontro dedicato alle numerose possibili applicazioni, civili e militari, delle HAP 3. COST 297 - HAPCOS Workshop: giornata dedicata alla presentazione di contributi sulle HAP, tre i gruppi di lavoro: comunicazioni radio, comunicazioni ottiche, piattaforme aeree


16 ottobre 2006
Piattaforme stratosferiche a Bruxelles
Si è svolto a Bruxelles, presso la Royal Military Academy, il "I HAASOP Meeting", dedicato ad una possibile iniziativa europea per lo sviluppo di piattaforme stratosferiche per comunicazioni e osservazione della terra (sia dirigibili che aerei, in entrambi i casi "unmanned"). Nel corso dell'incontro particolarmente approfonditi i temi dell'Air Traffic Management e le modalità organizzative per dare continuità ai lavori avviati con il programma USE-HAAS appena concluso


12 Ottobre 2006
Celle a combustibile nella stratosfera
La Missile Defense Agency (US MDA) ha assegnato alla Proton Energy Systems un contratto da 1,25 Ml$ per la prosecuzione dello sviluppo di una cella a combustibile rigenerativa da impiegare in dirigibili d'alta quota (progetto HAA-High Altitude Airship)


Ottobre 2006
N° 153 di "Airship"
È pubblicato il n° 153 di settembre 06 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, segnaliamo: di B. Prentice la seconda parte dell'articolo su previsioni di mercato per dirigibili da trasporto nelle zone artiche del Canada; di A. Robbins un articolo sui brevetti relativi ai dirigibili depositati presso l'Ufficio Brevetti USA (USPTO); di K. Nipress una sintesi degli interventi tenuti nel corso della "VI International Convention" di Airship Association.


Ottobre 2006
Si parla di dirigibili
1. Sul numero di ottobre della rivista "Volare" un interessante e documentato articolo dedicato allo Zeppelin NT-07
2. Sul supplemento dell'Economist "Technology Quarterly" del mese di settembre un articolo sulle attuali prospettive dei dirigibili, soprattutto da trasporto, con riferimento a progetti e studi in corso


29 settembre 2006
Nuovi involucri per ISIS
Nell'ambito del programma ISIS, dirigibile stratosferico di sorveglianza con antenna integrata nella struttura (v. news 20 giugno 06), la DARPA ha assegnato a Lockheed Martin un contratto da 10 Ml$ per l'ulteriore sviluppo di materiali laminati per involucri. Obiettivo del contratto è ottenere materiali che consentano una drastica riduzione di peso e l'aumento di longevità e di carico pagante del sistema


27 settembre 2006
Archeologia subacquea sul relitto del Macon
Fra il 17 e il 22 settembre Una spedizione nelle acque della California meridionale, organizzata da NOAA e MBARI (con la collaborazione di numerosi altri enti e università), ha effettuato, con l'ausilio di un ROV (veicolo comandato a distanza), un'accurata ricognizione sul relitto del dirigibile Macon della marina americana, già localizzato in una precedente spedizione. Il Macon uno dei due grandi didirigibili rigidi americani degli anni '30 (184.000 mc di volume e 239 m di lunghezza, portava 4 aerei che poteva rilasciare e recuperare in volo) andò perduto il 12 febbraio '35 per un cedimento strutturale. Per maggiori informazioni e immagini, v. su www.mbari.org


21 settembre 2006
Torri o aerostati?
È stato aggiudicato alla Boeing il contratto "Secure Border Initiative" per la fornitura al Governo USA di un sistema per il controllo dell'immigrazione sui confini terrestri degli USA. Il sistema, che utilizza 1800 "torri elettroniche" di avvistamento, è stato preferito alla proposta Lockheed che prevedeva, fra l'altro, l'impiego di una rete di aerostati.


7 settembre 2006
L'Alizé prende il volo
Presentazione nella base di Rochefort del dimostratore pilotato di dirigibile lenticolare Alizé. Il dirigibile di nuova concezione, progettato da Pierre Balaskovic, ha un volume di elio di 900 mc, rientrando così fra i dirigibili ultraleggeri secondo la normativa francese, dispone di 5 motori indipendenti (Simonini) con una potenza complessiva di 90 kw. (v."www.operation-lta.com").


Settembre 2006
Si parla di dirigibili
1. Sul numero di settembre/ottobre 2006 di "Explora", rivista di divulgazione scientifica, è pubblicato un articolo sulla rinascita dei dirigibili, con numerose immagini e riferimenti ad alcuni dei progetti attualmente in corso.
2. Su RAI1-speciale TG1, il 24 settembre è andato in onda il documentario "L'impresa del Norge". L'autore Paolo Giani ha ripercorso l'intero tragitto del dirigibile - da Roma verso le isole Svalbard, toccando poi il Polo nord e fino all'atterraggio in Alaska - in compagnia del pronipote di Amundsen. Il servizio comprendeva filmati originali, testimonianze e ricostruzioni al computer.


1 settembre 2006
Novità nel sito
Inserito in "Studi" (ordine cronologico) l'articolo di Umberto Nobile (1925) "Il volo transpolare" sui preparativi della spedizione del Norge.


3 agosto 2006
VI International Airship Convention
Si è tenuta a Londra la convention biennale di "The Airship Association". Gli atti del convegno sono disponibili su CD, acquistabile presso il sito di Airship Association (http://host2.clickandbuild.com/cnb/shop/airshipshop)


Luglio 2006
N° 1-2/06 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 1-2/06 di Aerostation. All'interno un interessante editoriale sulla storia della rivista, recensioni di pubblicazioni ABAC (per acquisti v. sito "http://abac.archivale.com"). Un resoconto con immagini della gara (Pylon race) tenutasi a Berlino il 13 maggio 06.


20 Giugno 2006
Nuovo contratto su ISIS
L'Air Force Research Laboratory ha assegnato a Raytheon un contratto biennale da quasi 8 ml $ su un programma per sensori di sorveglianza. Il programma, finanziato da DARPA, è parte del più vasto programma ISIS (sviluppo di un dirigibile stratosferico di sorveglianza con antenna integrata nella struttura). (da www.spacewar.com)


13 giugno 2006
Pubblicità con dirigibili sferici
Techsphere Systems International, produttrice dei dirigibili sferici concepiti da Hokan Colting ha chiuso un contratto da 4,2 M$ (valore iniziale stimato) con una grande impresa "top 100 Fortune". Il contratto prevede il noleggio a fini pubblicitari di due dirigibili SA-60A


1 Giugno 2006
Riparte SkyCat
Il consorzio Italo-Britannico "SkyCat Group" ha rilevato le attività di ATG. Nuove prospettive di portare a termine il progetto SkyCat interrotto con la crisi finanziaria di ATG lo scorso anno (v. news luglio 2005)


Giugno 2006
Incertezze sul Walrus
Per esigenze di bilancio tagliati dal Congresso i fondi previsti dalla DARPA per il progetto Walrus (v. news precedenti). Al momento le attività del progetto si arresteranno nel prossimo agosto con la conclusione del contratto annuale assegnato a Lockheed Martin e a Worldwide Aeros Corporation.


Giugno 2006
Skyship 600 nei Caraibi
Prosegue l'interesse della polizia di Trinidad e Tobago per l'uso dei dirigibili per attività di pattugliamento anticrimine. Dopo aver acquistato un "Aeros 40B", ha deciso di passare agli Skyship 600 (per ora in affitto dalla "Skyship Management").


Giugno 2006
Ricerche geofisiche in Africa
Continuano le attività di prospezione geofisica condotte in Botswana con il dirigibile Zeppelin NT noleggiato per un biennio dalla De Beers (v. news luglio 2005). Le operazioni, che si avvalgono di sensori ad alta tecnologia, si svolgono durante le ore notturne ad altezze inferiori ai 100 m.


Giugno 2006
Controllo del traffico ai Mondiali
In Germania, in occasione dei Mondiali di calcio, uno Zeppelin NT07 è stato impiegato per il controllo e la gestione del traffico.


Giugno 2006
N° 152 di "Airship"
È pubblicato il n° 152 di giugno 06 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, segnaliamo: di B. Prentice un articolo su previsioni di mercato per dirigibili da trasporto nelle zone artiche del Canada; di M. Rentell il resoconto del 2° Workshop "USE-HAAS" sulle piattaforme stratosferiche, tenutosi a Bruxelles lo scorso 8-9 maggio; di D. Chadburn l'annuale rassegna sul settore dei dirigibili nel mondo tenuta all'Assemblea Generale di "The Airship Association".


Giugno 2006
Diamante Bianco in Guyana
Esce nelle sale italiane il film/documentario di Werner Herzog "Il Diamante Bianco". Il film racconta la spedizione naturalistica di Graham Dorrington sulla canopea della foresta pluviale in Guyana a bordo del dirigibile "White Diamond"


Maggio 2006
Australia: un aerostato sulla canopea
La Griffith University, con cofinanziamento del Governo del Queensland, ha avviato un progetto biennale di ricerca sugli effetti del cambiamento climatico sulla biodiversità. Il progetto "BATH-Biodiversity at Heights", che si svolgerà nell'area del "Lamington National Park", vedrà l'utilizzo di un sistema aerostatico motorizzato che consentirà ai ricercatori l'accesso dall'alto alla canopea delle foreste pluviali minimizzando l'impatto ambientale. La soluzione è stata già sperimentata con successo (Radeau des Cimes, Dorrington) negli anni passati Il sistema aerostatico che verrà utilizzato in questa circostanza (Arboglisseur/Canopy Glider), sviluppato dalla società francese di engineering "Pro-Natura" è un pallone a due gas, elio + aria calda (rozière), propulso da due piccoli motori a getto


Maggio 2006
Un dirigibile per la flotta
La US NAVY ha acquistato un ABC A-170 da adibire ad una campagna di sperimentazioni sugli utilizzi militari dei dirigibili (test di sensori, impiego per la protezione delle forze navali, tecnologie UAV)


Maggio 2006
Schermi nel cielo
Il Gruppo "The Lightship Group", ha presentato il nuovo dirigibila ABC A-170 attrezzato con schermo led a colori da m. 9x21. Il nuovo sistema semplificherà la modifica dei messaggi esposti e consentirà la proiezione di immagini in movimento e trasmissioni televisive


8-9 maggio 2006
Piattaforme Stratosferiche a Bruxelles
Si è tenuto a Bruxelles presso la Reale Accademia Militare del Belgio il 2° workshop del progetto USE-HAAS. Il progetto, promosso da un consorzio pubblico-privato e sostenuto dalla Commissione Europea, si propone di definire un'agenda strategica di ricerca (SRA) per l'Unione Europea nel settore delle piattaforme d'alta quota (dirigibili e UAV). Nel corso del workshop sono stati presentati i risultati dei lavori svolti finora e la prima versione dell'"Agenda" che sarà chiusa entro il mese di agosto Fra i temi trattati, la situazione attuale del settore e i progetti in corso, gli aspetti relativi agli utilizzi e ai mercati potenziali (es. Telecomunicazioni, Sicurezza e Intelligence, Controllo e Monitoraggio in campo civile, Osservazione della Terra). Sono inoltre previste azioni di disseminazione dei risultati dello studio. La documentazione delle attività (numerose presentazioni, documenti e la bozza dell'Agenda) è reperibile sul sito www.usehaas.org.


25 marzo 2006
Dirigibile d'Oro a Lauro
A Lauro (AV), patria di Umberto Nobile, nell'ambito delle celebrazioni per l'80° anniversario della trasvolata polare, si è svolta, a cura del Comune e del Comitato organizzatore, la decima edizione del premio "Il Dirigibile d'Oro". Numerosi i riconoscimenti assegnati su tematiche sociali e culturali. Per la sezione "Ricerca scientifica" il premio è andato all'Università Parthenope di Napoli per un progetto di monitoraggio ambientale con impiego di un dirigibile UAV, e al Centro di Geotecnologie dell'Università di Siena per la messa a punto di un sistema aerostatico per ricerche nel campo del monitoraggio geoambientale e della aerofotogrammetria digitale, in particolare controllo di movimenti franosi attraverso controllo fotografico stereoscopico.


6 Marzo 2006
Ancora un dirigibile Goodyear
Primo volo del nuovo dirigibile Goodyear destinato ad operare in Florida. Per la scelta del nome del dirigibile è stato indetto un concorso che si concluderà il 21 giugno.


1 Marzo 2006
In Russia 2 nuovi record
2 nuovi record FAI per dirigibili ad aria calda realizzati in Russia. I nuovi record per cui è stata chiesta l'omologazione sono quello di velocità per dirigibili da 400 a 1600 mc con 27,45 kmh (V. Shkulenko) e quello di distanza per dirigibili da 400 a 900 mc con 5,14 km (!), ottenuto da M. Bakanov su AU-29 "Chaffinch" da 860 mc


Marzo 2006
Elezioni in Italia
Il dirigibile ad aria calda Gefa-Flug AS 105D, da 3.000 mc della società italiana Balloon Promotion è stato impiegato per voli pubblicitari sulla Toscana nel corso della campagna per il rinnovo del Parlamento


Marzo 2006
N° 151 di "Airship"
È pubblicato il n° 151 di dicembre 05 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, un contributo sugli aspetti aerodinamici del progetto "Walrus",una nota su un possibile programma europeo per lo sviluppo di una piattaforma aerostatica d'alta quota per telecomunicazioni, informazioni sulle operazioni di sorveglianza con impiego di dirigibili.


12 Gennaio 2006
Antenne "dipinte"
RTI International, organizzazione non profit USA di ricerca, annuncia l'avvio di una campagna di test per valutare il concetto della "paint on antenna" da applicare sull'involucro di dirigibili. Il progetto rientra fra le numerose iniziative attualmente in corso per l'utilizzo della stratosfera attraverso dirigibili da comunicazione e osservazione. All'iniziativa parteciperanno Applied EM, Unitech, International Communication Group, Techsphere Systems International, 21st Century Airships. Le ultime due, che saranno responsabili della parte "dirigibili", sviluppano e realizzano dirigibili sferici "tipo Colting".


Gennaio 2006
Deciso il 4° NT07
Gli azionisti Zeppelin (ZLT) hanno approvato la costruzione di un quarto esemplare dello Zeppelin NT07. La decisione è stata presa in considerazione del successo tecnologico e commerciale fin qui registrato da questo modello con cui la Zeppelin è rientrata nel settore dei dirigibili. Il nuovo mezzo consentirà di far fronte con maggiore prontezza ai crescenti volumi di domanda. Prosegue intanto lo sviluppo del nuovo modello "NT19", versione maggiorata dello 07 (19 posti e 13.500 mc)


Gennaio 2006
In rete gli atti di Airships to the Arctic III
Sul sito della "University of Manitoba - Transport Institute" sono disponibili gli atti del III Airships to the Arctic Symposium tenuto a Winnipeg dal 31 maggio al 2 giugno 2005. Il convegno, organizzato dall'Istututo Trasporti dell'Università del Manitoba (prof. Barry Prentice) è stato dedicato ai temi delle tecnologie e dell'impiego dei dirigibili, con particolare attenzione alle potenzialità di utilizzo dei dirigibili nelle zone artiche. Gli atti sono raggiungibili sia attraverso il sito della "Manitoba University" (v. links) sia direttamente dalla sezione "Gli studi" di questo sito.


Dicembre 2005
Elezioni in Gabon
Il dirigibile francese "Voliris 900" da 900 mc (ultraleggero secondo le norme esistenti in Francia) è stato impiegato per voli pubblicitari durante due settimane nel corso della campagna per le elezioni presidenziali in Gabon.


8 Dicembre 2005
Avanza il progetto HAA
La US Missile Defense Agency ha assegnato alla Lockheed Martin (che aveva già portato a termine con successo la fase precedente del progetto) un contratto da 149 milioni di $ per la realizzazione del prototipo di dirigibile d'alta quota da destinare a compiti di controllo delle minacce missilistiche. Il contratto si concluderà nel 2010 con la costruzione di un mezzo in grado di rimanere in volo stazionario a una quota di 18 km per un mese portando un carico di missione di 225 kg.


Dicembre 2005
N° 150 di "Airship"
È pubblicato il n° 150 di dicembre 05 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, informazioni sui tentativi di soluzione della crisi dell'ATG, un articolo su un metodo innovativo di costruzione di dirigibili, uno sull'impiego dei dirigibili per sorveglianza marittima. Una pagina è dedicata al recente progetto italiano di dirigibile UAV dell'Università Parthenope.


15 Novembre 2005
UK - Schools Aerospace Challenge
Un gruppo di studenti della St Paul's School di Londra si è aggiudicato il prestigioso premio nazionale "Schools Aerospace Challenge", concorso per l'innovazione nell'aviazione militare per ragazzi dai 16 ai 18 anni. I vincitori hanno presentato un progetto per un sistema di sorveglianza per la "Homeland Security" basato su dirigibili sferici d'alta quota.


8 Novembre 2005
HI Sentinel nella stratosfera
Primo volo stratosferico del dirigibile HiSentinel (44,5 m. di lunghezza) frutto una collaborazione fra la società statunitense Aerostar (gruppo Raven), il Southwest Research Institute (SWRI) e l'Air Force Research Laboratory (AFRL). Il dirigibile ha realizzato un volo di 5 ore, portando a oltre 22.000 m. un carico di 27 kg. Il programma mira a sviluppare una famiglia di piattaforme stratosferiche a basso costo, destinate a sollevare piccoli carichi, per impieghi sia militari che civili, come ad es. telecomunicazioni tattiche e applicazioni ISR (intelligence, surveillance, reconnaissance)


Novembre 2005
N° 149 di "Airship"
È pubblicato il n° 149 di settembre 05 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, informazioni su alcuni grandi progetti in corso (High Altitude Airship/US Missile Defense Agency; Walrus/DARPA), alcuni contributi su dirigibili "unmanned" e sull'impiego di un dirigibile AEROS 40B a Trinidad in operazioni di controllo del territorio.


8 ottobre
Italia: Convegno sui dirigibili
Si è tenuto a Schio (Vicenza), organizzato dal Comune nell'ambito delle celebrazioni per il centenario del primo dirigibile italiano ("Italia" di Almerico da Schio) il convegno "I dirigibili: dal passato al futuro". Nel corso del convegno l'argomento "dirigibili" è stato affrontato sotto diversi profili: storia, tecnologia, economia, normative. Si è discusso inoltre delle prospettive di questo mezzo e dei suoi possibili utilizzi, fra cui quelli militari, scientifici, o a supporto di reti di telecomunicazione.


Ottobre 2005
N° 3/05 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 3/05 di "Aerostation", con un articolo dedicato alle tecniche di riduzione del drag nei dirigibili sferici e con un resoconto dell'VIII DGLR-LTA Workshop tenutosi a Cologne-Porz lo scorso mese di giugno.


26 agosto
Aggiudicata la prima fase del programma Walrus
La DARPA, al termine della selezione per la realizzazione della prima fase del programma Walrus (v. precedenti news), fra le numerose imprese partecipanti ha individuato come contraenti la Lockheed Martin per un importo di 2,99 M$ e Aeros Corporation per 3,27 M$. Durante la fase 1 che durerà 12 mesi le imprese prescelte dovranno, fra l'altro determinare il concetto che meglio corrisponde ai compiti operativi richiesti e scegliere la configurazione del veicolo. Solo una delle due imprese sarà ammessa alla fase 2, della durata di tre anni.


24 agosto
Alla Zeppelin i brevetti Cargolifter
La Zeppelin acquista dalla liquidazione "Cargolifter" i diritti di proprietà intellettuale sviluppati dalla società prima del fallimento nel 2002. I risultati della ricerca sui grandi dirigibili realizzata da Cargolifter trovano una nuova casa e una concreta possibilità di valorizzazione. È inoltre in via di costituzione un Istituto dedicato alla ricerca sul "più leggero dell'aria" con sedi a Friedrichshafen e Cottbus (con la partecipazione oltre alla Zeppelin, e al DLR (Centro Tedesco per l'aerospazio) delle Università di Cottbus, Dresda, Stoccarda.


Luglio 2005
Accordo Zeppelin-De Beers
La Zeppelin e la De Beers hanno siglato un accordo che prevede l'utilizzo per un biennio di un dirigibile Zeppelin NT-07 a supporto di progetti di sviluppo industriale e ricerche geofisiche della De Beers nell'Africa meridionale. Il dirigibile sarà trasportato in Sud Africa via mare, modalità già sperimentata in occasione dell'invio in Giappone dello Zeppelin NT acquistato dalla NAC.


Luglio 2005
Crisi finanziaria per la ATG
La ATG (Advanced Technologies Group), nota per il suo programma "SkyCat" di sviluppo di una famiglia di dirigibili ibridi da trasporto pesante, è stata costretta a ricorrere all'amministrazione controllata a causa di una grave crisi di liquidità.


Giugno 2005
Capanina a Dresda
Al "1st Mobile and Wireless 2005" di Dresda, partecipazione con stand e presentazione di papers del progetto CAPANINA. Il progetto, finanziato su fondi europei nell'ambito del 6° Programma Quadro di ricerca, si propone di di sviluppare tecnologie per telecomunicazioni a larga banda su piattaforme stratosferiche (dirigibili)


Giugno 2005
VIII Workshop DGLR-LTA
Il 17-18 giugno a Cologne-Porz (Germania) si è svolto l'annuale workshop organizzato dal Comitato "Più leggeri dell'aria" della DGLR (Associazione Tedesca per l'Aeronautica e l'Astronautica). Tema principale del convegno "I metodi di progettazione dei dirigibili", altre sessioni sono state dedicate alle attività di ricerca e sviluppo attualmente in corso e ai progetti e tecnologie, fra cui la presentazione del progetto del nuovo Zeppelin N07-200. Sono state anche presentate relazioni riguardanti la storia, le normative, il supporto pubblico alla ricerca e sviluppo. Il workshop è stato concluso dalla ormai consueta gara indoor per dirigibili RC.


Giugno 2005
N° 1-2/05 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 1-2/05 di "Aerostation", con articoli sul progetto di un grande dirigibile da trasporto, il Behemut, e ancora sul Walrus.Su questo numero si trova anche un resoconto sulla III conferenza "Airship to Arctic" organizzata lo acorso maggio a Winnipeg dal prof. B. Prentice. Infine la recensione di due libri editi dall'ABAC: "Building small gas blimps" e "Muscle powered blimps"


Giugno 2005
N° 148 di "Airship"
È pubblicato il n° 148 di giugno 05 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, un servizio dedicato al trasferimento in Giappone dello Zeppelin NT-07.


Maggio 2005
Completato prototipo di dirigibile per telecomunicazioni
La Sanswire Networks LLC annuncia che sono state effettuate le prove di sostentazione del prototipo del dirigibile che la società ha in programma di utilizzare come piattaforma stratosferica per telecomunicazioni a larga banda. Il prototipo, è un dirigibile rigido con una lunghezza di 57 m.


Aprile 2005
Completato prototipo di motore elettrico per dirigibile stratosferico
La Aerovironment comunica di aver completato il prototipo di un motore elettrico di nuova concezione nell'ambito del contratto di Lockheed Martin con la US Missile Defense Agency per la realizzazione di un dirigibile d'alta quota da destinare a compiti di sorveglianza e telecomunicazioni.


Marzo 2005
N° 147 di "Airship"
È pubblicato il n° 147 di marzo 05 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, un servizio dedicato al programma "Walrus" e uno studio del Prof. Prentice sull'economia di un sistema di trasporto con dirigibili nell'artico canadese.


Febbraio 2005
N° 4 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 4 di "Aerostation", in gran parte dedicato al progetto "Walrus" per lo sviluppo di un dirigibile da trasporto pesante promosso dalla DARPA (Defense Advanced Research Project Agency)


1 Febbraio 2005
Megadirigibile da trasporto
La DARPA (Defense Advanced Research Project Agency), agenzia per la ricerca del Dipartimento della difesa USA ha pubblicato l'avviso per la prima fase (conceptual design) del programma WALRUS - Global reach air vehicle program. Il programma ha come obiettivo finale la realizzazione di un dirigibile di nuova concezione in grado di trasportare carichi di almeno 500 tonn. a distanze superiori ai 20.000 km.


27 Gennaio 2005
41 giorni in volo
Il 27 gennaio, dopo 41 giorni e 22 ore di volo sull'Antartide e tre orbite intorno al polo, si è conclusa la missione del pallone stratosferico NASA ULDB (Ultra Long Duration Balloon) che trasportava l'esperimento CREAM (v. preced. news). Il nuovo obiettivo del Balloon Program Office della NASA, che ha curato la parte aerostatica della missione, è quello di realizzare un pallone in grado di rimanere in aria 100 giorni.


12 Gennaio 2005
Lo Zeppelin arriva in Giappone
Lo Zeppelin NT della NAC Corporation partito il 9 dicembre dal porto di Gioia Tauro sbarca a Kobe. Prosegue poi per Nagoya dove, fra marzo e settembre, prenderà parte alle manifestazioni dell'Expo 2005


16 Dicembre 2004
Aerostato in Antartide
Lanciato dalla base di Mc Murdo in Antartide un pallone stratosferico NASA che ha sollevato fino a 40 km l'esperimento CREAM (Cosmic Ray Energetic and Mass). Il pallone circumnavigherà l'Antartide per tre settimane raccogliendo dati sui flussi di particelle cariche di altissima energia (raggi cosmici). All'esperimento, diretto dall'Università del Maryland partecipano altre università americane, della Corea del Sud e per l'Italia l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN)


Dicembre 2004
N° 146 di "Airships"
È pubblicato il n° 146 di dicembre 04 di "Airship" (rivista di "The Airship Association"). All'interno, fra l'altro, un servizio dedicato agli hangar per dirigibili.


9 Dicembre 2004
Lo Zeppelin in Italia
Il dirigibile Zeppelin JA101Z - "Yokoso Japan", acquistato dalla "Nippon Airship Corporation", ha lasciato il porto di Gioia Tauro su un traghetto diretto in Giappone.Durante il sorvolo dell'Italia, contrastato da avverse condizioni atmosferiche, ha toccato Albenga, Pisa, Capua.(notizia da G. Aimo)


30 ottobre 2004
Nuovo record di distanza
Il 30 ottobre a Rosedale (Canada) David Hempleman-Davis, con 95 km, ha stabilito il nuovo record mondiale di distanza per dirigibili ad aria calda per le classi oltre i 900 mc di volume (il record attuale è di 93,03 km). Il nuovo record è attualmente in corso di omologazione presso la FAI.


27 ottobre 2004
Nuovo record di velocità
Il 27 ottobre uno Zeppelin NT pilotato da Steve Fosset, co-pilota Hans-Paul Stroehle ha stabilito il nuovo record mondiale di velocità per dirigibili a gas per le classi oltre i 6.000 mc di volume con una velocità di 118 kmh (il record attuale è di 92,8 kmh). Il nuovo record è attualmente in corso di omologazione presso la FAI.


Ottobre 2004
N° 3 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 3 di "Aerostation" con articoli dedicati all'impiego di carburanti gassosi sui dirigibili e alla classe 23X di dirigibili rigidi inglesi


Settembre 2004
N° 145 di "Airships"
È pubblicato il n° di settembre 04 di "Airship" (rivista di "The Airship Association")


Settembre 2004
In Giappone via mare
La NAC, società giapponese proprietaria dell'ultimo Zeppelin NT fin qui prodotto, comunica che il trasferimento del dirigibile in Giappone, reduce da un lungo tour nei paesi del nord Europa, sarà effettuato via mare per evitare i rischi metorologici di una traversata della Siberia durante la stagione autunnale


14 Settembre 2004
Nuovo record di durata
Il 14 settembre un A150/American Blimp Corporation pilotato da Carl Harbuck e Douglas Mc Fadden ha stabilito il nuovo record mondiale di durata per dirigibili a gas per le classi oltre i 3.000 mc di volume con un tempo di 24h 39' 55" (il record precedente era di 14h 9'). Il nuovo record è attualmente in corso di omologazione presso la FAI.


Agosto 2004
Due dirigibili sulle Olimpiadi
Due dirigibili SK 600 della Skycruise Switzerland hanno incrociato nel cielo di Atene durante lo svolgimento delle Olimpiadi. Il primo impiegato per la sorveglianza aerea sui giochi, il secondo per le riprese aeree degli eventi.


Agosto 2004
Convegno a Oxford
Dal 19 al 22 Agosto si è tenuta a Oxford (UK), organizzata da Airship Association, la "V International Airship Convention". Nel corso della Convention, in cui sono stati trattati aspetti di economia, tecnologia, storia del dirigibile, sono stati presentati numerosi lavori di studiosi e esperienze di imprese del settore.


Luglio 2004
N° 2 di "Aerostation"
È disponibile sul sito http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation il n° 2 di "Aerostation" con un ampio articolo dedicato all'idrogeno


Estate 2004
UAV giapponese da 10.500 mc
Nell'ambito del "Millennium Program", iniziativa giapponese per lo sviluppo di un dirigibile stratosferico, iniziano i test del nuovo dirigibile UAV (con pilota remoto e capacità di volo autonomo) da 10.500 mc. Il dirigibile è stato costruito da "Fuji Heavy Industries" con la collaborazione di "Airship Management Services"


Giugno 2004
Workshop a Nordholz e Pylon Race
Il 25- 26 giugno si è tenuto a Nordholz (DE), base per dirigibili durante la I Guerra Mondiale, il VII workshop DGLR dedicato principalmente ai dirigibili come piattaforme per sensori. In appendice al Workshop si è svolta all'interno dell'hangar una gara "Pylon Race" per dirigibili RC vinta dal team Homer di Amburgo.


Giugno 2004
Seminario "Hangar" a Royan
Il 4 e 5 giugno si è svolto a Royan (FR), organizzato dall'Associazione "Objectif Base Dirigeables" (v. link), un seminario dedicato agli hangar per dirigibili - storia e attualità - con interventi dedicati alla tutela delle strutture esistenti e alla progettazione dei nuovi hangar. È in preparazione un libro con gli atti del seminario.


Maggio 2004
Un nuovo dirigibile per Balloonpromotion
Il 18 maggio, la Balloon Promotion ha ottenuto la certificazione del nuovo dirigibile della società, un dirigibile ad aria calda GEFA-FLUG AS105D.


Maggio 2004
Uno Zeppelin per la BMW
Il 3 maggio uno zeppelin NT ha iniziato, nell'ambito di una campagna promozionale della BMW, un tour attraverso i paesi dell'Europa sud orientale. La missione si concluderà nel mese di luglio.


Marzo 2004
Un dirigibile verso il Giappone
Uno Zeppelin NT è stato venduto ad un'impresa giapponese che lo utilizzerà per impieghi turistici e pubblicitari. Il dirigibile raggiungerà il Giappone in volo con un viaggio di 12.000 km. (Da Aerostation/primavera 2004)


Primavera 2004
Riapre "Aerostation"
Riprende le pubblicazioni (sul web) "Aerostation", storica rivista dedicata ai dirigibili. La rivista (pubblicazione dell'ABAC - Association of Balloon and Airship Constructors), che avrà cadenza trimestrale, è scaricabile dal sito: http://www89.pair.com/techinfo/Aerostation

 

Aggiornato il 10 Settembre 2017 © 2004 Marco Calcaterra